NEWS

La Jeep Compass si aggiorna

Pubblicato 04 giugno 2020

Nuovi motori a benzina, assetto e sterzo rivisti, oltre a una maggiore connessione con gli smartphone, distinguono la versione rinnovata della Jeep Compass.

La Jeep Compass si aggiorna

FATTA IN ITALIA - A tre anni dal lancio la produzione della Jeep Compass per il mercato europeo si sposta dallo stabilimento di Toluca in Messico a quello di Melfi, in Italia (dove è già costruita la Renegade). Con l’occasione la Jeep Compass si rinfresca non tanto nell’aspetto (solido ed elegante), che rimane invariato, quanto “sotto la pelle”. Debuttano i motori 1.3 turbo a iniezione diretta di benzina, che rimpiazzano i precedenti 1.4 (già fuori produzione da qualche mese). Il nuovo 4 cilindri è proposto con 130 CV, abbinato al cambio manuale e, per 2.500 euro in più, a quello robotizzato a doppia frizione. Nel corso dell’anno arriverà la variante da 150 CV, solo con il “doppia frizione”. Vanno ad aggiungersi al noto 1.6 diesel da 120 CV (il 2.0 da 150 CV esce di scena) e sono tutti proposti soltanto per le Jeep Compass a trazione anteriore. Rivisti anche la taratura del servosterzo, leggermente più consistente, e quella delle sospensioni, per dare più agilità senza penalizzare il comfort (di buon livello nella precedente Jeep Compass).

DA 28.750 EURO - Cinque sono gli allestimenti della rinnovata Jeep Compass: Longitude, Business, Night Eagle, Limited e S. Quest’ultimo è riservato al 1.3 da 150 CV e al 1.6 diesel, offre in più la modalità di guida Sport (attivabile col tasto nella consolle), le ruote di 19” e si rivolge a chi desidera una crossover dalla risposta più reattiva. Già ordinabile, la Jeep Compass ha prezzi compresi fra 28.750 euro per la 1.3 T4 Longitude da 130 CV e 36.500 per la 1.6 Multijet S. Per tutte sono di serie l’impianto multimediale con schermo di 8,4” (7” per la Longitude), Android Auto e Apple CarPlay, il climatizzatore bizona, i sensori posteriori di distanza e aiuti alla guida come la frenata automatica d’emergenza e il mantenimento in corsia. Oltre alla già citata 1.3 da 150 CV, entro la fine del 2020 si aggiungeranno le versioni Trailhawk a trazione integrale e quelle ibride plug-in 4x4 (leggi qui la news).

SUPER CONNESSA - Già la precedente Jeep Compass disponeva di un evoluto impianto multimediale, che in quella aggiornata è ulteriormente affinato con una maggiore connessione ai telefoni attraverso l’hot-spot Wi-Fi e applicazioni dedicate. Per esempio, con My Remote si può attivare un lampeggio o gestire le serrature delle porte a distanza e individuare dove la Jeep Compass sia parcheggiata. Con MyNavigation si può inviare al navigatore di bordo l’itinerario del prossimi viaggio, ricevere informazioni sul traffico, sul meteo e sui punti d’interesse nelle vicinanze.

Jeep Compass
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
194
97
61
51
71
VOTO MEDIO
3,6
3.616035
474




Aggiungi un commento
Ritratto di dynamite
4 giugno 2020 - 13:51
Ridicoli...anni luce indietro alla concorrenza..
Ritratto di BioHazard
4 giugno 2020 - 14:07
Quale sarebbe la concorrenza? Tiguan che è ancora più banale, Skoda Karoq idem, Seat Ateca su cui neanche mi esprimo, Suzuki Vitara, Renault Kadjar, ecc.. Sono tutte auto che hanno interni e dotazione identici alla Compass che non a caso rientra nelle 50 auto più vendute al mondo.
Ritratto di remor
4 giugno 2020 - 14:14
E' innegabilmente un successo mondiale. Per paradosso se fosse un'auto di bassa qualità sarebbe ancor più uno smacco per tutte le varie concorrenti che vendono meno di essa.
Ritratto di remor
4 giugno 2020 - 14:18
Comunque, sottolineerei, ben al di dentro della 50ima posizione https://www.alvolante.it/news/auto-piu-vendute-al-mondo-nel-2019-367373 . 38ima posizione assoluta. Da notare inoltre che in pratica le stanno davanti solo, se non erro, suv giapponesi e coreani. Nessuna suv europea davanti a lei. Cinesi ecc. ovviamente nemmeno pervenuti, poi, nonostante il loro immenso mercato nazionale (oltretutto protezionistico)
Ritratto di Giuliopedrali
4 giugno 2020 - 18:10
remor zitto che è meglio, sai quanti SUV cinesi ci sono, alcune centinaia, basta metterne 3 insieme per fare più del Compass carrettone.
Ritratto di littlesea
4 giugno 2020 - 20:46
1
Pedrali ma ultimamente sei diventato Gelminiano o Ametranese? No, perché, in quanto a cag @te sparate ed altezzositá hai palesemente alzato il livello...o il gomito...
Ritratto di Giuliopedrali
4 giugno 2020 - 21:35
Siete voi che fate finta di non capire, ma provate a fare 2 calcoli 2 invece delle fanboyate, partite sempre dal presupposto che ciò che piace a voi sia superiore, guardate solo un pò di dati e vedrete che avete torto al 100% e mi limito anche.
Ritratto di littlesea
5 giugno 2020 - 07:03
1
Pedrali, evidentemente sei tu che non ti rendi conto di essere fuori dalla realtà! Fanboyate di che? Ma davvero dici? Qualità cinese superiore, Tesla meglio di Giulia o serie 3, alfa 33 una delle migliori mai costruite...Ma per favore!
Ritratto di Oxygenerator
5 giugno 2020 - 08:41
@ littlesea La qualità cinese, io non la conosco, quindi non so, non mi esprimo, ma Tesla, ho guidato quella di un mio collega, è fantastica. Non si può mettere a confronto con la giulia. La Testa è il futuro, la giulia rappresenta in pieno il passato. Sarebbe come comparare, una moglie di 60 anni, con una di 25. Non c’è partita, pur avendo tutte e due punti a proprio vantaggio. Sono imparagonabili. L’alfa la daterei come un’auto degli anni 90. È un’operazione fallita di Marchionne che, sperando di recuperare i nostalgici, ha costruito qualcosa che hai più, è risultata dissonante con la realtà attuale. Certo, il tentativo, nei panni di Marchionne, l’avrei fatto anch’io, considerando che questo paese è dominato dalla dietrologia, e dal “ o come si stava meglio, quando si stava peggio “, ma non ha considerato che le vendite, solo in italia, non sarebbero bastate. O magari, sbagliando, ha pensato che i “ dietrologi “ fossero molti di più, di quanti fossero in realtà, perlomeno in quel target di vendita. Talmente mi è piaciuta la tesla, che prenderò un’elettrica.
Ritratto di Sepp0
5 giugno 2020 - 11:34
Tesla di "migliore" di Alfa può avere giusto il motore elettrico (a chi piace) e la guida assistita (quando non fa cilecca). Per tutto il resto, lasciamo perdere.
Pagine