NEWS

Per Renault Captur e Kadjar serie limitata Hypnotic

14 giugno 2016

La Renault arricchisce la gamma delle sue crossover con una nuova versione speciale, caratterizzata dall'aspetto grintoso e dalla ricca dotazione di serie.

Per Renault Captur e Kadjar serie limitata Hypnotic

UN ANNO DI VITA - Riservata al solo mercato italiano, la serie limitata Hypnotic deve la sua denominazione al fatto che, secondo la Renault, ha un aspetto magnetico, che attira l'attenzione. In effetti, la caratterizzazione sportiva (ma non troppo spinta) per entrambi i modelli, pare riuscita. L'allestimento Hypnotic, che rimarrà in vendita per un anno, si posiziona al top sia per la crossover Renault Captur, sia per la "sorella maggiore" Renault Kadjar. Rispetto alla versioni da cui derivano (la Intens per quanto riguarda la Captur, la Bose per quanto riguarda la Kadjar) costano rispettivamente 150 euro e 200 euro in più: non molto, considerando la dotazione di serie.

CAPTUR: HA PURE LA RETROCAMERA - La crossover più piccola ha un look più "cattivo" rispetto alla Intens, da cui deriva: è priva delle cromature, alla base della mascherina, che circondano i fendinebbia e sottolineano la base delle portiere, e offre di serie i cerchi in lega diamantati di 17” e i vetri posteriori scuri. All'interno, la cornice rossa della consolle centrale e i sedili con trama rossa e nera danno un tocco di grinta in più. Passando all'equipaggiamento, da segnalare la retrocamera e i retrovisori ripiegabili elettricamente, compresi nel prezzo (da 19.400 euro per la Energy TCe 90 con cambio manuale). Le altre versioni su cui è possibile abbinare la serie speciale Hypnotic sono la 1.2 TCe da 120 CV con cambio robotizzato EDC e le turbodiesel 1.5 dCi da 90 (con cambio manuale o  EDC) e 110 cavalli, solo con cambio manuale.


 
KADJAR: SEDILI IN PELLE DI SERIE - A differenza della Renault Captur, la Renault Kadjar non rinuncia agli elementi cromati di mascherina, portiere e finestrini, ma la parte inferiore del paraurti anteriore (che ha la funzione di scudo protettivo) è di colore nero e non grigio chiaro. E pure il guscio degli specchi retrovisori si adegua al look "total black". Non mancano note di colore grintose all’interno (volante e rifiniture interne con impunture rosse) e una dotazione di serie davvero ricca: in più, rispetto alla Bose, offre infatti la retrocamera, i fari a led , i sedili anteriori riscaldabili (quello del guidatore pure a regolazione elettrica) e i sedili in pelle. È disponibile con prezzi partire da 25.950 euro (1.2 TCe da 130 CV con cambio manuale). La gamma delle turbodiesel si compone della 1.5  dCi 110 con cambio manuale o con cambio automatico EDC, e della 1.6 dCi da 130 CV, con cambio manuale, disponibile anche con trazione 4x4.

Renault Captur
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
104
98
104
49
101
VOTO MEDIO
3,1
3.120615
456
Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
15 giugno 2016 - 10:12
Per la Captur un piccolo restyling no? Qualcosa simil lavoro svolto sulla clio, per esterni e soprattuto interni poveri.
Ritratto di cris25
15 giugno 2016 - 12:35
1
La Captur è davvero gradevole, anche se gli interni non mi hanno mai convinto; al contrario invece la Kadjar che mi piace dentro ma non mi convince fuori...