NEWS

Mitsubishi Motors: lo scandalo si allarga

22 aprile 2016

La Mitsubishi Motors potrebbe avere bisogno di aiuti economici da parte delle altre aziende del gruppo visto che lo scandalo si allarga.

Mitsubishi Motors: lo scandalo si allarga
ALLARME FINANZE -  La Mitsubishi è finita nell’occhio dei ciclone per aver dichiarato dati non corretti relativi al consumo di 625.000 automobili, le cui emissioni inquinanti sarebbero inferiori fino al 10% rispetto ai valori autentici. I contorni della vicenda rimangono però da chiarire, se è vero - come riporta la stampa giapponese - che i metodi di rilevazione violano la legge dal 2002 e che il numero di vetture coinvolte potrebbe ulteriormente aumentare. Certo è che l’azienda deve ora sbrogliare una matassa piuttosto intricata. La Mitsubishi Motors ha visto contrarsi il suo valore in borsa di 2,5 miliardi di dollari in appena due giorni e deve ora affrontare il problema delle spese, questione fondamentale per un’azienda che ha meno denaro contante a disposizione di tutti i principali concorrenti nazionali.
 
INTERVIENE LA CONTROLLANTE? - Per questo motivo è probabile che la Mitsubishi Motors (nela foto sopra del JapanTimes la sede di Tokyo) chieda sostengo economico alle altre aziende del gruppo Mitsubishi, una corporation enorme che opera in diversi settori:  metallurgia, chimica, aeronautica, elettronica e agroalimentare. Il gruppo Mitsubishi è intervenuto per l’ultima volta nel 2005, quando la divisione Motors si trovò ad affrontare un’imponente campagna di richiamo. Gli analisti non escludono la cessione di determinati rami dell’azienda e giudicano il contributo di Mitsubishi Group pressoché inevitabile, visto che la divisione Motors dovrà pagare multe salate, rimborsare le tasse evase e fornire delle compensazioni alla Nissan, coinvolta di riflesso nella vicenda: il calcolo fraudolento dei consumi e delle emissioni interessa anche 468.000 fra Nissan Dayz e Dayz Roox, modelli in vendita con il marchio Nissan ma prodotte materialmente dalla Mitsubishi. Alle Nissan si aggiungono 157.000 Mitsubishi eK Wagon ed eK Space. Le auto coinvolte sono tutte fuori produzione.
 
PROBLEMA DI MENTALITÀ - Il sito AutomotiveNews rivela che i tecnici della Mitsubishi avrebbero commesso irregolarità in fase di progettazione, sottovalutando l’impatto sui consumi della resistenza all’avanzamento e dei pneumatici. Da qui la necessità di aggiustare i valori dichiarati. Le reazioni alla vicenda sono un sintomo di un certo modo di lavorare interno all’azienda, che non avrebbe tratto insegnamento dagli errori commessi nel passato. Il presidente Tetsuro Aikawa, intervenuto mercoledì, ha spiegato come “dopo i richiami degli Anni ’00 abbiamo cercato di rafforzare il senso di correttezza all’interno della società, ma questa conformità non è stata ancora assimilata da tutti i dipendenti”. Un esponente del Governo ha definito la faccenda “molto seria” ed ha promesso entro breve termine i risultati della prima indagine, compiuta dopo le ispezioni nello stabilimento e nel centro tecnico situati nella prefettura di Aichi.
Mitsubishi ASX
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
41
43
60
35
27
VOTO MEDIO
3,2
3.174755
206
Aggiungi un commento
Ritratto di Gasswagen
22 aprile 2016 - 16:07
Tse!
Ritratto di lucios
22 aprile 2016 - 16:07
4
Si scoprono gli altarini!
Ritratto di Il demagogo
22 aprile 2016 - 17:04
non erano solo i tedeschi a barare?
22 aprile 2016 - 18:26
Il discorso geografico c'entra ben poco: La Mitsu non e' l'industria nipponica tutta e la VW lo stesso.
Ritratto di Ercole1994
22 aprile 2016 - 17:21
Ma come? Non erano i giapponesi che ambivano alla massima perfezione? Quasi non ci credo..
Ritratto di Nico1983
22 aprile 2016 - 17:49
Secondo me arriva Marchionne ed entra con una quota ed inizia il risiko in asia
Ritratto di mirko.10
22 aprile 2016 - 18:07
2
Noi avele imitato anche auto, noi avele tlovato in vostla tella l'auto più folte da imitale...noi avele chimato vostla golf in colt...avele imitato tloppo bene e adesso cattiva gelmania...cattiva!
Ritratto di kerium
22 aprile 2016 - 19:21
Ma una volta non c'era lo stile teutonico e lo stile giapponese Mentre l'Italia era pizza, mandolino e Colosseo ??? Mi pare che in campo automobilistico stiamo riprendendo la Nostra giusta posizione Anche se ci sono molti italioti che acquistano qualsiasi roito o cassone che emette catrame pur di non acquistare "Made in Italy" di cui il nuovo corso FCA stà producendo ottimi modelli di altissima qualità anche se con prezzi un po' altini
Ritratto di marian123
22 aprile 2016 - 20:46
Ahahah. Il fatto è che in Italia non ci permettiamo di indagare altrimenti...
Ritratto di piccolaketty
22 aprile 2016 - 23:19
Ok, anche se ci hanno provato anche loro, spero solo che non ci scappi qualche harakiri col morto.... loro ne sarebbero capacissimi.
Pagine