Opel Karl: razionale ma non povera

4 marzo 2015

La Opel Karl è una citycar a cinque porte e cinque posti, offerta solo con un 1.0 a benzina da 75 CV. Molto lo spazio e curate, per la categoria, le finiture.

Opel Karl: razionale ma non povera
DOPO L’ESTATE - Dell’Agila, che sostituisce, la Opel Karl conserva solo l’impostazione generale: una carrozzeria alta  e con cinque porte. Lunga 368 cm, la nuova Opel ha un aspetto personale, grazie ai fari appuntiti e alle marcate nervature sulle fiancate. Unico il motore, un “mille” a tre cilindri da 75 CV con percorrenze medie dichiarate di 23,3 km/l (merito anche del peso ridotto: solo 939 kg). Spazioso il baule (fino a 940 litri) che, però, non dispone né di cordicelle per alzare la cappelliera con il portellone né di piccoli ganci per appendere i sacchetti della spesa. Sarà nelle concessionarie dopo l’estate, con prezzi a partire da 9.900 euro.
 
 
AMPIO E BEN FATTO - A dispetto del profilo discendente del tetto, che contribuisce a non far apparire la Opel Karl una “scatoletta”, lo spazio per la testa di chi siede dietro è elevato: solo chi sfiora i due metri d’altezza rischia di “toccare” con il capo. Di rilievo l’ariosità dell’abitacolo, grazie anche alle portiere di ridotto spessore e scavate all’altezza dei gomiti. Di buon livello (visto il tipo di vettura) sono anche le plastiche usate: come in tutte le rivali, sono rigide ma ben lavorate e, a un primo esame, difficilmente graffiabili. Gradevoli da azionare anche i comandi (spesso ripresi da vetture di categoria superiore), mentre non mancano optional di pregio come il sistema multimediale collegabile a uno smartphone, il volante e i sedili riscaldabili e il dispositivo che avvisa in caso di abbandono involontario della corsia. 
 
 
UN TASTO E CHIEDI AIUTO - Come per tutte le Opel, anche sulla piccola Karl sarà disponibile il sistema onStar che, a fronte di un abbonamento annuale (il costo non è stato ancora comunicato), permette di mettersi in comunicazione con una centrale operativa premendo un solo pulsante: si potrà così chiedere informazioni su un ristorante in zona, assistenza stradale o farci inviare sul navigatore il percorso da seguire per raggiungere il posto desiderato. Inoltre, in caso di incidente di una certa entità (ad esempio con attivazione degli airbag), il sistema onStar provvederà a inoltrare una chiamata di emergenza automatica per richiedere soccorso.
VIDEO
Opel Karl
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
35
36
51
36
62
VOTO MEDIO
2,8
2.754545
220
Aggiungi un commento
Ritratto di giovi11
4 marzo 2015 - 12:44
3
Bella d'aspetto, anche se poco personale e mi aspettavo di meglio, poche versioni e accessori uguale. Traduzione: è uguale all'attuale Agila solo che questa venderà di più ovviamente con le innovazioni tecnologiche e i sistemi di sicurezza avanzati ma è lo stesso. Ho fatto "Copia e Incolla"
Ritratto di osmica
4 marzo 2015 - 13:05
L'Agila cambia, anche il nome... Linea carina ed equilibrata per una citycar, con un posteriore che pero' ricorda la Note. Finalmente una citycar con interni curati. Prezzo d'attacco adeguato alla concorrenza. Adesso bisogna aspettare il listino con gli allestimenti e le dotazioni.
Ritratto di rikykadjar
4 marzo 2015 - 13:55
3
Carina con un interno stupendo; ma nella fascia di prezzo si giudica più il prezzo e il suo rapporto con la qualità.
Ritratto di Moreno1999
4 marzo 2015 - 15:03
4
Questa ha gli alzavetro elettrici dietro e la nuova Corsa NO?!
Ritratto di fabri99
4 marzo 2015 - 17:18
4
Probabilmente nella Corsa era impossibile montarli, nella nuova versione sicuramente non mancheranno. La Karl comunque mi sembra abbastanza riuscita, gli interni sembrano fatti bene e, anche se il design non è il massimo, sembra una buona auto.
Ritratto di Moreno1999
4 marzo 2015 - 17:37
4
Beh alla fine non penso che sia difficile piazzare due bottoncini dietro, alla fine l'errore è stato fatto in partenza progettando la portiera del guidatore al fine di avere solo due alzavetro nel poggiabraccio (quindi chi è che pagherebbe il sovrapprezzo per poi non poter controllare i vetri dal posto del guidatore?!). Forse anche per quello, visto che dietro lo spazio ci sarebbe sicuramente. La Karl hai detto bene, è bruttarella ma lRe fatta bene soprattutto dentro dove non manca un adeguato schermo di inforainment. Se proposta ad un prezzo basso potrebbe avere il suo perché sicuramente, anche se io non comprerei quasi mai una citycar perché alla fine costano come delle più grandi utilitarie. Nella mia zona la New Corsa te la tirano dietro in una maniera bestiale, la Punto non ne parliamo, ci sono offerte per la Easy a 9000€. Anche la Clio è decisamente a buon mercato...insomma, perché spendere uguale per avere meno? Stesso discorso per il quale è in via d'esclusione la Renegade nella scelta della nuova auto, costa come le altre ma è più piccola. Peccato!
Ritratto di osmica
4 marzo 2015 - 19:39
Ma anche il motorino e il relativo meccanismo.
Ritratto di M93
4 marzo 2015 - 21:32
Concordo, ma la "cugina" Grande Punto (e successive evoluzioni) li poteva montare a richiesta o di serie, a seconda delle versioni: avrebbe potuto rendere disponibile anche Opel questa possibilità. Ma tant'è. Un saluto. Marco
Ritratto di Moreno1999
4 marzo 2015 - 21:35
4
Ah si appunto mia zia aveva la Grande Punto con gli alzavetro eletfrici dietro. Eppure con la corsa non erano disponibili
Ritratto di M93
4 marzo 2015 - 21:40
Infatti, avrebbero potuto estendere l'optiinsl anche alla Corsa. Ormai fa parte di una dotazione quasi consolidata nella categoria, a pagamento o di serie. Con il recente aggiornamento avrebbero potuto time diate a questa mancanza.
Pagine