NEWS

Lotus Elise: un tuffo nel passato con le Classic Heritage Editions

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 07 maggio 2020

Questi 100 esemplari, disponibili con quattro livree, si ispirano a celebri monoposto della Lotus.

Lotus Elise: un tuffo nel passato con le Classic Heritage Editions

LOOK DA F1 - La Lotus Elise è un’essenziale sportiva, che nel corso degli anni non ha tradito la ricetta che l’ha resa celebre: gli ingredienti sono il peso ridotto, i motori non troppo potenti e l’agilità fra le curve. Queste doti l’hanno resa un evergreen, in grado di resistere al passare del tempo (il modello ha ben 25 anni), tanto è vero che la Lotus continua ad impreziosirla. Ne è un esempio la serie speciale Classic Heritage Editions, prodotta complessivamente in 100 esemplari: sono 4 livree ispirate a celebri monoposto di Formula 1, realizzate a 60 anni dal primo successo della Lotus in Formula 1.

DAL 1960 AL 1980 - La versione nera e oro è un omaggio alla Lotus Type 72D del 1972, che portò Emerson Fittipaldi a vincere 5 gare in Formula 1, mentre la Elise Classic Heritage Editions rossa, bianca e oro si rifà alla Type 49B guidata nel 1968 da Graham Hill. La livrea blu, rosso e argento richiama quella portata in gara nel 1980 dalla Type 81, al cui volante c’erano Nigel Mansell, Elio de Angelis e Mario Andretti. Per ricordare la Type 18 del 1960, che regalò alla Lotus il primo dei 74 successi in Formula 1, c’è infine la vernice blu e bianca.

VELOCE E SCATTANTE - Questa serie speciale è basata sulla Lotus Elise 220, con il motore 1.8 di orgine Toyota sovralimentato tramite compressore che consente di raggiungere una potenza di 220 CV e 250 Nm di coppia. Il peso contenuto in soli 930 kg la rende assai veloce e scattante, perché bastano 4,6 secondi per lo ‘0-100’ e la velocità massima raggiunge i 234 km/h. 

DOTAZIONE PIÙ RICCA - Le Lotus Elise Classic Heritage Editions sono dotate di una targa all’interno con il numero dell’esemplare, oltre a dotazioni disponibili a pagamento per la standard Elise 220, come la radio digitale, l’impianto audio con 4 altoparlanti, il “clima”, il regolatore di velocità, le ruote alleggerite e specifici tappetini, oltre al pacchetto di stile per l’abitacolo: il pannello delle porte, la parte centrale dei 2 sedili, il pomello del cambio e alcuni dettagli del cruscotto sono verniciati in tinta con la livrea esterna. 

Lotus Elise
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
126
44
24
10
21
VOTO MEDIO
4,1
4.084445
225




Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
7 maggio 2020 - 12:46
Con questi colori sembra nuova ! Speriamo mantengano queste forme qua anche le nuove, probabilmente spettacolari, Lotus / Geely, che siano spiderine, coupè o crossover.
Ritratto di Pavogear
7 maggio 2020 - 14:24
Stupende
Ritratto di flavio84
7 maggio 2020 - 15:04
Speriamo rimanga un auto essenziale e spartana, l unica per la quale farei una pazzia
Ritratto di Illuca
7 maggio 2020 - 21:06
Anacronistica ma irresistibile
Ritratto di Claus90
7 maggio 2020 - 21:54
Si rendono conto che hanno un datato e sorpassato 1.8, poi parlano di hypercar, in Lotus iniziassero a dare una elise decente, anziché 100 esemplari variopinti, allo stato attuale è un'auto da polli, con tutto il rispetto per i polli.
Ritratto di puccipaolo
8 maggio 2020 - 22:14
6
L'hai mai guidata? Credo di no dal tuo commento. Non parleresti così se ne avessi provata una come me.
Ritratto di giocchan
8 maggio 2020 - 11:43
Se non ha i vetri a manovella non è una vera Elise
Ritratto di Giuliopedrali
9 maggio 2020 - 08:45
Credo che la vera auto sportiva sia questa, poi siccome puoi spellare i ricchi e chiedere 400.000 Euro ai vari ricchi perchè non ottenere praticamente le stesse prestazioni e soprattutto sensazioni con un V12...
Ritratto di Giulio Menzo
9 maggio 2020 - 09:40
2
Bellissima auto, veramente irresistibile