NEWS

Maria Grazia Lisbona: la signora dell’elettrico FCA

Pubblicato 18 giugno 2020

La FCA ha iniziato il percorso verso l’elettrificazione e a guidarne lo sviluppo dei motori c’è una donna.

Maria Grazia Lisbona: la signora dell’elettrico FCA

LA SIGNORA DEI MOTORI - In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, Maria Grazia Lisbona (nelle foto) responsabile globale dei motori di FCA parla del futuro dell’auto con particolare riferimento al suo campo d’azione. Laureata in ingegneria meccanica, 55 anni, è una donna che per le sue doti si è fatta largo in un mondo da sempre tipicamente maschile, come è appunto quello dei motori. Non è stato facile, ma alla fine ce l’ha fatta. E ora la “signora dei motori” di casa Fiat sta guidando la trasformazione ibrida ed elettrica del Lingotto, affascinata, dice, non tanto dalla velocità e dalla potenza dei motori quanto dagli ingranaggi. Non c’è che dire: per chi ama i motori è davvero un punto di vista assolutamente originale.

CARRIERA IN FIAT - Il primo vero lavoro di Maria Grazia Lisbona, prima di occuparsi di progettazione e sviluppo motori, è al Centro ricerche Fiat, dove si sperimentano motori e nuove tecnologie.   In quegli anni si lavorava sullo sviluppo del common rail,  sistema di alimentazione per motori diesel che rivoluzionò il funzionamento dei propulsori a gasolio. Nel 2007 viene promossa responsabile del motore 1.3 diesel e due anni più tardi vola a  Chicago: responsabile del centro tecnico di Fiat Powertrain per il Nord America. La consacrazione arriva nel 2015 quando Maria Grazia Lisbona diventa  numero uno della parte motori di FCA. Prima sviluppando le Alfa Romeo Giulia e Stelvio poi appunto con la responsabilità per la regione Emea e, dall’inizio dell’anno, a livello globale. 

VERSO L’ELETTRICO - Un incarico prestigioso che la vede gestire in prima linea la transizione verso l’elettrificazione. Primo frutto di questo nuovo indirizzo il recente 1.0 Firefly Mild Hybrid che alimenta le Fiat 500, Panda e Lancia Ypsilon Hybrid. Senza dimenticare il debutto della prima full electric di FCA: la Nuova 500.





Aggiungi un commento
Ritratto di francogriffini
18 giugno 2020 - 17:55
Le donne avanzano... Chi le ferma più? Ragazzi, saltiamo la staccionata e diamocela a gambe... Queste sono agguerrite e menano! Hanno il dente avvelenato. Sono state lasciate in disparte per troppo tempo...
Ritratto di AndyCapitan
26 giugno 2020 - 00:12
1
ma non sanno fare nulla di buono pero' queste donne...questa ne e' la dimostrazione!!!....una serie di motori inutili che non portano nessun vantaggio in campo "economia di esercizio"....molto migliori i motori a metano che facevano veramente la differenza!!!...questi sono solo spechietti per le allodole che servono al gruppo per sfangare i limiti restrittivi di CO2!!!!..in piu' consegnando l'intero mercato dei gas in mano ai tedeschi!!!!!!...brava....complimenti!!!...la calzamaglia da cucire e' li' che ti aspetta!!!!!
Ritratto di Alfiere
18 giugno 2020 - 21:19
1
Non è una donna, è un ingegnere.
Ritratto di Cilindrata
18 giugno 2020 - 23:05
La dirigenza Fiat è composta da manager corrotti, incompetenti, ignoranti, raccomandati e strapagati. Speriamo questa Signora sia diversa.
Ritratto di Almeron771
19 giugno 2020 - 06:53
La mia massima stima per una collega, se ha raggiunto quella posizione in un mondo prevalentamente maschile vuol dire che é una persona che vale. Mi spiace tuttavia che lavori in FCA. Spero che comprebdano che per lanciare l elettrico in Italia devono prima creare le infrastrutture.
Ritratto di Blueyes
19 giugno 2020 - 11:24
1
Io l'ho conosciuta quando lavorava in FPT Industrial come capo piattaforme motori industriali (Diesel), donna decisa e molto competente, sicuramente merita il posto che occupa.
Ritratto di Spock66
19 giugno 2020 - 09:52
Adesso capisca da dove arriva il "veleggiare" delle nuove ibride...
Ritratto di AndyCapitan
26 giugno 2020 - 00:14
1
....veleggiare in folle.....che mente ingegneristica ci vuole....ahahahah
Ritratto di GeorgeNN
19 giugno 2020 - 11:09
Ecco perchè erano e sono così indecisi sulle motorizzazioni cambiando idea ogni santo giorno....
Ritratto di Mbutu
19 giugno 2020 - 11:20
Leggendo solo il sottotitolo "sviluppo dei motori elettrici in fca" ho pensato che la povera ingengera fosse vittima di mobbing. Spostata in una posizione del tipo "bagnino in un negozio di vasche da bagno". Leggendo il resto almeno è stato chiaro chiaro che un lavoro vero lo ha. Speriamo che nel prossimo futuro possa regalarsi qualche soddisfazione in più (e, sopratutto, possa regalarla a noi).
Pagine