Nuove immagini della Fiat 500L

20 febbraio 2012

La monovolume Fiat sarà presentata al Salone di Ginevra, dove ci saranno anche due serie speciali per la 500, la Doblò con motore 1.4 T-Jet da 120 CV, la Freemont a trazione integrale, la Punto 2012 con il TwinAir da 85 CV, la Panda con cambio robotizzato e la Bravo nel nuovo allestimento Street.

Nuove immagini della Fiat 500L

ANTEPRIMA MONDIALE - La Fiat ha annunciato le novità che presenterà ufficialmente al Salone di Ginevra, in programma dall'8 al 18 marzo. Regina dello stand italiano sarà la nuova Fiat 500L, la piccola monovolume che raccoglie l'eredità della Idea e sarà in vendita dall'autunno con prezzi da circa 17.000 euro. Lunga 414 cm, larga 178 e alta 166, la Fiat 500L ha un aspetto da “cinquecentona”, per il muso con i grossi fari arrotondati e i "baffi" cromati che partono dal logo, e il tetto che sembra "sospeso" grazie ai montanti scuri. L'abitacolo è in grado di accogliere 5 passeggeri. La Fiat non ha diffuso immagini degli interni, ma potete vedere qui quelle “spia” scattate dai nostri lettori. Al momento del lancio commerciale, la 500L sarà proposta con due motori a benzina, il bicilindrico TwinAir da 85 CV e il 1.4 MultiAir da 105 CV e un turbodiesel: il 1.3 Multijet da 95 CV.

Fiat 500l 2012 05
Tra le nuove immagini diffuse dalla Fiat anche quella della vista laterale.

NUOVO ALLESTIMENTO PER LA BRAVO - Oltre alla 500L, alla rassegna svizzera la Fiat presenterà anche due versioni speciali della 500: la Color Therapy, in vendita da giugno, caratterizzata da particolari abbinamenti delle tinte pastello tipiche degli anni 70, e la America: in vendita da marzo in una serie limitata di 500 esemplari sia per la berlina che per la cabrio, celebra gli Usa nel quale è in vendita dall'anno scorso. Non mancano poi la nuova Punto TwinAir da 85  CV, la Panda con il cambio robotizzato Dualogic,  la Freemont AWD con sistema di trazione integrale, la Fiat Doblò con il 1.4 turbo a benzina T-jet da 120 CV (in vendita da aprile) e la Bravo in un nuovo allestimento denominato Street, studiato per la clientela più giovanile: sarà in vendita dall'estate il 1.4 T-Jet a benzina e il turbodiesel 1.6 Multijet, entrambi da 120 CV.

