NEWS

Nuove norme anti-inquinamento: Opel gioca d’anticipo

3 luglio 2018

Sono 90 le versioni di modelli Opel che rispettano già oggi i futuri limiti sulle emissioni Euro 6d Temp in vigore da settembre 2019.

Nuove norme anti-inquinamento: Opel gioca d’anticipo

FRA 14 MESI - La Opel gioca d’anticipo sulle regole anti-inquinamento. Oggi ha annunciato che ben 90 versioni dei suoi modelli già rispettano la normativa Euro 6d-Temp, che sarà obbligatoria solo da settembre 2019, e che include test su strada e in tutte le condizioni d’uso; i risultati di questi rilevamenti sono nettamente più aderenti alla realtà di utilizzo dell’auto rispetto a quelli attuali, effettuati su un banco a rulli.

NUOVO DIESEL 1.5 - Fra i motori già rispondenti alle future normative, ce ne sono a benzina, a Gpl e a gasolio. Fra questi ultimi spicca il nuovo turbodiesel 1.5 da 131 CV (nella foto qui accanto), di origine PSA (ricordiamo che dal marzo scorso la Opel fa parte del gruppo Peugeot-Citroën-DS), che sostituisce il 1.6 CDTi da 120 CV. Il nuovo motore a gasolio è dotato di un sistema di riduzione delle emissioni composto da due catalizzatori che trasformano gli ossidi di azoto (uno ossidante e uno a riduzione selettiva SCR, che lavora grazie all’iniezione dell’additivo AdBlue) e a un filtro antiparticolato. Abbinato a un cambio manuale a sei rapporti o, in alternativa, a una trasmissione automatica a otto velocità, il nuovo 1.5 spingerà le crossover Opel Crossland X e Grandland X. Quest’ultima percorre in media 24,4 km/l ed emette 108 g/km di CO2, stando al costruttore.

E PER IL FUTURO… - I prossimi passi della casa tedesca nell’ottica della mobilità “pulita”? Quattro modelli elettrici o ibridi entro il 2020, tra cui la futura generazione di Corsa in versione a batteria e la Grandland X ibrida plug-in (la prima vettura di questo tipo della casa). Entro il 2024 la gamma dovrebbe essere totalmente elettrificata, con almeno una versione ibrida o elettrica per ogni modello.
VIDEO
loading.......
Aggiungi un commento
Ritratto di gjgg
3 luglio 2018 - 16:57
1
Qualcuno è riuscito a capire come stanno nel complesso i vari motori dei vari costruttori con tale nuova normativa? Cioè ce la fanno TUTTI tranquillamente a continuare a produrre regolarmente (o addirittura come ha fatto qualcuno, top, di riuscire anche ad incrementare la potenza di alcune motorizzazioni nelle versioni più basilari). Oppure ci potrebbero essere a rischio che non je la fanno e ritireranno - ritarderanno o faranno stop produttivi?
Ritratto di GeorgeN
3 luglio 2018 - 18:56
boooh.... tutto dipende dalla capacità del motore ad inquinare meno rispettendo la normativa sempre più stringente senza sforare.... e comunque credo che hanno già decretato la fine del diesel entro il 2025 visto che sono cancherogeni.... i diesel hanno senso solo per chi fa lunghi viaggi autostradali e non per risparmiare al benzinaio per l'uso prevalentemente cittadino (lamentando dei blocchi e guasti del fap) inzo zzando l'aria... Ha più senso l'ibrido, il micro-ibrido, il bifuel metano o gpl.... ma tranne l'elettrico e il diesel.... Fooorse nel 2030, allenteranno i limiti di emissioni facendo ritornare i diesel a patto che siano utilizzati per l'uso prevalentemente autostradale e non cittadino (mediante controllo satellitare) sanzionando l'automobilista con mini-multe nel bollo....
Ritratto di lucios
6 luglio 2018 - 11:24
4
Il Gruppo Renaule, PSA e VW, visti gli ottimi successi dei loro motori, credo che propenderanno per i diesel ancora per lungo tempo. Altri, un po' per mancanza di competenze, un po' perché piccoli, un po' perché non ci hanno mai creduto, lasceranno. Io credo che fino al 2030 si parlerà di diesel ancora normalmente. Anche perché BOSH, quindi Germania, quindi chi comanda, è il primo produttore al mondo di iniezioni ed elettronica per diesel e non credo che i tedeschi vogliano lasciare questa bella mucca da mungere (almeno in breve tempo). Ad ogni modo, consiglio di leggere Al Volante a pag. 118 di luglio 2018. C'è un bell'articolo sulle nuove tecnologie per rendere il diesel ancora più pulito. Il resto è propaganda, politica e opinioni!
Ritratto di Zot27
6 luglio 2018 - 15:41
Il fatto che in fase di omologazione non misurano le Ufp sotto i 23 non è opinione, ma dato di fatto. Il resto sono vostre opinioni che non hanno alcun valore
Ritratto di manuel1975
3 luglio 2018 - 19:00
il 1.6 td da 136 cv ha 320 Nm mentre il 1.5 td ha 130 cv e 300 Nm
Ritratto di alex_rm
3 luglio 2018 - 20:28
Uno e un motore GM sviluppato a Torino(che sarà montato ancora per poco) mentre l’altro è PSA.
Ritratto di manuel1975
3 luglio 2018 - 19:02
basterebbe portare il prezzo della benzina a 0,65 e le diesel calerebbero drasticamente. i motori a gpl e metano non hanno resa sei sempre dal benzinaio a fare il pieno. per oro gli ibridi come quelli toyota sono una farsa mangano e basta e vanno bene solo se giri nel percorso urbano
Ritratto di Zot27
3 luglio 2018 - 19:16
Quindi io che ho una Prius e dico che pur andando abbastanza allegramente faccio 25 al litro nelle statali e 17 a 140-150 tachimetrici in autostrada non sono attendibile ? Senza contare che la manutenzione sta praticamente a 0: pastiglie anteriori a 160k km e basta. Forse il perzzo del gasolio ad agosto lo portano allo stesso livello della benzina (se non temono le ire dei milioni di possessori diesel)
Ritratto di miclab
4 luglio 2018 - 14:55
Io con l'auris (parco batteria più picccolo) con ciclo combinato (casa/lavoro) con tangenziale (parte bloccata parte no), d'estate arrivo oltre i 27 (3,5 l/100km *) d'inverno sale (4,5). In autostrada (130) arrivo ai 5 l/100lkm, a 110 arrivo poco sopra i 4 (in autostrada con condizionatore acceso che è a carico delle batterie che in autostrada passano molto tempo a caricarsi e il condizionatore lavora "a gratis"). * Sono arrivato a fare i 3,3 (ho fotografato il display :D )
Ritratto di supermax63
5 luglio 2018 - 05:22
Mi aggiungo al club Toyota:con la mia Corolla che domani compie 17 anni percorro tra i 19/22 Km/Litro di Diesel reali che variano solo in base al traffico, alle condizioni climatiche ed utilizzo del condiozionatore
Pagine