NEWS

L’Italia è il paese con più autovelox in Europa

Pubblicato 28 maggio 2021

Secondo una ricerca in Italia si contano ben 8.073 autovelox, contro i 3.813 della Germania e i 2.406 della Francia.

L’Italia è il paese con più autovelox in Europa

IL REPORT - Estate, tempo di vacanze. Ma occhio perché guidando in giro per l’Europa si può andare incontro a brutte sorprese. È quello che emerge dal report pubblicato sul sito web Zutobi che ha provveduto ad analizzare i paesi che infliggono sanzioni più severe per quanto concerne le più comuni infrazioni al volante, come ad esempio l'eccesso di velocità, la guida in stato di ebbrezza e l'uso del telefono cellulare. 

UN PUNTEGGIO PER OGNI PAESE - Le tabelle finali sono state redatte utilizzando i dati relativi alle informazioni su multe, limiti di velocità e limiti di tasso alcolemico nel sangue, forniti da Speeding Europe, SCBD e Auto Europe. Per calcolare il punteggio complessivo per ogni paese, è stato dato a ciascuno di essi un punteggio normalizzato su dieci per ogni fattore. Successivamente è stata poi fatta una media di questi sette punteggi arrivando così al punteggio finale espresso con un numero.

LE MULTE PIÙ CARE - Da questo report è emerso che in testa alla top 10 dei Paesi più severi per quanto riguarda le multe c’è la Norvegia, con un punteggio complessivo di 6,43 su 10. Nel paese nordico le multe per eccesso di velocità in autostrada arrivano a 711 euro. La guida in stato di ebbrezza costerà all’incosciente utente ben 5.783 euro (per il superamento del limite dello 0,02% di alcol nel sangue), mentre le multe per transito con il rosso sono di 756 euro. La Repubblica Ceca è invece il paese meno caro per le multe per eccesso di velocità in autostrada, che partono da un minimo di 19 euro per chi supera il limite impostato di 130 km/h.

MA QUANTI AUTOVELOX - Il report evidenzia inoltre che l’Italia è il paese con il numero più elevato di autovelox, ben 8.073 un numero molto superiore ai 4.014 del Regno Unito i 3.813 della Germania e i 2.406 della Francia. La Slovacchia, invece, è il paese con il minor numero di autovelox in Europa: solo 13 in tutto il paese.


  
I PAESI MENO SEVERI - Per quanto riguarda i Paesi meno severi, è l’Albania quello più “virtuoso”, con un punteggio di 1,82 su 10. Le multe sono di 8 euro per l'uso del telefono mentre si guida, 10 euro per il transito con il rosso, 20 euro per l’eccesso di velocità in autostrada, fino ad arrivare a un massimo di 175 euro per la guida in stato di ebbrezza.

IL TASSO ALCOLEMICO - Per quanto concerne i limiti di tasso alcolemico, quelli più severi in Europa sono in Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia, che accettano un limite di alcolemia dello 0%. Quelli meno severi sono nel Regno Unito, che accetta un limite di dello 0,08%.





