NEWS

La Ford rimborsa i debiti con i soldi della Geely

30 marzo 2010

Con il ricavato della cessione della Volvo, la Ford rimborserà tre miliardi di dollari di debiti. Ma la strada è ancora lunga: la Casa americana deve ai creditori circa 32 milardi di "biglietti verdi", parte dei quali sono serviti a sopravvivere durante la crisi.

PRIMA DI TUTTO MENO DEBITI - A solo un giorno di distanza dall'avvenuta cessione della Volvo alla Geely (qui la news), la Ford (in foto la nuova Focus) ha annunciato che il 6 aprile ripianerà 3 miliardi di dollari dei consistenti debiti che l'azienda americana aveva contratto sin dal 2006 per far fronte alla sua crisi ed evitare di entrare in amministrazione controllata, com'è successo a General Motors e Chrysler nel 2009.

ANCORA OLTRE 30 MILIARDI - La Ford aveva già ridotto i suoi debiti di circa 10 miliardi l'anno scorso e ora, con questi tre miliardi, porterà il debito complessivo del gruppo sotto quota 32 miliardi di dollari. Intanto la Ford ha chiuso il 2009 con un attivo di 2,7 miliardi di dollari per la prima volta in quattro anni e, a febbraio, le vendite hanno superato quelle della GM, un evento che non accadeva da dieci anni. La casa dell'ovale blu si sta muovendo bene sul mercato interno, approfittando della crisi delle due rivali storiche. Inoltre, le previsioni sulle immatricolazioni di marzo sul mercato Usa parlano di una buona ripresa delle immatricolazioni.

E LE AZIONI SALGONO - Queste notizie positive hanno infatti “spinto” le azioni Ford che, dall'inizio dell'anno, hanno gudagnato il 40%. Per questo, il fondo sanitario Veba del sindacato UAW (quello che riunisce i lavoratori dell'auto) ha reso noto che ricollocherà in borsa l'11% del capitale Ford in suo possesso.

Aggiungi un commento
Ritratto di Pablo
30 marzo 2010 - 12:41
che cifre ragazzi da brividi... dopo le notizie sul bilancio della renault di fine 09 e le ultime sulla volvo è un settore da infarto quello dell'auto
Ritratto di Jinzo
30 marzo 2010 - 13:32
Come fanno a campare con debiti di MILIARDI di dollari.. e ce pure che si lamenta che e costoso comprare una DR1 a 8.000 €.... e i cinesi "sbarcano sulla luna" comprando ormai tutta l'europa.... basta notare le figuracce Jaguar - Land Rover, Volvo e adesso forse anche la Mayback... se va avanti cosi tra qualke anno compreremo le auto che disprezziamo..CINESI
Ritratto di maverick1980
30 marzo 2010 - 15:02
Se facciamo caso alle etichette già adesso compriamo cinese. Praticamente ogni prodotto anche di marca italiana viene prodotta in Cina , quindi non vedo lo scandalo , ci siamo già arrivati!
Ritratto di miana80
30 marzo 2010 - 20:03
condivido in pieno, oramai anche noi siamo cinesi e non lo sappiamo