NEWS

Passat e Superb saranno costruite in Turchia

Pubblicato 03 ottobre 2019

La nuova fabbrica dovrebbe ereditare la produzione della Passat da Emden, in Germania, e della Superb da Kvasiny in Repubblica Ceca.

Passat e Superb saranno costruite in Turchia

PROSSIMA GENERAZIONE - Il Gruppo Volkswagen costruirà la prossima generazione delle berline Volkswagen Passat e Skoda Superb, che condividono ossatura e motori, in un nuovo stabilimento a Manosa, in Turchia, che avrà una capacità produttiva annua di 300.000 unità (due terzi saranno destinati alla Passat e un terzo alla Superb). Lo rivela Automotive News che ha avuto accesso a ducumenti riservati interni al Gruppo tedesco.

ADDIO GERMANIA - Con questa scelta il Gruppo abbandonerà lo stabilimento di tedesco di Emden, in Germania, dove attualmente viene prodotta la Volkswagen Passat, che verrà trasformato in una fabbrica destinata alle sole auto elettriche come la ID.3. Inoltre, il futuro stabilimento turco darà alla Skoda ulteriore capacità produttiva di cui ha bisogno, consentendo così di decongestionare l’impianto di Kvasiny, dove attualmente viene costruita la Superb.


Qui sopra la Superb, più in alto la Passat.

PER L’ESPORTAZIONE - Stando a quanto riportato da Automotive News, lo stabilimento, che porterà il numero totale di fabbriche tedesche in tutto il mondo a 123, sarà situato a Manisa, a 40 km a nord-est di Smirne, sulla costa occidentale della Turchia e darà lavoro a circa 5000 persone. L'inizio della produzione è previsto per il 2022 e l’impianto funzionerà come un vero e proprio centro di esportazione per l'Europa, la Russia ed il Medio Oriente.

TANTI VANNO IN TURCHIA - Tra i motivi che hanno portato il gruppo Volkswagen a scegliere la Turchia come paese per l’apertura di un nuovo stabilimento, oltre alle positive “condizioni macroeconomiche", vi è la popolazione di 80 milioni di persone e la crescita del mercato interno. Tra le altre case automobilistiche che hanno impianti in Turchia da segnalare la Fiat Chrysler, che vi produce la Tipo, la Renault, la Ford, la Toyota, la Hyundai e l’Honda.

Volkswagen Passat Variant
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
13
18
17
11
27
VOTO MEDIO
2,8
2.755815
86




Aggiungi un commento
Ritratto di Blueyes
3 ottobre 2019 - 12:35
1
La Passat da 30.000€ fatta in Turchia?!? No comment...e meno male che hanno spalato m...sulla Fiat perchè ci produce la Tipo, auto si turca, ma venduta anche ad un prezzo turco.
Ritratto di Probabilmente
3 ottobre 2019 - 13:35
In realtà non è il Paese di fabbricazione a determinare la qualità del prodotto. La Apple produce in Cina, per dire.
Ritratto di remor
3 ottobre 2019 - 13:55
E' anche vero però che spesso nei commenti magari negativi in passato si leggeva evidenziato in particolare il fatto che fossero fiat fatte in turchia o polonia. Idem di auto jappo o coreane molto spesso si è letto evidenziato quando erano fatte in india, degli standards non al livello delle europee (occidentali), soprattutto quando per qualcuno c'era l'aggravante che il mercato di riferimento fosse in qualche modo proprio quello di produzione.
Ritratto di Roomy79
3 ottobre 2019 - 21:53
1
Ormai cOntano progetti, materie prime, processi produttivi e controllo della qualità a partire dalla cass madre, perché qualcuno mi vorrebbe dire che le Fiat che producevano a Termini imerese, dove per essere sicuro di avere 1 al suo posto, fra sindacalisti, legge 104, malattie, bisognava assumerne 4 erano prodotti di qualità? Il made in Italy...
Ritratto di tramsi
7 ottobre 2019 - 15:35
Applauso!
Ritratto di Gianni_m
5 ottobre 2019 - 17:59
A beh se dobbiamo parlare della qualità di Apple ci sarebbe da fare un libro. Però vedo che il marchio americano fa ancora figo
Ritratto di Alfiere
3 ottobre 2019 - 13:48
1
Ancora questi discorsi da 1934 nel 2019 denotano una totale incapacità di comprendere il mondo. Come scritto da altri, la qualità non dipende dal luogo di produzione.
Ritratto di Vincenzo1973
3 ottobre 2019 - 13:53
che la qualita' non dipenda da quello, in settori altamente tecnologici con notevole apporto di robot, e' dato di fatto, ma i discorsi contro la Tipo perche turca ci sono stati, ed esulavano, dal discorso qualita', molto spesso.
Ritratto di remor
3 ottobre 2019 - 14:13
Più che altro salendo di immagine, per me già dalle premium-luxury, penso che chi compra nel prezzo potrebbe volerci vedere anche il paese dove poi l'auto viene assembrata. Una Ferrari non fatta in Italia o una Rolls non fatta in Inghilterra non penso in tanti la vorrebbero (e pagherebbero quanto gli costa). Ma a scendere di livello anche una Gt-R non fatta in Giappone (se non erro era per lei che sullo stesso c'era addirittura la firma dell'omino che faceva il collaudo del singolo motore, altro che andare ad assemblarla in Turchia o India) o una Corvette non fatta in Usa. Negli ultimi tempi va comunque riconosciuto che ci sono comunque alcuni/diversi marchi che sembrano avere un grande impianto marketing e riescono a portarsi appresso la clientela un po' dove vogliono su scelte che altri costruttori non potrebbero fare in maniera similare pèna probabilmente se non un abbandono circa in blocco della clientela, almeno fortissime critiche.
Ritratto di Alfiere
3 ottobre 2019 - 15:32
1
Si concordo, ma li si esula dal considerare il prodotto come uno strumento, e parliamo infatti di produzioni che hanno una forte componente di immagine.
Pagine