NEWS

Milano contro la sosta selvaggia: pattuglie raddoppiate

10 gennaio 2011

Dal prossimo febbraio, le auto dei vigili dotate di telecamera che fotografa e multa chi sosta in doppia fila (Street Control) saliranno da 20 a 40.

IL GRANDE FRATELLO AVANZA - Più controlli contro la sosta selvaggia: l’ha deciso il comune di Milano. Che si avvarrà di una speciale tecnologia, lo Street Control, una telecamera (collegata a un computer) che fotografa e multa chi sosta in doppia fila. In realtà, la sperimentazione dello Street Control era già partita a giugno dello scorso anno, quando 20 auto dei vigili sono state dotate dell’apparecchio; ma dal prossimo febbraio (grazie a un cofinanziamento regione-comune di 100.000 euro) le pattuglie saliranno a 40, come ha dichiarato il vicesindaco milanese, e assessore al Traffico e alla Mobilità, Riccardo De Corato. Gli obiettivi delle cosiddette multe a strascico sono due: arginare il fenomeno delle auto in doppia fila (90.000 al giorno, soltanto a Milano), fluidificando il traffico; e migliorare la sicurezza, perché lo Street Control consente anche di sapere in tempo reale se la vettura è rubata.

NON SI SFUGGE - Le macchine dei vigili dotate di Street Control percorrono a velocità moderata le strade di Milano più colpite dalla piaga della doppia fila; la telecamera scatta due foto: una della targa della vettura e l’altra dell’abitacolo, per registrare che non ci sia nessuno (in questo caso, la multa può scattare). Se c’è infrazione, il verbale è di 50 euro circa (39 euro, più le spese di notifica), e arriva a casa del proprietario del veicolo entro 90 giorni dall’accertamento della violazione.





