NEWS

Il bilancio ecologico della Mercedes GLC F-Cell

04 aprile 2019

La Mercedes GLC F-Cell è una suv elettrica alimentata ad idrogeno. La casa tedesca ha reso noto il suo bilancio energetico.

Il bilancio ecologico della Mercedes GLC F-Cell

DOPPIA POSSIBILITÀ - La Mercedes GLC F-CELL è una suv a celle a combustibile ibrida plug-in, dotata sia delle celle a combustibile, che di una batteria ricaricabile tramite la tecnologia plug-in, riuscendo quindi a coniugare i vantaggi di entrambe le alimentazioni. Offrendo l’alimentazione ad idrogeno, stoccato in due serbatoi in fibra di carbonio incassati nel pianale, che contengono 4,4 kg di gas, è in grado in soli tre minuti di fare il pieno, così da coprire una distanza di 430 km (secondo il ciclo NEDC). La batteria da 13,5 kWh, installata nel retro della suv, conferisce alla vettura un'autonomia di circa 50 km; grazie ad un sistema di recupero, nei tratti in discesa e in frenata, l'energia cinetica può essere immagazzinata nell’accumulatore.

EMISSIONI COMPLESSIVE - La Mercedes GLC F-Cell, secondo la casa tedesca, garantisce un alto livello di riciclabilità, grazie al ridotto utilizzo del platino nella cella a combustibile, inferiore del 90% rispetto alle altre case. Per valutare l’intero impatto ambientale del veicolo, la Mercedes, oltre alle emissioni di CO2, ha valutato l’utilizzo delle risorse nell’intero ciclo di vita del mezzo, che la casa tedesca quantifica in 200.000 chilometri. Infatti, mentre i componenti specifici della GLC F-CELL portano ad emissioni di CO2 notevolmente più elevate durante la produzione, queste possono essere in parte compensate durante la fase di utilizzo. Se la GLC F-CELL funzionasse esclusivamente ad idrogeno ed energia da fonti rinnovabili, sarebbero possibili risparmi di CO2 superiori al 50%, rispetto agli scenari attuali. 

SOLO PER POCHI - L'obiettivo della Daimler è quello di ridurre del 40%, entro il 2030, l'utilizzo di materie prime per la tecnologia del gruppo propulsore e delle batterie. Oltre all'impiego economico delle risorse, giocheranno un ruolo importante anche il ricondizionamento dei componenti e il riciclaggio delle materie. I progressi nella tecnologia delle batterie agli ioni di litio contribuiranno ulteriormente a questa riduzione, grazie ad una maggiore densità energetica e a batterie sempre più leggere. I primi esemplari della Mercedes GLC F-Cell sono stati consegnati nel 2018 e destinati ai vari ministeri e organizzazioni, come l'organizzazione nazionale per l'idrogeno (NOW), H2 Mobility e Deutsche Bahn. A causa del prezzo elevato la Mercedes GLC F-Cell non sarà venduta al pubblico, ma unicamente affittata ai clienti delle grandi città della Germania e del Giappone. Il canone mensile previsto è di 799 euro.

Mercedes GLC
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
74
113
100
56
59
VOTO MEDIO
3,2
3.21642
402




Aggiungi un commento
Ritratto di v8sound
4 aprile 2019 - 11:12
"...Se la GLC F-CELL funzionasse esclusivamente ad idrogeno ed energia da fonti rinnovabili, sarebbero possibili risparmi di CO2 superiori al 50%, rispetto agli scenari attuali. " Ed è tutto dire.
Ritratto di deutsch
4 aprile 2019 - 11:51
4
e non è chiaro il termine di paragone, benzina, diesel, ibrido, plug-in o elettrico
Ritratto di Gwent
4 aprile 2019 - 13:21
2
800€ al mese di noleggio, il reddito di cittadinanza è di 780€ nel migliore dei casi quindi per 20€ non me la posso permettere. Un saluto. Gwent.
Ritratto di fastidio
4 aprile 2019 - 13:26
5
se compri l'auto il reddito di cittadinanza salta..
Ritratto di Jumputer
5 aprile 2019 - 04:54
Ma perchè gli asiatici (Toyota, Hyundai, e Honda) costruiscono e vendono auto fuel cell con autonomie superiori senza il plug-in. Per Toyota Mirai 600 km autonomia per Hyundai Nexo si parla di 800 km autonomia e sono in vendita anche in Italia . Per capirci Toyota Mirai ha una batteria da 1,5 kw (quella della prius e delle ibride tradizionali Toyota) che non necessita ricariche e "costa poco" mentre sulla mercedes devono metterla ricaricabile 13 kw (migliaia di euro di costo) ed un'autonomia di 430 Km. Perchè devo accettare un sistema più complesso e più costoso. Ho la sensazione di un sistema "obsoleto" rispetto alla concorrenza... Come sull'ibrido... indietro anni luce..
Ritratto di Mbutu
5 aprile 2019 - 12:52
In effetti non l'ho capito neanche io perché plug-in. Cioè, capisco ibridizzarla per diminuire comunque i consumi. Ma la "spina" diventa superflua.
Ritratto di Dr.Torque
5 aprile 2019 - 10:19
Facciamo lo stesso calcolo per i tanto decantati ibridi attuali, o anche per le auto elettriche e vediamo cosa viene fuori. Dài che ci facciamo quattro risate!