NEWS

Nuovi incentivi per chi acquista l’auto in Lombardia

Pubblicato 16 giugno 2021

La misura, attiva a partire dal 17 giugno 2021, punta a dare sostegno alle aziende del settore automobilistico, oltre che a rinnovare il parco auto in circolazione.

Nuovi incentivi per chi acquista l’auto in Lombardia

I PRECEDENTI ESAURITI IN 25 ORE - La Lombardia ha deciso di introdurre nuovi incentivi destinati a chi deciderà di acquistare un’auto a zero o basse emissioni dopo il successo registrato da quelli messi a disposizione a febbraio, che sono andati esauriti in 25 ore per un totale di 3.209 cittadini beneficiari. Il settore automobilistico resta uno di quelli maggiormente colpiti dalla pandemia ed è per questo che poter usufruire di uno sconto potrebbe essere provvidenziale non solo per gli addetti ai lavori, ma anche per le famiglie che finora hanno rimandato la sostituzione di una vettura ormai datata. La misura permetterà così di svecchiare il parco auto in circolazione e conferma l’attenzione del Pirellone alla situazione economica del nostro Paese. 

DIVISI IN DUE - Il nuovo provvedimento ha un valore di 30 milioni di euro complessivi. Parte della cifra (12 milioni di euro) è destinata a chi ne aveva già fatto richiesta in passato ma non aveva potuto usufruire del sostegno perché ormai esaurito, mentre la restante (18 milioni) è pensata per chi si recherà personalmente in una concessionaria per valutare il modello adatto alle proprie esigenze. Chi rientra nella prima categoria dovrà presentare domanda ad hoc online e riceverà il rimborso direttamente sul conto corrente. Gli utenti che rientrano nella seconda categoria, invece, riceveranno l’indennizzo dalla Regione, dopo che i dealer avranno anticipato la somma. Il bando è rivolto alle persone residenti in Lombardia che decidono di acquistare un’autovettura di nuova immatricolazione (o immatricolata successivamente al 1° gennaio 2020 e intestata a un venditore/concessionario).

LE CONDIZIONI NECESSARIE - A differenza di quanto previsto nel precedente bando, ora i contributi sono stati ridotti del 50%. Si punta però a soddisfare così un numero maggiore di persone rispetto a quanto accaduto pochi mesi fa. Le domande possono essere presentate a partire dalle 10 di giovedì 17 giugno fino alle ore 12 del 29 ottobre 2021, ma comunque non oltre l’esaurimento dei fondi disponibili. 

Condizione richiesta è quella di procedere con l’acquisto in concomitanza con la radiazione di una vettura per demolizione (fino a Euro 2 a benzina incluso o fino Euro 5 diesel incluso) o per esportazione all’estero (solo Euro 5 diesel). L’obbligo non è previsto nel caso di acquisto di veicoli elettrici puri (o a idrogeno), a fronte di una riduzione del contributo massimo previsto.

Sarà necessaria l’applicazione dello sconto di almeno il 12% da parte del venditore sul prezzo di listino del modello base, al netto di eventuali allestimenti opzionali o di almeno 2.000 euro nel caso di autovetture a zero emissioni; il contributo è cumulabile solo con gli incentivi statali; la proprietà del veicolo da rottamare deve essere antecedente al 1° gennaio 2020; è previsto l’obbligo di tenere la proprietà del veicolo acquistato per almeno 24 mesi successivi all’intestazione del veicolo.

GLI IMPORTI

  • 4.000 euro per auto a zero emissioni (elettrica pura o idrogeno); 2.000 euro (senza radiazione);
     
  • 2.500 euro per auto con emissioni di CO2 ≤60 g/km e NOX ≤ 85.8 mg/km (euro 6D benzina, metano, gpl o ibride);
     
  • 2.000 euro per auto di CO2 ≤60 g/km e con NOX ≤ 126 mg/km (euro 6D-Temp benzina, metano, gpl o ibride oppure euro 6D diesel);
     
  • 2.000 euro per auto con emissioni 60<CO2≤110 g/km e con NOX ≤ 85.8 mg/km (euro 6D benzina, metano, gpl o ibride);
     
  • 1.500 euro con emissioni 60<CO2≤110 g/km e con NOX ≤ 126 mg/km (Euro 6D-Temp benzina, metano, gpl o ibride oppure Euro 6D diesel);
     
  • 1.500 euro con emissioni 110<CO2≤145 g/km e con NOX ≤ 85.8 mg/km (Euro 6D benzina, metano, gpl o ibride);
     
  • 1.000 euro con emissioni 110<CO2≤145 g/km e con NOX ≤ 126 mg/km (Euro 6D-Temp benzina, metano, gpl o ibride oppure Euro 6D diesel).




Aggiungi un commento
Ritratto di Truman200
16 giugno 2021 - 18:38
Con euro 4 benzina non si ha nulla
Ritratto di gv83
17 giugno 2021 - 12:44
2000 dalla regione + 10000...se compri elettrico
Ritratto di Mbutu
16 giugno 2021 - 21:43
Hanno fatto bene a dimezzarli, insieme all'incentivo statale si tratta di una bella somma. E almeno accontentano più persone. Peccato che anche questa volta non abbiano riservato nulla per le aziende.
Ritratto di MotorG
17 giugno 2021 - 00:41
1
Che tristezza...
Ritratto di Giocatore1
17 giugno 2021 - 14:41
1
Ma basta con questa pagliacciata
Ritratto di Almeron771
18 giugno 2021 - 07:50
Le vergogne del ns paese.