NEWS

La Jeep riparte da Melfi

Pubblicato 08 maggio 2020

Il marchio della FCA celebra la ripresa delle attività produttive dello stabilimento lucano, "casa" delle Renegade e Compass.

La Jeep riparte da Melfi

MELFI RIPARTE - La Fase 2 prevede un generale allentamento delle misure di contenimento per l’emergenza epidemiologica da Covid-19 con la ripresa di molte attività produttive, tra cui quella degli stabilimenti automobilistici. La FCA omaggia la ripartenza dello stabilimento di Melfi, in Basilicata, dove vengono prodotte le Jeep Renegade e Jeep Compass destinate al mercato italiano ed europeo, con tre video dove spicca quello intitolato “Ripartiamo con orgoglio”, di buon auspicio per una ripartenza del paese.

IMPIANTO IMPORTANTE - Le attività produttive a Melfi sono state riavviate nel rispetto delle norme di sicurezza, che prevedono l’utilizzo di dispositivi di protezione personale come guanti, mascherine e occhiali. Nell’impianto di Melfi, che impiega 7.300 addetti (4.000 solo per il montaggio delle auto), 860 robot per la lastratura, 278 stazioni automatiche di avvitatura e 54 robot per la verniciatura, attualmente sono attive due linee, utilizzate per la produzione della Jeep Renegade (sono state assemblate circa 1 milione di unità) e della “gemella” 500X, oltre alla suv Compass (la linea è stata inaugurata lo scorso febbraio) destinata al mercato italiano e europeo.

ANCHE LE IBRIDE - Nell’impianto lucano, alle versioni benzina e diesel delle vetture, nei prossimi mesi si affiancheranno anche le ibride plug-in con batterie ricaricabili all’esterno della Compass e della Renegade, chiamate 4xe. Le versioni ibride plug-in necessitano di un 10-15% di tempo in più per l'assemblaggio in virtù della maggiore complessità dovuta al più alto numero di componenti. Il sistema ibrido, dove il 4 cilindri da 1.3 lavora in sinergia con il motore elettrico, sviluppa una potenza complessiva di 190 o 240 CV. La trazione è integrale perché il 1.3 trasferisce il moto alle ruote anteriori (attraverso un cambio automatico a sei marce), mentre il motore elettrico (con circa 60 CV) si occupa di muovere quelle posteriori.

DI SUCCESSO - Sia la Jeep Renegade che la Jeep Compass sono due modelli di successo; la prima nel 2019 in Italia e in Europa ha rappresentato rispettivamente il 51% e il 48% delle vendite del brand, la seconda, prodotta in Messico, Brasile, Cina, India e Italia, lanciata nel 2017, nel vecchio continente lo scorso anno ha rappresentato il 40% dei volumi annuali.

LE PROMOZIONI - Per agevolare i clienti che desiderano acquistare una Jeep Compass o Renegade, il marchio della FCA ha attivato una promozione per il mese di maggio che prevede un finanziamento a 48 mesi Jeep Excellence (di FCA Bank) senza interessi e con la formula “Triplo Zero”, ovvero “Zero Anticipo, Zero interessi, Zero rate nel 2020”; il cliente inizia quindi a pagare la vettura da gennaio 2021 con una rata mensile di 299€ al mese per la Renegade e di 369 euro per la Compass, (nella rata è inclusa anche la polizza furto/incendio).

Jeep Renegade
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
283
158
98
73
145
VOTO MEDIO
3,5
3.476885
757




Aggiungi un commento
Ritratto di Claus90
8 maggio 2020 - 21:27
Una consolazione vedere la jeep un casa puramente americana che produce a Melfi.
Ritratto di Stefano Merli
9 maggio 2020 - 06:37
Un domani potrei valutare acquisto di una vettura prodotta nel ns stato. Visto che ha dato lavoro a noi cittadini italiani
Ritratto di Carlo 63
9 maggio 2020 - 11:10
Quoto! Anch'io vorrei farlo ma la mia prossima macchina sarà benzina e cambio automatico. Vorrei la Compass ma la fanno solo con 170 cv (8 con un litro) a cui aggiungi una tassa di proprietà proporzionale. Non me ne faccio niente dei 170 cv, se voglio divertirmi prendo la moto, dunque la Jeep la scarto.
Ritratto di otttoz
9 maggio 2020 - 16:24
FCA ha sede in olanda e uk,i soldi della CIG li prende in italia,le tasse le paga meno all'estero...
Ritratto di littlesea
9 maggio 2020 - 18:50
1
Motivo per cui bisogna impedire all'Olanda di fare la voce grossa in UE quando poi è la prima a prendere gli altri per i fondelli ...Premesso ciò, fatti comunque un ripasso del TUIR prima di sparare cavolate di questo spessore. Saluti.
Ritratto di subayota
9 maggio 2020 - 20:15
Motivo per cui bisogna impedire a littlesea di fare la voce grossa su AV quando poi è il primo a prendere gli altri per i fondelli ...Premesso ciò, fatti comunque un ripasso su cosa sia un differenziale meccanico prima di sparare cavolate di questo spessore. Saluti.
Ritratto di littlesea
9 maggio 2020 - 21:15
1
Ciao sub (id) iota! Ancora non ti hanno sbattuta fuori, stellina?
Ritratto di rollotommasi
10 maggio 2020 - 11:41
Trattenute, cintributi, imposte e tasse varie sui lavoratori restano in Italia. La cassa integrazione viene chiesta per i lavoratori italiani. Neanche a me è piaciuto molto il trasferimento della sede fiscale ma non facciamo confusione.
Ritratto di littlesea
10 maggio 2020 - 15:55
1
Esatto, meno male che trovo qualcuno che sa ragionare ed argomentare in questo forum... Purtroppo l'ignoranza dilaga...
Ritratto di treassi
10 maggio 2020 - 20:29
... anche il finto nazionalismo da osteria...
Pagine