NEWS

I programmi della Jeep fino al 2014

29 settembre 2011

Entro tre anni la gamma del costruttore verrà rivoluzionata con quattro nuovi modelli: da una piccola suv per la città che farà concorrenza alla Nissan Juke, fino a una lussuosa suv a sette posti che avrà nel mirino la Range Rover.

UN SUCCESSO - Uno dei pilastri del rilancio del gruppo Chrysler è rappresentato dalla Jeep. I primi passi sono stati la nuova Grand Cherokee (nella foto sotto, leggi qui il primo contatto) e il restyling di tutti i modelli chiave. Le vendite sembrano aver dato ragione a questa strategia: in Europa le previsioni per il 2011 parlano di circa 22.500 auto contro le 15.000 del 2010 (leggi qui per saperne di più). L'obiettivo finale per il 2014 è di arrivare a 125.000.

jeep_grand_cherokee_2011__38_0.jpg
La recente Grand Cherokee.


NUOVI MODELLI
- Per moltiplicare per otto le vendite, la Jeep interverrà pesantemente sulla gamma. Come emerge dal piano presentato da Sergio Marchionne durante un incontro con gli analisti finanziari tenutosi durante il recente Salone di Francoforte, entro tre anni assisteremo al debutto di quattro nuovi modelli. Una “baby” suv per fare concorrenza alle Mini Countryman e Nissan Juke, una sostituta unica per Compass e Patriot, la nuova generazione della Cherokee e una suv a sette posti che, per prezzo e dimensioni, si collocherà sopra la Grand Cherokee.

piano_jeep_2014.jpg
Il calendario dei nuovi modelli da qui al 2014.


“BABY” SUV
- Il progetto di una piccola suv non è nuovo. Tanto che due anni fa già si diceva che poteva essere sviluppata a partire dall'ossatura della Panda 4x4, un'ipotesi prontamente smentita dalla Fiat. Stando alle indiscrezioni, l'auto sarà sempre costruita su una piattaforma del gruppo torinese, ma al momento non è stata presa una decisione definitiva. La casa americana dice che la piccola suv in arrivo nel 2014 sarà una vera Jeep, ovvero sarà in grado di affrontare anche il fuori strada più impegnativo.

Jeep compass 2011 04 25


DUE IN UNA
- Stando sempre al piano industriale, nel 2013 le rinfrescate Jeep Compass (nella foto qui sopra, leggi qui il primo contatto) e Patriot saranno sostituite da un unico modello. Conosciuta con il nome di progetto “C-suv” (dove la C indica il segmento delle auto con dimensioni tra i 400 e 450 cm di lunghezza) si tratta della nuova sport utility sviluppata congiuntamente con l'Alfa Romeo, che dovrebbe essere costruita nella fabbrica torinese di Mirafiori, su una piattaforma derivata da quella della Giulietta. La Jeep stima di venderne globalmente 150.000 unità l'anno.

jeep_wagoner_1963.jpg


RITORNA LA GRAND WAGONEER
- Infine, per il 2014, è atteso il debutto di una grossa e lussuosa suv a sette posti, che raccolga l'eredità della Grand Wagooner, venduta negli Usa dagli anni 60 ai 90 (nella foto sopra). Un modello che, secondo la casa americana, permetterà di fare concorrenza alle “aristocratiche” Range Rover e farà tornare la Jeep nel settore delle auto di prestigio.

> I prezzi aggiornati dei modelli Jeep 



Aggiungi un commento
Ritratto di Mister Grr
29 settembre 2011 - 13:26
Sono sinceramente curioso della grand wagoneer.
Ritratto di audi94
29 settembre 2011 - 19:30
1
quoto!
Ritratto di Al86
29 settembre 2011 - 13:37
Così hanno dimostrato (come se ce ne fosse stato bisogno) che una politica di rinnovamento premia (allora perché non la fanno anche col gruppo Fiat?), comunque, le prossime Jeep credo potranno ritagliarsi un loro spazio, a patto di mantenere le loro capacità off-road da vere fuoristrada (come Land Rover), altrimenti entrerebbero troppo in conflitto coi SUV tedeschi e giapponesi e la concorrenza sarebbe troppo spietata
Ritratto di Claus90
29 settembre 2011 - 14:33
E IL RILANCIO ALFAROMEO QUANDO AVVERRA'?
Ritratto di Mambo9
29 settembre 2011 - 15:07
Per ora ci sono i soldi negli USA (governo, bonus, etc) quindi si rinnovano le gamme Jeep&Chrysler... quando ci saranno i soldi in Europa si rinnoveranno Alfa&Fiat...
Ritratto di Claus90
29 settembre 2011 - 15:20
quindi mai
Ritratto di gig
29 settembre 2011 - 18:21
Made in Jeep dovrebbe piacermi.
Ritratto di Limousine
29 settembre 2011 - 18:46
Auguro un futuro roseo alla MITICA Jeep che, se Marchionne non condannerà con gli stessi, penosi "balletti" di nuovi modelli prima programmati e un istante dopo cancellati, potrà presto presentarsi con una serie d'interessanti novità. Auspico, inoltre, che l'elevata qualità costruttiva tipica del Grand Cherokee, non resti confinata solo a quest'ultimo, ma venga presto estesa al resto della gamma, attualmente realizzata con materiali e finiture da auto low cost.