NEWS

Mazda MX-5 2015: nuova nel segno della tradizione

04 settembre 2014

Tolto il velo sulla quarta generazione della Mazda MX-5. Ma nelle concessionarie arriverà entro l'estate del 2015.

Mazda MX-5 2015:  nuova nel segno della tradizione
SCOCCATA L’ORA “X” - Gli appassionati di tutto il mondo la chiamano Miata, anche se il nome commerciale è Mazda MX-5. È la spider Mazda già entrata nella leggenda con le sue oltre 900mila unità vendute nell’arco di tre generazioni (la prima è del 1989). E oggi, in contemporanea mondiale in Giappone, Europa e Stati Uniti è stata svelata l’ultima discendente di questa dinastia. 
 
TRADIZIONE E INNOVAZIONE - Tolti i veli alla nuova Mazda MX-5 del 2015, si notano i tratti salienti dello stile Kodo della Mazda abbinati alle proporzioni compatte che hanno fatto la fortuna della spider più conosciuta al mondo. Muscolosi i parafanghi e le nervature sul cofano, da cui invece scompare la tradizionale “gobbetta” centrale. Sotto la pelle ci sono i pilastri della filosofia SkyActiv delle ultime Mazda: motori efficienti e costruzione leggera per ridurre i consumi e aumentare il piacere di guida. Guardando il tunnel della trasmissione si nota il “classico” longherone con parti vuote per ridurne il peso. La capote è in tela, ma non mancherà una versione con tetto rigido retrattile, come nell’attuale versione Roadster Coupé.
 
 
A BORDO  - Anche nell’abitacolo della Mazda MX-5 non mancano i forti richiami al passato: volante verticale, leva delle marce corta al centro della massiccia consolle centrale. Al loro fianco tocchi di modernità come lo schermo del sistema multimediale nella parte alta della plancia controllata dai pulsanti tra i sedili. Tradizionale invece il freno a mano, con una classica leva. I comandi sono ben raccolti attorno al posto di guida, e la capote si può azionare facilmente a mano senza spostarsi dal sedile.
 
QUALCHE DATO - La nuova Mazda MX-5 del 2015 è lunga 392 cm, dieci in meno del modello attuale, a garanzia di un’estrema agilità tra le curve. Inoltre, per garantire l’apprezzato piacere di guida, i progettisti hanno confermato la tradizionale ripartizione dei pesi, ugualmente distribuiti tra ruote anteriori e posteriori. Nulla trapela ancora sui motori se non che sono ad iniezione diretta di benzina e sono abbinati a un cambio manuale a sei marce e al differenziale autobloccante per le versioni più potenti. Come da tradizione, la potenza viene scaricata a terra attraverso le ruote posteriori, che (come quelle anteriori) hanno dimensioni non esagerate: 195/50 R 16. 
 
 
QUANTO C’È DI FIAT? - Il progetto della nuova generazione della Mazda MX-5 è stato interamente portato avanti dai tecnici della casa giapponese, ma da questa vettura deriverà anche un modello del gruppo FCA (Fiat Chrysler). Ma cosa avrà in comune con la spiderina giapponese? Di sicuro il telaio SkyActiv e i principali organi meccanici, motore escluso. Inoltre la carrozzeria sarà specifica per il modello del gruppo italo-americano. Di fatto dal giappone usciranno degli “scheletri” di vetture, che verranno poi completati negli stabilimenti del gruppo FCA.
 

 

Mazda MX-5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
250
66
28
20
22
VOTO MEDIO
4,3
4.30052
386




Aggiungi un commento
Ritratto di NeroneLanzi
4 settembre 2014 - 09:25
Bella l'integrazione del kodo nelle linee classiche. Peccato solo per la perdita di alcuni stilemi. Comunque splendida. Insistono a metter i portabicchieri sul tunnel (come se qualcuno li avesse mai usati sulle generazioni precedenti) ma lì evidentemente sono gli amici oltre oceano che sono inamovibili
Ritratto di PopArt
4 settembre 2014 - 13:58
Gli inglesi e gli americani sono fissati con quelli orribili portabicchieri, basta vedere una qualsiasi prova straniera per rendersene conto.
Ritratto di biggmax63
4 settembre 2014 - 14:31
10
con le tendenze attuali è l'unico posto dove mettere il posacenere per i peccatori come me!
Ritratto di Arcadia
6 settembre 2014 - 10:42
Quindi ben vengano (e non mi dispiacciono neppure in quel modo), l'unica cosa orripilante è il navigatore buttato li tipo aftermarket in puro Mercedes-look. Ma non si poteva proprio farlo a scomparsa come fanno BMW e LEXUS?
Ritratto di AlphAtomix
4 settembre 2014 - 09:30
tetto rigido e automatico doppia frizione mancano per me.
Ritratto di NeroneLanzi
4 settembre 2014 - 10:08
Questa è la ND, la RC con tetto rigido uscirà più avanti. Ad ogni modo, credimi, una Miata con tetto in tela e cambio manuale è una Miata. Le altre scelte sono rispettabilissime (non sono un talebano su questo), ma rimangono un compromesso
Ritratto di fabri99
4 settembre 2014 - 10:10
4
Come è giusto che sia, Mazda li offre entrambi, l'automatico optional. La versione hardtop dovrebbe arrivare nel 2015, ma Mazda non ha ancora anticipato niente.
Ritratto di Racing75
4 settembre 2014 - 10:30
L'automatico doppia frizione sarebbe l'ideale per un auto così, altro che manuale da anni '60! Ma bisogna vedere che tipo di automatico gli metteranno in opzione. La versione FCA (ndr Fiat 124) dicono avrà il TCT in opzione, speriamo... i giapponesi purtroppo sono abituati a qui cavolo di automatici a convertitore di coppia, una roba vecchia come il mondo. Boh, vedremo...
Ritratto di marian123
4 settembre 2014 - 11:20
è stato progettato per essere montato trasversalmente. Questa mazda ha il motore longitudinale quindi il cambio ha un disegno totalmente differente.
Ritratto di AlphAtomix
4 settembre 2014 - 11:43
Se riuscissero a metterlo su e la facessero in versione abarth la follia la farei quasi sicuramente.
Pagine