Aggiungi un commento
Ritratto di Cancello92
28 maggio 2021 - 18:14
Interessante, a mio avviso in Italia i limiti vengono spesso superati ma in moltissimi casi sono assurdi, un caso emblematico è la superstrada adriatica, all'altezza di Ravenna c'è il limite dei 50 in una superstrada a doppia corsia, c'è poi un tratto a bellaria che è migliore di molte autostrade li c'è il limite dei 70.
Ritratto di Ricci1972
28 maggio 2021 - 18:19
Hai perfettamente ragione limiti assurdi che se provi a rispettare finisci tamponato.
Ritratto di Rav
31 maggio 2021 - 20:07
3
Sono anche io della zona, limiti assurdi veramente, anche se per contro ci sono pazzi che potrebbero limitarsi. Comunque oltre agli autovelox c'è un aumento, almeno qui, di quei box blu utilizzati (poco) dai vigili che sta diventando ridicolo. Ne han messi 5 nel giro di 10km e la gente se ne frega tanto non vengono mai usati. Come al solito in Italia servirebbero meno limiti ma più corretti, non uno diverso ogni 500metri.
Ritratto di Road Runner Superbird
28 maggio 2021 - 18:19
Gran parte degli autovelox sono truffe legalizzate, collocati in posizioni volutamente ambigue e spesso nemmeno segnalati, talvolta anche manomessi segnalando velocità maggiori della realtà. Inoltre possono anche essere causa di tamponamenti.
Ritratto di AndyCapitan
30 maggio 2021 - 13:29
1
no be....manomessi non credo proprio dai....sarebbe una truffa e non c'e' bisogno...le multe le fanno ugualmente con i teppisti che girano sulle strade....e' vero che alcuni limiti siano esagerati...a volte a coprire deficit dei comuni per un manto stradale distrutto....ci vorrebbe il buon senso anche da parte delle forze dell'ordine e non posizionarli solo per far cassa!
Ritratto di querelle61
3 giugno 2021 - 11:06
Non è vero: a Milano sono stati smantellati parecchi fotored ed autovelox proprio perchè manipolati in modo da truffare. La notizia era riportata tempo fa proprio qui.
Ritratto di Ivan92
28 maggio 2021 - 18:47
8
Vado controcorrente, per esperienza posso dire che l'Italia è uno dei posti più tolleranti per gli eccessi di velocità. I controlli di velocità devono essere segnalati per legge e questo già è un vantaggio grandissimo per i conducenti. I controlli di velocità autostradali vengono annunciati ogni settimana dalla Polizia di Stato e questo è un secondo enorme vantaggio per chi ha intenzione di viaggiare a velocità sostenute. I tratti coperti da tutor non possono essere controllati ulteriormente quindi hai la certezza di non essere sanzionato se la tua media rimane 130 km/h, o meglio 136,5 km/h (quindi nessuno ti vieta di fare i 250 km/h per qualche km e poi fartene una decina a 90 km/h fra due portali di controllo distanti tra loro, anche se non ha alcun senso farlo, per legge non puoi essere sanzionato). Ma soprattutto ciò che è un enorme vantaggio che offre la legislazione italiana sono le multe, gli eccessi sono categorizzati in quattro categorie, 1-10 km/h, 10 - 40 km/h, 40 km/h - 60 km/h e "oltre" 60 km/h (quindi anche andando a +260 km/h oltre il limite sei nella stessa fascia). Questo significa che se viaggio a 90 km/h in un centro abitato, a 130 km/h su una strada extraurbana, a 150 km/h su una strada extraurbana principale o 170 km/h in autostrada e mi beccano, me la cavo praticamente con niente, una mini multa e una tiratina d'orecchie e la cosa finisce li, in Svizzera per le stesse infrazioni si subirebbe un processo penale con una mega multa (quantificata in base allo stipendio, quindi un milionario finirebbe per pagare parecchie migliaia di franchi), l'iscrizione sul casellario giudiziale e soprattutto la revoca della patente a tempo indeterminato con l'obbligo di fare visite dal medico del traffico e psicologo del traffico. Se poi ci mettiamo anche la generosa tolleranza del 5% (sopra i 100 km/h) dedotta dalla velocità effettiva viaggiare a 178,5 km/h effettivi (quindi +180 km/h di tachimetro) su un autostrada italiana è una passeggiata, non c'è alcun discentivo o timore nel farlo, se non quello di una remotissima situazione in qui ti beccano e ti fanno la "tiratina di orecchie" che paghi la mini sanzione agli agenti e poi continui comunque a viaggiare a +178 km/h effettivi. Se poi devo paragonare ciò che rischia in Italia uno che va a 250 km/h con ciò che rischia in Svizzera (carcere da 1 a 5 anni, sequestro definitivo del veicolo, revoca e annullamento della patente con possibilità di rifarla non prima di due anni e non prima che un medico del traffico ti reputi idoneo) mi viene da ridere, e poi c'è la Germania che rimescola le carte e lo rende pure legale farlo su oltre il 50% della sua rete autostradale.
Ritratto di Ricci1972
28 maggio 2021 - 20:18
Capisco il tuo punto (attenzione però che il tutor può anche essere settato per rilevare la velocità istantanea in un portale) ma quel che contesto sono i limiti assurdi, che all'estero non trovo.
Ritratto di Ivan92
28 maggio 2021 - 20:35
8
Quello senz'altro, sulle strade italiane mi imbatto regolarmente in limiti di 30 km/h su strade extraurbane (invece dei 90 km/h normali) che ovviamente non rispetta nessuno, cartelli con limite di 40 o 50 km/h messi a caso ovunque dove anche l'auto più lenta viaggia a 80 km/h. Cantieri dove abbassano la velocità (anche in autostrada) a 60 km/h tramite segnaletica ma dove poi in realtà pure gli autocarri viaggiano a 80 km/h e gli autobus a 100 km/h, per finire in bellezza con il classico cartello 30 km/h + "attenzione buche" sparso un po' ovunque ma che nessuno si fila di striscio.
Ritratto di Strige
29 maggio 2021 - 01:23
@ricci: prova a guidare nel regno unito. Limiti di 20 miglia quasi ovunque in città (londra) anche in strade a doppia corsia però poi mettono 60 miglia nei tornanti e nelle strade strette. Oltretutto londra è piena di autovelox. Mi sa che dei 4000 nel regno unito almeno 400 sono solo a londra.
Pagine