NEWS

OnStar, un miliardo di richieste

30 luglio 2015

In tutto il mondo, il servizio di connettività e assistenza personale da remoto OnStar ha raggiunto un miliardo di interazioni con i clienti: in arrivo sulle Opel.

OnStar, un miliardo di richieste
QUALI NUMERI - Ogni due secondi, un cliente contatta l’OnStar, il servizio di di connettività e assistenza personale offerto per le auto del gruppo GM. Questo significa 5 milioni di chiamate al mese dagli oltre 7 milioni di abbonati. A ciò si aggiungono 8,8 milioni di interazioni al mese dalla app mobile: dal lancio negli Usa del 1996, l’OnStar ha superato il miliardo di richieste via telefono, app mobile o servizio cellulare inserito sui veicoli. Al lancio di 19 anni fa, il primo servizio di assistenza di questo tipo effettuava automaticamente una chiamata d’emergenza dal veicolo in caso di attivazione dell’airbag: oggi, è anche in grado di sbloccare le portiere da remoto, di inviare le indicazioni stradali direttamente alla vettura e di preparare e inviare email sullo stato dell’auto. 
 
PRIMA SULL’ASTRA, E POI… - La prossima generazione della Opel Astra sarà la prima nuova Opel a essere disponibile con l’OnStar. Si potrà ordinare il sistema anche su Adam, Cascada, Corsa e Insignia, nonché su Meriva, Mokka e Zafira Tourer. Il servizio sarà lanciato in una prima fase in 13 mercati europei (Belgio, Germania, Francia, Regno Unito, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Austria, Polonia, Portogallo, Svizzera e Spagna), seguiti da altri paesi. I clienti potranno utilizzare l’OnStar, compreso il servizio chiamata di emergenza 24 ore su 24, a titolo gratuito per i primi 12 mesi dalla registrazione. Chi possiede uno smartphone potrà collegarsi alla propria auto in remoto mediante una specifica app. Fra l’altro, si può chiedere un check diagnostico della vettura in qualsiasi momento semplicemente premendo un tasto, garantendo la tranquillità prima di partire per un viaggio.
Opel Astra
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
82
96
103
60
62
VOTO MEDIO
3,2
3.188585
403
Aggiungi un commento
Ritratto di mecner
31 luglio 2015 - 10:15
OTTIMO.................ritengo che sia un'utilità indispensabile sulle auto. Non solo Opel.
Ritratto di osmica
31 luglio 2015 - 12:42
No, ma nel caso di un grave incidente perdi coscienza, questo sistema (e altri) possono salvarti. Il resto sono servizi cmq interessanti (ma decisamente meno indispensabili).
Ritratto di opinionista
31 luglio 2015 - 13:24
2
Visto le adesioni e l'utilità sopratutto incentrata sulla integrità e la salvaguardia degli occupanti mi sembra un prodotto che merita una più ampia diffusione