NEWS

Jeep Renegade e Compass 4xe: nuovi dettagli

Pubblicato 20 luglio 2020

Da poco in vendita, le versioni ibride ricaricabili delle Jeep più compatte arriveranno nelle concessionarie nelle prossime settimane. Nell’attesa di provarle, ecco qualche informazione in più.

Jeep Renegade e Compass 4xe: nuovi dettagli

4x4 “SPECIALI” - Dopo averne annunciato i prezzi (qui la news) per tutte le versioni e gli allestimenti, e in attesa del test drive previsto nelle prossime settimane, la casa americana fornisce ulteriori informazioni sulle Jeep Renegade 4xe e Jeep Compass 4xe, varianti ibride plug-in della Renegade e della più grande Compass. Prodotte entrambe in Italia, a Melfi (fino a pochi mesi fa le Compass destinate all’Europa arrivavano dal Messico), abbinano al 1.3 turbo a benzina (da 130 o 180 CV) un’unità elettrica da 60 CV e 250 Nm, che muove le ruote posteriori: la ripartizione della coppia è regolata elettronicamente, in base all’aderenza e alla modalità di guida impostata. Di fatto, quindi, sono delle vetture a quattro ruote motrici, da cui la sigla 4xe che le distingue dalle altre versioni. La batteria agli ioni di litio, a 400 volt e da 11,4 kWh, è sotto il tunnel centrale e il divano, mentre la presa per la ricarica (per la quale servono circa 3 ore da una presa domestica e la metà del tempo da una wall box o da una colonnina pubblica) si trova nella fiancata sinistra. Le 4xe si possono muovere in modalità al 100% elettrica: l’autonomia annunciata è di una cinquantina di chilometri. Segnaliamo poi che c’è una seconda unità elettrica: collegata al 1.3, recupera energia durante i rallentamenti (contribuendo a rignerare la “pila”) e fa da motorino d’avviamento del quattro cilindri.

GUADI NO PROBLEM - Tre le modalità di utilizzo delle nuove Jeep Renegade 4xe e Jeep Compass 4xe: ibrida (attiva all’accensione), elettrica ed e-save. Quest’ultima serve a preservare lo stato di carica delle batterie e si può a sua volta impostare dal pannello di controllo del sistema multimediale nella funzione battery save (mantiene il livello di carica) o battery charge (sfrutta il motore 1.3 turbo anche per “fare il pieno” di corrente). Due anche le impostazioni per il recupero di energia in frenata. Per quanto riguarda il sistema di trazione integrale, non mancano le classiche funzioni programmabili per affrontare terreni sabbiosi, fangosi o innevati. Non mancano neppure la funzione 4WD lock (attiva sotto i 15 km/h, ripartisce equamente la trazione fra avantreno e retrotreno) e 4WD low, che simula la presenza di marce ridotte e fa affrontare i fondi più difficili. Inoltre, grazie all’accurato isolamento di tutta la parte elettrica, la Jeep ha testato il superamento di guadi profondi fino a 50 cm senza riscontrare problemi. E per i più avventurosi c’è la versione Trailhawk, che può anche affrontare fondi rocciosi molto accidentati grazie alle protezioni aggiuntive in acciaio sotto la vettura.

“PARLANO” CON LO SMARTPHONE - Molte funzioni delle Jeep Renegade 4xe e Jeep Compass 4x, come l’avvio della ricarica, la programmazione di un itinerario con localizzazione delle colonnine pubbliche o l’accensione del climatizzatore elettrico, possono essere gestite a distanza, dallo smartphone. Con la app MyUconnect è anche possibile pagare i rifornimenti di corrente alle colonnine pubbliche. Queste funzioni saranno estese anche agli altri modelli Jeep: infatti, entro il 2022 tutta la gamma Jeep sarà elettrificata, cioè avrà versioni dotate anche di un motore elettrico.

Jeep Compass
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
185
86
59
49
64
VOTO MEDIO
3,6
3.629795
443


Aggiungi un commento
Ritratto di allatast
20 luglio 2020 - 13:53
tante cose all' ultimo grido ma il prezzo è nettamente alto . la compass costa come una tiguan r-line diesel 150 cv vista ieri ,dove arriveremo con questi prezzi delle macchine
Ritratto di BioHazard
20 luglio 2020 - 16:38
Appunto, vuoi mettere una Compass ibrida da 240CV con una Tiguan turbodiesel da 150CV? Inoltre la Compass in quanto ibrida gode di incentivi statali molto importanti (4000€) e in FCA gli sconti sono maggiori rispetto a VW... I prezzi sono alquanto giusti
Ritratto di No doubt
20 luglio 2020 - 19:21
I prezzi sono alquanto giusti.... Ahahah il solito lol...
Ritratto di alex_rm
20 luglio 2020 - 23:05
Certo paragonare una plugin(genere di auto molto costose) con un Diesel é propio un confronto sensato
Ritratto di desmo3
20 luglio 2020 - 14:32
personalmente una PHEV è attualmente la via di mezzo che più mi attira tra una inutile mild e una pura elettrica... con una 50ina di km si riescono a coprire la maggior parte degli spostamenti quotidiani in elettrico, con la tranquillità di ricaricare nel giro di 3 ore... senza avere l'ansia di rimanere a piedi, data la presenza del motore a combustione
Ritratto di SergioPavia
20 luglio 2020 - 17:01
1
Quattro stelline non alla Renegade, ma al tipo di sistema che Fca ha adottato. Il motore sull'asse posteriore che può muovere da solo l'auto o farla diventare una integrale,secondo il mio parere potrebbe essere quello non dico vincente ma, tra i più sensati. Di poco sensato restano i prezzi!!! SergioPV.
Ritratto di neuropoli
21 luglio 2020 - 11:42
Il sistema adottato da FCA non è una novità. Mi pare che la prima plug-in 4wd col termico all'anteriore e l'elettrico al posteriore sia stata la Volvo V60 di tanti anni fa, poi seguita dalla BMW 225xe.
Ritratto di lordpba
23 luglio 2020 - 13:49
8
concordo pienamente, mi sembra uno dei migliori sistemi ibiridi, peccato che Renegade mi piace poco e Compass è troppo grossa per le mie esigenze
Ritratto di neuropoli
20 luglio 2020 - 14:40
11,4kwh non credo siano quelli sfruttabili, ma nominali.
Ritratto di GMbologna
20 luglio 2020 - 18:39
sfruttabili sono 9,4
Pagine