NEWS

Kia Soul EV, l’elettrica d’America

07 febbraio 2014

La prima vettura a zero emissioni della Kia promette un’autonomia fino a 160 km e tempi di ricarica variabili.

Kia Soul EV, l’elettrica d’America
PRIMA ASSOLUTA - Anche Kia si dà all’elettrico. Ha scelto il Salone di Chicago per presentare il suo primo veicolo a zero emissioni, la Kia Soul EV, in vendita negli Stati Uniti dal terzo trimestre 2014. Un’attenzione alle forme di mobilità sostenibile, quella della Kia, evidenziata anche dalla presenza della concept Niro e della berlina Optima, entrambe dotate di un sistema propulsivo ibrido. La Kia Soul EV, i cui prezzi saranno annunciati poco prima del lancio, è spinta da un motore elettrico da 109 CV e 285 Nm di coppia. L’accelerazione da 0 a 100 km/h è coperta in 12 secondi circa mentre la velocità massima è limitata a 145 Km/h. Per garantire la sicurezza dei pedoni, un segnale acustico è emesso a velocità inferiori ai 20 km/h e in retromarcia. 
 
 
AUTONOMIA E TEMPI DI RICARICA - La batteria agli ioni di litio da 27 kWh della Kia Soul EV, posizionata sotto il pavimento, promette percorrenze tra i 130 e i 160 km con una ricarica completa. Per immagazzinare l’energia necessaria sono richieste 24 ore se si utilizza una presa americana casalinga da 120 V e meno di 5 con una da 240 V. Con un caricatore da 50 kW si raggiunge invece l’80% del pieno in 33 minuti. I conducenti potranno scegliere tra 4 modalità di guida privilegiando la massima potenza o la frenata rigenerativa capace di immagazzinare fino al 12% di energia cinetica. Compresi nel prezzo di acquisto per i primi 5 anni una serie di servizi telematici che includono la navigazione satellitare, il monitoraggio dello stato di carica delle batterie e la ricerca delle stazioni di ricarica più vicine. Grazie all’app dedicata sarà inoltre possibile impostare la carica e la climatizzazione a distanza. 
 
 
CLIMA INTELLIGENTE - Stilisticamente la Kia Soul EV si distingue per la griglia anteriore più grande (ospita la presa di corrente), i paraurti ridisegnati, i cerchi in lega da 16 pollici specifici e per le luci diurne e i fanali posteriori a Led. Tre le tinte inizialmente disponibili: bianco con tetto blu, bianco con tetto celeste e grigio con tetto bianco. Toni chiari per l’abitacolo con gli inserti in bianco su consolle centrale e pannelli delle porte e con le cuciture blu su sedili (in tessuto o pelle), volante e bracciolo. L’equipaggiamento di serie include, oltre al navigatore, la telecamera posteriore, la connettività Bluetooth, il cruise control e il climatizzatore con funzione “Driver Only” che consente di ventilare esclusivamente il posto guida per ridurre l’assorbimento di energia. 
Kia Soul
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
40
33
18
7
29
VOTO MEDIO
3,4
3.377955
127




Aggiungi un commento
Ritratto di jeremyinitaly
7 febbraio 2014 - 15:17
1
è ancora più brutta di quella a benzina...
Ritratto di 208drive
7 febbraio 2014 - 15:22
Hai proprio ragione, quest auto è sgraziata sia nell anteriore che nel posteriore!
Ritratto di fabri99
7 febbraio 2014 - 16:46
4
Devo dire che la Soul mi piace proprio, è squadrata e originale, ma piacevole... Non è per niente male. Vedremo se questa versione elettrica sarà valida, esteticamente è peggiorata dalla normale...
Ritratto di 208drive
7 febbraio 2014 - 16:55
Ma... non c è nulla di che, banale e basta.
Ritratto di excinghios
7 febbraio 2014 - 17:39
Al di là delle questioni estetiche che possono dipendere da gusti personali, quest'auto ha tutt'altro che una buona aerodinamica, sarebbe bello sapere il cx.
Ritratto di M93
7 febbraio 2014 - 17:52
È una vettura originale, che trovo molto più riuscita della attuale generazione, sopratutto negli interni. Può piacere o meno, ma è tutto fuorché anonima. Riguardo alla propulsione elettrica, è sicuramente una proposta apprezzabile, tuttavia ancora poco appetibile a causa dei ben noti limiti legati a questo tipo di alimentazione.
Ritratto di lucio 85
7 febbraio 2014 - 18:45
6
Tra questa e la 500 XL non sò quale sia la più brutta
Ritratto di Raffaelorenz
8 febbraio 2014 - 12:14
Un'altra auto a benzina con trapiantato il motore, hanno levato l'endotermico e sostituito con un elettrico, hanno chiuso le griglie del radiatore, e poi? È così difficile riprogettare un auto per essere nativa elettrica? Oppure la realtà è che alla elettrica non crede veramente nessuno, è solo marketing?
Ritratto di onavli§46
11 febbraio 2014 - 11:48
(ma anche le altre come stile carrozzeria vettura), avrà una mobilità sostenibile indubbiamente,anche se 140 /160 km di percorrenza sono assai limitati, per ogni esigenza. La linea, rimarco, pur con qualche aggiornamento del caso, è invece proprio insostenibile, una vettura scolpita dal design con l'accetta.