NEWS

Dalla Renault uno stop al progetto di riforma della Nissan

Pubblicato 10 giugno 2019

La Nissan vorrebbe introdurre tre comitati di supervisione ma, secondo indiscrezioni, la Renault (sua azionista) si sarebbe opposta.

Dalla Renault uno stop al progetto di riforma della Nissan

MANCANO I VOTI - Il Gruope Renault avrebbe deciso di opporsi e bloccare momentaneamente una riforma voluta dalla Nissan, che sta cercando di istituire tre comitati per supervisionare la gestione dell’azienda: uno dovrà occuparsi delle nomine, l’altro delle remunerazioni e il terzo della revisione contabile. La casa francese, principale azionista della Nissan (ne possiede il 43% delle azioni), avrebbe negato il suo sostengo alla proposta e deciso di astenersi nel corso della votazione, in modo da far mancare i voti fra gli azionisti per arrivare ai due terzi del totale. 

MESSA IN DISPARTE - Stando al sito internet Autonews, la Renault non intende appoggiare la proposta perché teme di non essere adeguatamente rappresentata nei tre comitati e quindi perdere potere. Non per altro il suo amministratore delegato, Thierry Bollore, vorrebbe far parte dei comitati per supervisionare la nomina dei manager e poter decidere i loro compensi, ma secondo la Nissan ciò potrebbe rappresentare un conflitto d’interessi, perché darebbe alla casa francese la possibilità di intervenire su questioni che non le competono direttamente. 

STORIE TESE - Il mancato sostegno della Renault non farà che peggiorare i già tesi rapporti con la Nissan, inaspriti dopo l’arresto a novembre del manager Carlos Ghosn, capo dell’Alleanza Renault Nissan Mitsubishi, vero collante dei rapporti fra i due costruttori. Dall’arresto di Ghosn sono emersi attriti per la gestione nell’alleanza, che hanno raggiunto il picco dopo il fallimento delle trattative per la fusione fra FCA e Renault (qui la news): la Nissan, stando alle indiscrezioni, è stata informata solo all’ultimo delle trattative e ciò ha minato ulteriormente la fiducia fra i due costruttori.



Aggiungi un commento
Ritratto di 11kar11
10 giugno 2019 - 11:36
Liberte', egalite', fraternite'...Vive la France! :-)
Ritratto di GinoMo
10 giugno 2019 - 11:39
alleanza Nissan FCA per ripicca ai francesi, riderei tantissimo
Ritratto di studio75
10 giugno 2019 - 12:03
5
Beh Nissan fa gola per l' ibrido/elettrico/idrogeno. Purtroppo Renault ha una quota del 43% di azioni Nissan e quindi sempre da loro devono passare.
Ritratto di Blueyes
10 giugno 2019 - 14:03
1
ahaha veramente! Ci avevo pensato anch'io, pensa che inchiappettata pazzesca per i mangialumache!
Ritratto di alex_rm
10 giugno 2019 - 13:16
I giapponesi hanno fatto arrestare l'ex ceo Carlos goshn che voleva fare la fusione Renault-Nissan a scapito dei giapponesi
Ritratto di 82BOB
10 giugno 2019 - 13:30
La finanza, che mondo fantastico...
Ritratto di BRIXIO85
10 giugno 2019 - 14:26
I Kapò francesi di tutti i settori pensano di potersi comportare ovunque come nell'UE e negli stati "nemici" dei loro padroni, appassionati esportatori di democrazia petrolifera. Peccato che non sia così e che loro siano troppo stupidi per capirlo. Grande ammirazione, all'opposto, per la cultura del rispetto e della dignità propria di alcuni paesi orientali. A loro confronto sono, e siamo, dei veri minus habens.
Ritratto di Dario 61
11 giugno 2019 - 17:39
Renault si è un po' montata la testa? Attenzione ai giapponesi, non sono mica quaquaraqua italiani.
Ritratto di GeorgeN
12 giugno 2019 - 10:29
La ripicca di Macrojon che urlava "en march!"