NEWS

Marchionne e il mea culpa sul ritardo della Cherokee

31 ottobre 2013

Il capo del gruppo Fiat Chrysler riconosce gli errori che hanno ritardato il lancio della Jeep Cherokee: “abbiamo imparato a non ripeterli più”.

Marchionne e il mea culpa sul ritardo della Cherokee
NOVITÀ IMPEGNATIVE - Il ritardo nel lancio della nuova Jeep Cherokee sul mercato USA sta pesando sull’andamento commerciale del gruppo Chrysler e l’argomento non poteva star fuori dalle discussioni e dalle analisi in occasione della presentazione del bilancio trimestrale del gruppo Chrysler. Un ritardo legato all’adozione del moderno cambio automatico a 9 rapporti in combinazione con il sistema che disinserisce la trazione in determinate situazioni. Una prima assoluta, secondo la Chrysler.
 
 
REVISIONE E COLLAUDI MINUZIOSI - Di fronte ai problemi rilevati dagli stessi tecnici dopo la produzione dei primi esemplari, la Jeep è stata obbligata a rivedere il software di gestione, prevedendo anche un accurato test in pista per ognuno degli oltre 20.000 esemplari già usciti dalla fabbrica (qui per saperne di più). Risultato: un congruo ritardo nell’avvio delle vendite in un mercato dove la Jeep non era più presente dall'uscita di scena della precedente generazione della Cherokee avvenuta lo scorso anno.
 
 
IL PREZZO DELL’INNOVAZIONE - “Siamo stati naif a pensare che sarebbe stata introdotta senza problemi” ha detto Marchionne, che ha poi aggiunto: “Ciò che abbiamo imparato è di non ripetere un tale errore in futuro”. La Jeep è una delle prime auto ad utilizzare il nuovo cambio a nove rapporti appositamente sviluppato per le trazioni anteriori o integrali dalla ZF. La Chrysler lo costruisce in proprio, su licenza, nello stabilimento di Kokomodo, nell'Indiana. Marchionne ha di fatto ammesso la sottovalutazione del problema: un'auto completamente nuova, con nuovi motori, un cambio e una fabbrica completamente rifatti. Troppa complessità ha mandato in tilt la casa americana. Che però ora sembra aver risolto i problemi ed è pronta a consegnare le prime Jeep Cherokee ai clienti.
Jeep Cherokee
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
159
99
82
40
94
VOTO MEDIO
3,4
3.398735
474
Aggiungi un commento
Ritratto di PariTheBest93
31 ottobre 2013 - 17:05
3
Speriamo non ritardino anche i futuri modelli del gruppo in primis quelli Alfa Romeo...
Ritratto di IloveDR
31 ottobre 2013 - 17:31
4
anche gli americani si stanno rendendo conto dell'incompetenza di quest'uomo...ci fosse stato un cambio automatico nella storia dell'automobile che non abbia dato problemi all'inizio della sua commercializzazione...solo lui, Maglioncino, non lo sapeva e non ha previsto un trazionale automatico all'inizio della commercializzazione di questa nuova Cherokee...in che mani siamo capitati!!!
Ritratto di maparu
1 novembre 2013 - 00:57
preoccupati dell'Ilva, quelli sono incompetenti, ignorante come il Presidente della tua Regione !!
Ritratto di Mattia Bertero
31 ottobre 2013 - 17:33
3
Marchionne dovrebbe fare Mea Culpa su diversi modelli che ha lanciato, oltre che a questo...
Ritratto di M93
31 ottobre 2013 - 17:57
Mea culpa o meno è un pessimo biglietto da visita per un'auto appena presentata e del tutto inedita. C'è comunque da considerare che il gruppo Fiat non è nuovo a episodi di questo genere. Basta considerare il continuo slittamento del debutto di Alfa negli USA e dello sviluppo della "Giulia", erede della 159, che aspettiamo ormai da anni. Bastasse solo questo di mea culpa...
Ritratto di SuperKarma
31 ottobre 2013 - 18:05
Ottimo adesso anche con i mea culpa ci si deve preoccupare. Toyota che fa un richiamo al mese e paga risarcimenti miliardari per i morti sulle sue auto allora deve prepararsi a cosa?
Ritratto di Merigo
31 ottobre 2013 - 18:29
1
Tu hai capito di cosa stiamo parlando, perché non stavi aspettando un appiglio per insultare Marchionne. Ti racconto una storia. Nel 1980 (33 anni fa!) comprai una moto Honda CX 500. Andava benissimo ma gli amici mi dicevano che il motore era sbagliato perché il tendi catena di distribuzione era ciucco. Mi chiama la Honda (ripeto, parlo di 33 anni fa!) per un controllo e confermarmi che quel problema esisteva realmente, ma era stato risolto in motori con la matricola antecedente il mio e che quindi potevo stare tranquillo: Honda 33 anni fa lavorava già in quello che anni dopo sarebbe diventato il Sistema di Certificazione della Qualità, basato in primis sulla rintracciabilità del prodotto. Rimasi impressionato dalla serietà di Honda, così come lo sono oggi da Jeep e, come bene dici, da Toyota e da tutti i costruttori che non si nascondono dietro un difetto ma viceversa ne sbandierano la ricerca della soluzione. Viceversa, più o meno in quegli anni, insieme a mio fratello abbiamo avuto 5 FIAT 127 consecutive: a tutte, dico tutte, si rompeva il cavo del cristallo sx (quello dx ovviamente si usava molto meno) e si arrugginiva fino a bucarsi il tratto tra parafango e montante anteriore. FIAT non risolse mai il problema perché probabilmente non lo affrontò neanche, perché la 127 si vendeva da sola. Ora per nostra fortuna le cose sono cambiate ed i problemi meccanici sono addirittura gli AD a raccontarli! Ciao.
Ritratto di SuperKarma
31 ottobre 2013 - 18:35
Per l' appunto il mio era un commento da leggere in chiave positiva. Assumersi pubblicamente le responsabilità di un problema come quello riscontrato sulla Cherokee, dà la conferma che Marchionne ha già da tempo impostato uno stile totalmente diverso per il gruppo. Non volevo stuzzicare la coda di paglia di nessuno; speriamo i potenziali clienti Jeep non si spaventino per questa questione tutto qui. Eheh ormai siamo a questo livello.
Ritratto di Merigo
31 ottobre 2013 - 18:11
1
Ce ne fossero Manager (e politici) che si assumono tutte le colpe invece di praticare il più comodo scarica barile! Marchionne non ha certo progettato e prodotto lui il cambio ciucco, ma parla come se fosse così (ho letto l'articolo completo su La Stampa di oggi). E' il concetto che a tutti coloro che entrando in una catena di comando hanno insegnato, ma che pochi sanno applicare: Stage e BackStage. Sul palcoscenico (Stage) si fa Azienda e mai, sottolineo mai, nessuno a nessun grado della scala gerarchica deve parlare male dei propri sottoposti, poi nel retroscena (BackStage) ovviamente si è liberi di urlare e strigliare. Essendo Sergio Marchionne il n°1, ha solo sottoposti e quindi come detto pare quasi che il cambio (siamo arrivati a 9 rapporti?) lo abbia fatto Lui! Ma ripeto, avercene di Manager così!
Ritratto di SuperKarma
31 ottobre 2013 - 18:14
Forse che i ritardi di 4/5 anni sui modelli Alfa siano anch' essi dovuti a problemi di software??
Pagine