NEWS

Lascia Wiedeking, il matrimonio Porsche-VW torna possibile

23 luglio 2009

Dopo molte indiscrezioni, oggi Porsche ha reso noto che Wendelin Wiedeking (in foto) e Holger P. Haerter, amministratore delegato e direttore finanziario della Porsche, lasceranno la compagnia. Clamorose le buonuscite dei due manager, rispettivamente 50 e 12,5 milioni di euro.

CON EFFETTO IMMEDIATO - L'avevamo già anticipato ma oggi ne è stata data la conferma attraverso un comunicato stampa. Wendelin Wiedeking e Holger P. Haerter, rispettivamente l'amministratore delegato e direttore finanziario di Porsche AG lasceranno l'azienda con effetto immediato.

È lo stesso Wiedeking a spiegare che alla base di questa scelta ci sarebbero ragioni personali ma anche responsabilità verso l'azienda che ha guidato dal 1992. Secondo fonti vicine a Porsche, sarebbe stato proprio Wolfgang Porsche, il presidente dell'azienda che porta il suo nome a voler dare il “benservito” a Wiedeking e al suo “numero due”.

COLPEVOLI DI INDEBITAMENTO - Per Wolfgang Porsche, i due manager del marchio tedesco avrebbero contribuito all'indebitamento da ben nove miliardi di euro dell'azienda nella (poco riuscita) scalata a Volkswagen. Inoltre, i due avrebbero impedito che fosse la stessa VW a rilevare la Porsche per ripianarne i debiti.

Con il risultato che uno dei marchi più importanti della storia dell'auto potrebbe essere acquistata da investitori arabi. Con l'uscita di scena di Wiedeking ora potrebbe rifarsi avanti Volkwagen con un'offerta tale da ripianare tutti i debiti del marchio di Stoccarda.

I due, che per volontà del consiglio di amministrazione rimarranno a disposizione di Porsche come consulenti, lasceranno anche i Cda di Audi e Volkswagen. Il posto lasciato da Wiedeking verrà occupato da Michael Macht, ex capo della produzione e della logistica. Prenderà invece il posto di Haerter (che era direttore finanziario), Thomas Edig, fino ad ora capo delle risorse umane.

WIEDEKING DA IN BENEFICIENZA - Come compensazione per l'interruzione di un contratto che doveva terminare nel 2012, Wiedeking riceverà 50 milioni di euro, esattamente la metà rispetto a quanto "ventilato" nei giorni scorsi. Per lo stesso motivo Holger P. Haerter, ne riceverà 12,5.

L'ex amministratore delegato di Porsche utilizzerà la sua liquidazione a scopi benefici: 25 milioni dei 50 ricevuti serviranno per costituire una associazione benefica a Zuffenhausen, la stessa cittadina tedesca in cui si trova la sede della Porsche.

Non è però la prima iniziativa di beneficienza del manager tedesco. Oltre ai 500.000 euro che Wiedeking donerà a una associazione di giornalisti, l'ex dirigente di Porsche già possiede altre due associazioni benefiche: una a Beckum in Westfalia e una a Bietigheim.

Aggiungi un commento
Ritratto di musca
3 novembre 2009 - 18:24
è molto bella la golf variant