Fiat 500L
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
209
138
96
92
205
VOTO MEDIO
3,1
3.072975
740
Aggiungi un commento
Ritratto di armyfolly
20 febbraio 2012 - 12:39
MA I CENTIMETRI COSI DISTRIBUITI..NON SO CHE EFFETTO FARANNO DAL VIVO!!
Ritratto di SHAOLIN QUAN
20 febbraio 2012 - 12:48
C'e'il rischio Mini all'orizzonte.Mini ha realizzato un'auto bella e unica,quale e'la Cooper.Poi ha deciso di ampliare la gamma proponendo onestamente uno stile veramente discutibile(Country,coupe',clubman).Le auto di successo sono irripetibili e vanno lasciate li'.La fiat ha commesso lo stesso errore;ha preso la Cinquecento e l'ha vitaminizzata come e'successo per la Country.Vendera'?Mah..sicuramente e'un insuccesso per la matita.Ovviamente dal mio punto di vista..Non e'che gonfiando un'auto di successo come la Cinquecento,esce fuori un'auto di successo;produci solo una copia mostro...piu'grande piu'confortevole,ma di luce riflessa.Citroen ad esempio ha capito questa cosa e pur usando pianali in comune e sinergie per abbattere i costi,come tutti..,produce sensazioni di novita'e modernita'.Ma non ricopiando se stessa!
Ritratto di Gipo
20 febbraio 2012 - 17:27
...farcito la testa con rendering che dall'altezza della vettura al tetto color bianco avrebbero persuaso anche un bimbo di tre anni della somiglianza alla Countryman. Adesso, anche di fronte all'evidenza, l'imprinting sortisce ancora i suoi nefasti effetti. Questa è una monolvolume sui generis; non è tozza, non è troppo alta e, soprattutto, non ha nulla in comune con la Countryman, che è una fun-car modaiola dalla scarsissima abitabilità e funzionalità. Richiamare il nome 500, poi, è stato corretto, perchè in Europa i nomi Idea, Musa, ma anche Multipla, non hanno nessun appeal; sarebbe stato masochistico fare scelte diverse. Che si tratti di una copia, infine, e non piuttosto di un modello completamente originale ed inedito nel suo segmento, con accenni, certo, agli stilemi della 500, mi sembra proprio la classica sparata giusto per criticare.
Ritratto di SHAOLIN QUAN
21 febbraio 2012 - 12:05
Ho citato Mini,ma potevo anche dire Audi.Trovo veramente discutibile creare una gamma partendo da un'auto di successo.La a 3 ha prodotto una cosa come 10 autovetture.Tutte di gran qualita',ma e'sempre la stessa auto.Poi che vendano vabbe'...Fiat ha preso la Cinquecento e l'ha resa monovolume.Io credo che siano operazioni discutibili.Molto discutibili.Il famoso discorso della riconoscibilita'del marchio ha prodotto delle copie..Piu'piccolo,piu'grande,grandissimo,enorme.Io ritengo che la Mini Couper e la Cinquecento siano due gioiellini.La Country per me e'un mostro di stile anche se gradevole.Stesso dicasi di questa Fiat.Non dico che sia brutta,dico solo che un'auto cosi'e'impersonale.Come lo sono per me le Audi.Vorrei capire che differenza ci sia tra una a4,una a 6 e una a 8.Le dimensioni.O tra una Q3 una Q5 E una Q7.Cioe'il giochino,mettiamoci il baule,togliamoci le porte,gonfiamola,stringiamola...facciamola coupe'..capisco dia garanzie,ma annulla l'estro delle linee.Meglio Bmw,che per quanto si ripeta,almeno..nel bene o nel male,da personalita'ad ogni modello,come Mercedes ma soprattutto come Citroen.Apprezzo la Citroen,tantissimo..a livello di managment,ci lavorerei gratis li'dentro;pur partendo dalle stesse basi,ogni modello,che puo'piacere oppure no,e'unico a se stesso pur rimanendo Citroen nella sua riconoscibilita'.Questo secondo me e'saper produrre una gamma auto,non prendere un successo e renderlo gigante,mini o o medio.Non e'una critica la mia,ma un'opinione.E penso sia condivisibile.
Ritratto di Gipo
21 febbraio 2012 - 15:50
...condivisibile la tua opinione, almeno in larga parte. Però equiparare l'operazione 500L con la superfetazione di modelli da parte di certi marchi (a partire da Mini) mi sembra improprio. Qui si parla di due soli modelli (che eventualmente diventeranno tre con la XL, ma sempre di una L allungata trattandosi). Uno è il "gioiellino" cui ti riferisci, l'altro è questo modello, magari a te meno gradito, ma certamente più fruibile ed adatto ad una platea più vasta. Mi perdo un po' sull'apologia di Citroen, che di scelte stilistiche e funzionali quantomeno discutibili, nonché di flop commerciali, ne ha collezionati diversi; basti guardare la splendida C6, gratuitamente storpiata negli ultimi 30 cm di coda, le stramberie della C3 Picasso e delle DS varie. Per queste ultime credo che Bertoni si sia già rivoltato nella tomba.
Ritratto di mustang54
20 febbraio 2012 - 12:44
2
di lato sembra una Mini Countryman... altro che cloni cinesi...
Ritratto di Mario85
20 febbraio 2012 - 14:15
ci prende pero queste non andranno a fuoco sicuramente
Ritratto di Renault90
21 febbraio 2012 - 18:03
Di lato ha dato anche a me questa impressione.
Ritratto di alberto71giordano
20 febbraio 2012 - 13:04
Dalle foto non è male!!!!!!!
Ritratto di Jinzo
20 febbraio 2012 - 13:09
ma tanti i figli di papà scelgono la mini perche e BMW...certo mica si prendono un fiat ma skerziamo.... mini andate sempre a fuoco insieme a tutto lo stabilimento bmw, ovviamente senza far danni alla gente
Pagine