NEWS

A guidare può essere anche un robot

12 febbraio 2016

L’NHTSA statunitense equipara, almeno in via teorica, un patentato in carne e ossa al software di un’auto a guida autonoma.

A guidare può essere anche un robot
PASSO AVANTI - Un altro, piccolo ma significativo, tassello a favore della guida autonoma arriva dalla National Highway Traffic Safety Administration: l’agenzia governativa che sovraintende alla sicurezza dei mezzi di trasporto ha sottolineato come, in futuro, le auto “non avranno un guidatore nel significato tradizionale” del termine. Sembra quindi aprirsi la possibilità di un quadro normativo specifico che equipara il software di un’auto a guida autonoma a una qualsiasi persona con patente di guida.
 
E IO MULTO IL SOFTWARE - La NHTSA ha risposto nel merito a una domanda sollevata da Google, una delle aziende più attive nel (promettente) settore: “se nessun essere umano in abitacolo può guidare il veicolo, è ragionevole identificare il guidatore con qualsiasi cosa stia guidando”. Anche con un algoritmo, quindi; vale a dire con la logica applicativa di un codice sviluppato appositamente per la guida in un ambiente misto di auto autonome e di auto guidate in modo tradizionale.
 
IL DDL CALIFORNIANO - Non cala certo il sipario sulla vicenda, comunque: ci vogliono, almeno per il sistema statunitense, anche le leggi dei singoli Stati. E in California, dove Google conduce i propri collaudi autorizzati su strade pubbliche (nella foto sopra la Google Car), il disegno di legge sulla guida autonoma presentato sul finire dello scorso anno prevede che l’operatore a bordo debba avere una patente di guida specifica e sia in grado di prendere il controllo in caso di emergenza o malfunzionamento della tecnologia. Senza dimenticare (ma, per definizione, un progetto di legge è soggetto a cambiamenti in corso) che il produttore dovrà predisporre corsi specifici per l’utilizzo del software di bordo e impegnarsi a predisporre ogni misura atta a contrastare minacce informatiche che possano precludere il controllo del veicolo da parte del conducente in carne e ossa.




Aggiungi un commento
Ritratto di SINISTRO
12 febbraio 2016 - 12:42
3
quindi, una macchina potrebbe multarne un'altra? O, addirittura, un umano potrebbe multare un umanoide?
Ritratto di mao2151
12 febbraio 2016 - 14:14
è per questo che NHTSA ha messo sotto inchiesta FCA sui cambi automatici perchè se fosse guida autonoma non servirebbe un genio per guidare in america
Ritratto di SINISTRO
12 febbraio 2016 - 14:46
3
AAHAHAHAH
Ritratto di mirko.10
12 febbraio 2016 - 15:34
3
ma non si puo' avere una scimmia come autista prima?
Ritratto di mao2151
12 febbraio 2016 - 17:25
negli USA è prassi