Aggiungi un commento
Ritratto di Fabietto16
10 gennaio 2011 - 16:37
Giustamente il comune pensa di spendere 100.000 euro per provvedere le auto dei vigili con un sistema che permetta in tempi rapidi (lo scatto di una foto) di far incassare soldi!!! addirittura così il guidatore non saprà nemmeno di essere stato multato fino al recapito del verbale!!! Se questi 100.000 euro li usavi per creare nuovi parcheggi non era meglio caro sindaco Moratti???invece no, spendiamoli per un sistema che multa rapidamente e basta........GRAZIE!!!!!
Ritratto di Mister Grr
10 gennaio 2011 - 19:54
è già tanto se fai un posto auto.
Ritratto di omnia
10 gennaio 2011 - 17:04
..pienamente con quanto affermato da Fabietto 16. E' un sistema studiato per aumentare gli introiti. Questa gente merita di sopravvivere a pane ed acqua per capire il dramma di una famiglia che si vede recapitare una multa a casa. Capisco che gli indisciplinati vadano puniti, ma in questo modo si elimina definitivamente anche quello che una volta era il giudizio lasciato al buon senso del vigile che giudicava situazione per situazione quando intervenire. Questo è diventato un paese per bigotti, e ricconi. Temo seriamente in una rappresaglia civile
Ritratto di Mister Grr
10 gennaio 2011 - 19:56
non si deve mettere l'auto in doppia fila, fine della storia. Sì lo so, qualcuno penserà "io i mezzi pubblici non li prendo perchè è pieno di delinquenti e io preferisco prendere la macchina anche per girare l'isolato", "ci sono pochi parcheggi (è vero, su questo non ci piove)". Ma mettere l'auto in doppia fila è contro la legge, e basta.
Ritratto di omnia
10 gennaio 2011 - 20:10
...è un errore. Non tutti abitano in città ben servite dai mezzi pubblici. Spesso doversi spostare in auto diventa una necessità. Nel mio commento precedente ho parlato di casisitica, lasciata al giudizio del vigile urbano, e faccio dunque un esempio concreto. Multerebbe un invalido che si trovasse nella situazione di vedersi occupato ingiustamente il posto auto riservato? Non credo! Questo sistema non permette di distinguere chi è alla guida del mezzo. Il mio è solo un esempio, forse estremo, ma certo rappresenta un caso verificabile. Naturalmente concordo con Lei quando dice che non si posteggia in doppia o peggio ancora terza fila, tuttavia resto dell'idea che bisognerebbe colpire i colpevoli veri, ovvero coloro che incuranti del traffico necessitano di raggiungere il bartabacchi per acquistare URGENTEMENTE le sigarette. Io i 100.000,00 euro seppur pochi, come sostiene, li investirei diversamente, magari adeguando i mezzi pubblici, piuttosto che un posto auto.
Ritratto di rebatour
11 gennaio 2011 - 11:43
in pieno, e poi sai chi ha una porsche o una audi a8 che paura per 50 €. Bisognerebbe (ma non bastano 100.000 €.) potenziare parcheggi e mezzi pubblici, possibilmente facendo pagare il biglietto a TUTTI, e per chi lascia la vettura in tripla fila per il cappuccino e la brioche, magari facendo zuppetta e leggendo il giornale, rimozione forzata e 200 €. per il rilascio.
Ritratto di Mister Grr
11 gennaio 2011 - 17:31
sono d'accordo su tutto,
Ritratto di Paolo-Brugherio
11 gennaio 2011 - 14:37
6
E' ora di finirla con la scusa del far cassa se fioccano le multe! Se uno si comporta correttamente, le multe non arrivano. Per ogni auto in doppia fila - di fatto - si riduce di una corsia lo scorrimento del traffico e su certe strade (per es. via Padova, viale Monza, via Forze Armate, via Varesina, ecc.) vuol dire dimezzare la viabilità infischiandosene degli altri, quindi ben vengano le multe. Anche perchè è ora di finirla con le auto in doppia fila vicino a tabaccai, giornalai, farmacie, ecc., quando a 20 mt., appena girato l'angolo, ci sono ampie possibilità di posteggio!
Ritratto di AngiolettoNero
11 gennaio 2011 - 17:16
Sono un pendolare che scende a Milano due volte a settimana in auto (grazie al cielo ho poi il posto auto interno alla ditta) e ogni volta è un casino. Le auto in doppia fila limitano enormemente la viabilità di una strada; e spesso costringono ad invadere le corsie interne alla carreggiata che non potresti nemmeno avvicinartici (con giuste lamentela dai Taxisti, Tramisti e NCCisti). Se infrangi il CdS, non puoi lamentarti della multa... non esiste l'idea del "far cassa" o meno... se sei in regola non devi aver paura della multa. Io, addirittura, aggiungerei anche un punto (1) tolto dalla patente... così, anche chi non ha paura di pagare 50€, se si vede la patente perdere punti su punti ogni volta che mette in doppia fila, non penserà più di farlo nuovamente.
Ritratto di e.engelmann
11 gennaio 2011 - 19:27
Si può pretendere che i cittadini rispettino le leggi, solo se sono messi nelle condizioni di poterlo fare. A Milano i posti per parcheggiare sono abbondamente meno del necessario e il Comune si impegna per ridurli ogni giorno di più, attraverso lavori stradali del tutto inutili (in compenso lasciando che le strade si riempiano di pericolose buche). E' chiaro che in tali condizioni anche il cittadino piu' onesto e rispettoso avra' prima o poi necessita' di infrangere qualche norma del codice... Faccio peraltro notare che il Comune, oltre ad impegnarsi ad eliminare posti di parcheggio, dedica anche molte risorse a ricreare in maniera stabile gli effetti della doppia fila, allargando marciapiedi e creando ovunque colli di bottiglia. La mia via, ad esempio, via Stefini, e' stata trasformata, da larga che era, in uno stretto budello. Era sempre sgobra, adesso si formano continuamente code. E se qualcuno sta male, l' ambulanza deve parcheggiare a 200 m perche' altrimenti blocca tutto. No, al Comune non interessa granche' del codice della strada e del traffico. L' unico criterio e' fare cassa... Colgo l' occasione per segnalare che ho da poco terminato di rifare il mio sito http://www.sos-traffico-milano.it, che proprio di questi problemi si occupa. Chi vuole puo' venire a dare un proprio contributo!
Pagine