Mercedes Classe A: buona la quarta

6 marzo 2018

Giunta alla quarta generazione la Mercedes A cambia: ora è più lunga di 12 cm (442 in totale) e fa il pieno di tecnologia. Potenze fino a 224 CV.

Mercedes Classe A: buona la quarta

LINEE PULITE - Nata monovolume e diventata con la terza edizione una “classica” berlina a 5 porte, la Mercedes Classe A rimane insieme alle rivali Audi A3 e BMW Serie 1 una delle più valide berline compatte di prestigio. La quarta edizione è un’evoluzione a livello di stile rispetto a quella del 2012, venduta da allora in 93.000 esemplari solo nel nostro paese, ma segue l’ispirazione della berlina sportiva Mercedes CLS e guadagna una carrozzeria più levigata e “pulita” di quella odierna. Le fiancate appaiono molto possenti (complice la ridotta superficie dei vetri) e il frontale rimane sporgente come sulla Classe A oggi in vendita, ma è presente la nuova mascherina nello stile della sportivissima AMG GT. Gli stilisti hanno lavorato però sui dettagli e messo mano alle proporzioni: il cofano anteriore è più tagliato verso il basso, il passo cresce di 3 cm e la lunghezza complessiva raggiunge i 442 cm (+12 cm). L’impressione che ne deriva è di un’auto più slanciata e filante.

C'È PIÙ SPAZIO - L’aumento della lunghezza esterna ha permesso ai tecnici di ricavare un abitacolo più spazioso, che offre 3,5 cm in più nella zona dei gomiti per i passeggeri anteriori, 3,6 cm per quelli posteriori e 2,2 cm per le spalle di chi siede dietro. Gli stilisti della casa tedesca hanno deciso invece di stravolgere la zona degli strumenti e dei comandi, partendo dallo stesso approccio delle berline grandi Classe E e S. Al posto del tradizionale quadro strumenti a lancette sulla Mercedes Classe A troviamo due schermi affiancati, che sulle versioni meno costose in gamma sono di 7” ma diventano di 10” su quelle al vertice del listi-no. I monitor sono ricoperti da un pannello trasparente che li fa sembrare uniti. Il guidatore può contare su un sistema multimediale del tutto nuovo, chiamato Mercedes MBUX, dotato di comandi vocali per effettuare ad esempio una telefonata senza staccare le mani dal volante (che sulle razze ha pulsanti a sfioramento).

DUE SOSPENSIONI - Fra le tecnologie previste per la nuova Mercedes Classe A ci sono il sistema che riproduce i cartelli stradali nel cruscotto, la frenata automatica d’emergenza e alcune dei più recenti disposi-tivi di assistenza alla guida, a partire da quello che mantiene la distanza stabilita dall’auto precedente fino a un massimo di 210 km/h. Il regolatore di velocità inoltre rispetta da solo i limiti quando vede un cartello sulla strada. È previsto inoltre il Pre-Safe Plus, un sistema che predispone l’auto negli attimi prima di un incidente (ad esempio “tirando” le cinture) e attutisce le conseguenze dello sconto. Le Mercedes Classe A con i motori più potenti e quelle a trazione integrale hanno una sospensione posteriore a quattro bracci, più raffinata, mentre su quelle meno costose è previsto un asse a ruote interconnesse. I motori disponibili dalla primavera saranno i 4 cilindri a benzina 1.4 da 163 CV e 2.0 da 224 CV e il diesel 1.5 da 115 CV.

IN ITALIA DA MAGGIO - La nuova Mercedes Classe A arriverà nelle concessionarie italiane da maggio 2018, ma si può sin da ora prenotare: i prezzi partono da 29.900 euro. A listino resterà ancora per alcuni mesi anche la precedente generazione della Classe A, che assume il nome di Instant Classic e avrà un prezzo fortemente scontato rispetto al nuovo modello. Le vetture previste sono 5.000 fino ad esaurimento delle scorte.

VIDEO
Mercedes A
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
41
25
43
26
66
VOTO MEDIO
2,7
2.74627
201
Aggiungi un commento
Ritratto di Francesco_93
6 marzo 2018 - 16:30
praticamente un +6000 euro sul listino
Ritratto di francesco.87
6 marzo 2018 - 16:49
ha una pesantezza 3/4 posteriore disarmante, effetto balenottera tipico mercedes!!, il resto ormai noto, dentro stupenda anche se quei due tablet li invecchieranno presto
Ritratto di dottorstrange
6 marzo 2018 - 19:47
Niente, anche a me proprio non piace. Un'occasione persa per Mercedes. Meglio l'attuale.
Ritratto di Francescod78
7 marzo 2018 - 20:59
I tablet sono l'elemento che mi convince meno, anche esteticamente. Capirei su una ammiraglia, ma su un'auto di questa categoria non mi sembrano una genialata.
Ritratto di gaimar
6 marzo 2018 - 17:04
mamma mia che orribile quella plancia squadrata con due tablet appiccicati ed invadenti senza anima, freddi anonimi....tra pochi anni faranno veramente ridere sembra un prototipo fatto negli anni 70 di come sara' un cruscotto del 2000 !!!
Ritratto di Giuliopedrali
6 marzo 2018 - 17:08
Più razionale della classe A vorrei ma non posso, visibilità zero attuale.
Ritratto di Ercole1994
6 marzo 2018 - 18:00
In rosso, guadagna punti, ma le preferirò sempre la vecchia. Molto belli invece gli interni, tranne per i 2 tablet appiccicati tra di loro. Potevano creare un qualcosa di più gradevole sinceramente.
Ritratto di Bull 1000
6 marzo 2018 - 21:29
Dura non potersela permettere, eh?
Ritratto di SSS94
6 marzo 2018 - 22:21
eh si Bull, la classe A col ponte torcente e il 1.5 Renault è roba di nicchia, da veri intenditori oserei dire, ma su questo forum pochissimi possono permettersela (basta leggere i commenti di questo articolo, sono tutte critiche di "invidiosi"). Poi col kit estetico AMG (+20cv grazie a minigonne ed estrattore finto con terminali cromati finti) diventa davvero una supercar per pochi fortunati, probabilmente si potrà avvistare la classe A col kit AMG solo sulle strade di Montecarlo e del Qatar.
Ritratto di Pellich
7 marzo 2018 - 11:44
ahahah.. caustico e spietato.. e hai perfettamente ragione!
Pagine