NEWS

Incentivi auto 2020: già pronte le modifiche

Pubblicato 10 agosto 2020

Esauriti i fondi del primo stanziamento, si attende il secondo che, però, dovrebbe prevedere una modifica alle emissioni di CO2 delle auto aventi diritto.

Incentivi auto 2020: già pronte le modifiche

POCHI FONDI - Finanziati con 50 milioni di euro, gli incentivi auto 2020 per le auto di nuova immatricolazione sono andati esauriti l’8 agosto, sette giorni dopo essere entrati in vigore (qui per saperne di più). Il Governo tuttavia pare vicino a concedere un secondo stanziamento, che sarebbe contenuto nel Decreto Agosto, ma si attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale per la conferma definitiva. 

COM’ERA - Secondo le indiscrezioni, lo Stato dovrebbe mettere sul piatto 400 milioni di euro per la seconda tranche di incentivi, sempre concessi alle nuove auto e in funzione delle emissioni di anidride carbonica. Vi sarebbe però una sostanziale differenza rispetto a quelli entrati in vigore l’1 agosto, che prevedevano tre fasce di emissioni per le auto aventi diritto: da 0 a 20 g/km, il bonus era di 10.000 euro con la rottamazione di una vecchia auto e 6.000 euro senza; da 21 a 60 g/km, 6.500 euro con rottamazione e 3.500 euro senza; da 61 a 110 g/km, 3.500 euro con rottamazione e 1.750 euro senza.  

COSA CAMBIA - Con la nuova formulazione, sarebbero confermate le fasce 0-20 e 21-60 g/km, ma arriverebbero quelle da 61 a 90 g/km, 3.750 euro con rottamazione e 2.000 euro senza, e da 91 a 110 g/km, 3.500 euro con rottamazione e 1.750 euro senza.





Aggiungi un commento
Ritratto di Almeron771
11 agosto 2020 - 08:09
Questi incentivi non hanno lo scopo di eliminare vecchie auto inquinanti e pericolose, ma solo quello di tirar su un mercato morente. Puoi rottamare solo auto di tua proprieta...quando i veri poveri italiani non hanno auto di proprietà perche non possono permetterselo e sono costretti a guidare vecchi scassoni di 30 e piu anni di nonni o genitori.VERGOGNA.
Ritratto di Pierre Cortese
11 agosto 2020 - 11:24
1
Non è che uno debba per forza guidare una Uno 45 o una Polo 1000 del 1982. BMW E36 e/o E34 o una Volvo 850 degli anni 90 tutto sono meno che scassoni se ben tenute dal momento che hanno margini di sicurezza attiva e passiva, soprattutto Volvo in quest'ultima voce, ancora elevati, a maggior ragione con i ridicoli limiti di oggi e l'impossibilità di correre qualunque sia la strada. Alcuni esempi: A 100 km/h la BMW E36 318i si arrestava in soli 37,5 metri e aveva 5 stelle in stabilità, la Volvo 850 alla elevata sicurezza attiva aggiungeva quella passiva del SIPS e di una scocca che non sfigurerebbe nei crash test di oggi. E non sono che un paio di esempi. Potrei citarne decine e decine di altri. L'usato viene deliberatamente ignorato soprattutto se datato perché la gente vuole adas e Apple carplay, tablet così farraginosi nell'utilizzo da costringere a fermarsi se si vuole cambiare velocità al tergicristallo ma che fanno effetto "wow" o ancora dire "Hey Mercedes ..." quando sale in auto. Con la vana speranza che queste frivolezze riempiano le loro vite. È ora di finirla con questo consumismo sfrenato di cambiare auto ogni pochi anni, le auto devono essere investimenti a lungo termine dato il loro costo e la rapidissima svalutazione, si devono sfruttare fino all'osso. Solo così si potrà ridurre davvero l'inquinamento perché la principale fonte di inquinamento o meglio, una delle principali, sono proprio le industrie le quali producono soprattutto automobili.
Ritratto di Almeron771
11 agosto 2020 - 12:42
Hai travitato lo spirito del mio post...intendo che è vegognoso non permettere a tutti di dare via una macchine di 10 anni per una nuova.Le categorie piu deboli guidano auto intestate a genitori e nonni e non possono usufluire di queste agevolazioni.Tutto ciò e vergognoso, le classi piu bisognoso sono sempre escluse.
Ritratto di Andre_a
11 agosto 2020 - 15:02
9
@Almeron771: non vedo il problema, basta intestare anche l’auto nuova al genitore o al nonno.
Ritratto di Almeron771
11 agosto 2020 - 16:01
Ti rendi conto di cosa stai dicendo?? Spero tu stia scherzando, intestare un'auto che magari comperi con tutti i tuoi risparmi ad una persona di (per esempio) 90 anni, che quando tira le cuoia avra un'eredita condivisa da altra gente e persi l 'auto.Idemmper genitori....e ci sono tante altre casistiche per la quale è una follia. Ma certe cose le pensate davvero?...........spero di no.
Ritratto di Andre_a
11 agosto 2020 - 16:49
9
Non sto scherzando: in una famiglia normale, quelli non sono certo dei problemi, mentre in una famiglia come quella che descrivi hanno sicuramente altro a cui pensare. Ma quindi secondo te è giusto scroccare l’auto al nonno, ma di intestargliene una nuova non se ne parla?
Ritratto di Almeron771
11 agosto 2020 - 17:10
Si vede che non lavori nel sociale.Ci sono tante realta, ed alcuno sono state abbandonate da questi provvedimenti.Un novantenne in certi casi non guida più ed ha un veicolo che è solo un peso un 20enne ha bisogno di un auto per andare a lavoro, e magari aiuta un anziano quando deve accompagnarlo.....ci sono tante realtà nel nostrom paese.
Ritratto di Andre_a
11 agosto 2020 - 21:26
9
Vero, non ho mai lavorato nel sociale, ma facendo esempi così diversi tra loro mi mandi in confusione. Prima si parlava di intestare l’auto nuova al proprio padre o nonno, non a un novantenne qualsiasi. Nel tuo ultimo esempio, invece, il giovane è sicuramente meritevole di lode, ma non ha nessun diritto sull’auto. Se l’anziano volesse dargliene, potrebbe donargli l’auto vecchia o lasciargli in eredità quella nuova. Detto questo, purtroppo quasi per definizione la legge non può contemplare tutti i casi singoli, ma se uno si mette in regola aiuta.
Ritratto di AndyCapitan
11 agosto 2020 - 23:44
1
ehhhh gia' gia' ....Pierre Cortese!!!!...le auto costruite nei primi anni 90 e fino al 2005 rappresentavano il top della qualita'...ora la gente pensa che solo perche' hanno un infotainment virtuoso siano di estrema qualita'...non e' cosi'!!!!...il 99% delle auto costruite oggi sono tirate via in tutti i loro componenti....dopo la crisi 2008 tutte le case hanno fatto grandi tagli ...ad esempio c'e' il ritorno dei freni a tamburo su vari modelli come ad esempio sull'ultima VW polo o la nuova captur!!!
Ritratto di ste74
14 agosto 2020 - 09:11
Ti quoto in tutto e per tutto!
Pagine