Renault Twingo: ecco gli interni

4 marzo 2014

Siamo saliti sulla nuova piccola Renault: originali e colorati gli interni, con tante soluzioni “furbe” e qualche “svista”.

Renault Twingo: ecco gli interni
PRATICA E SPAZIOSA - Colorata e sbarazzina: tanto fuori (grazie alle linee nette, alle tinte pastello e  ai numerosi adesivi) quanto dentro. Siamo infatti saliti a bordo della nuova Renault Twingo, la più piccola francesina che è stata rinnovata da cima a fondo. Spazioso, per il tipo di vettura, l'abitacolo: anche dietro i più alti non “toccano” con la testa (a meno di non prendere l'opzionale tetto scorrevole in tela, che abbassa il soffitto di un paio di dita) e l'accessibilità è buona. Inoltre, i vetri posteriori a compasso hanno permesso di ricavare dei pannelli porta scavati, che regalano più agio all'altezza dei gomiti. 
 
 
SOLUZIONI FURBE - Molte, poi, le soluzioni “furbe” sulla Renault Twingo: le maniglie da afferrare per chiudere le porte possono anche fungere da appendi-oggetti e non mancano, sempre sui pannelli-porta, strisce elastiche ferma-bottiglie. Inoltre, non solo il divano è abbattibile, ma lo è anche il sedile del passeggero: così si possono caricare oggetti lunghi fino a 220 cm. Non mancano, inoltre, vani portaoggetti sparsi nell'abitacolo: uno asportabile con coperchio davanti alla leva del cambio e altri nelle porte e sul tunnel. A seconda della versione, poi, il cassetto portaoggetti del passeggero anteriore può essere dotato o meno di sportello: nel primo caso, è presente una vaschetta colorata in gomma, che aiuta a non far scivolare fuori gli oggetti.
 
 
PLASTICA COLORATA - Tanti i “tocchi” di colore nell'abitacolo della Renault Twingo: cruscotto e radio sono circondati da un profilo in plastica, in tinta a contrasto (laccata o satinata) con il resto della consolle. Lo stesso avviene per la base della leva del cambio, le razze del volante, il coperchio del vano alla base della consolle e i poggiagomiti. Dimenticatevi, però, materiali “preziosi”: tutte le plastiche sono rigide e alcune zone mancano di rivestimenti (a porte aperte, spiccano viti e dadi a vista). In compenso, però, le lavorazioni sono ben eseguite, non ci sono evidenti “sbavature” di stampaggio e anche i montaggi paiono curati. Tanta la tecnologia “utile”: sopra la radio è montato un supporto per cellulari che trasforma il dispositivo in un'estensione della vettura: scaricando l'applicazione R & Go, lo smartphone (iPhone o uno con sistema operativo Android) diventa navigatore, computer di bordo, contagiri e centro multimediale (si può controllare la radio, anche quelle via internet, e i file musicali).
 
 
DAVANTI? NULLA... - La scelta di avere sulla Renault Twingo il motore posteriore ha portato ad avere un fondo del baule un po' alto da terra e separato dalla meccanica da uno strato isolante. Verificheremo la “tenuta” al calore appena potremo guidare la vettura. Rispetto all'omonima vettura che va a sostituire, lo spazio è sceso di 11 litri, arrivando a quota 219. Le forme sono regolari e anche il retro del divano è rivestito. Non manca neppure un separatore di carico morbido da fissare col velcro. Lo “spostamento” del motore non ha però permesso di ricavare un ulteriore vano sotto il cofano anteriore: quest'ultimo non si solleva ma, agendo su due serrature nascoste ai lati del logo sul muso, può scorrere in avanti di una ventina di centimetri. Da questa fessura, si ha accesso alla batteria e ai liquidi di raffreddamento, dei freni e del lavavetri.

 

VIDEO
Renault Twingo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
71
62
53
58
105
VOTO MEDIO
2,8
2.81662
349


Aggiungi un commento
Ritratto di Esaro3
4 marzo 2014 - 13:27
ci sia anche a 5 posti, anche se già mi rode sia optional sulla panda.
Ritratto di PioTrombetta
4 marzo 2014 - 13:52
Non è stupenda..di più!! Non vedo l'ora di vederla dal vivo!!
Ritratto di cris25
4 marzo 2014 - 15:36
1
appena la vidi, tempo fa, non mi piaceva affatto, ora inzia a starmi simpatica, mi piace il suo profilo e quel posteriore muscoloso... insomma sembra di un altro pianeta rispetto a quella che sta per andare in pensione che non mi mai piaciuta!
Ritratto di miscone
4 marzo 2014 - 16:06
1
ottimo lavoro Renault. Non mi sono mai piaciute le francesi (tranne alcune eccezioni) ma con questa nuova Twingo hanno fatto goal.
Ritratto di LucaPozzo
4 marzo 2014 - 16:54
Sembrano carini come interni. Un po' tanto mini il volante, ma per il resto abbastanza originali. Non ho capito solo la scelta di presentar la con il porta-cellulare aftermarket su una delle due versioni.
Ritratto di LucaPozzo
4 marzo 2014 - 16:57
Mi spiego, va bene la app per il cellulare (di cui in fondo si può anche fare a meno), ma forse presentava meglio la plancia pulita
Ritratto di onavli§46
4 marzo 2014 - 17:06
molto originale la soluzione del motore posteriore, anche se con qualche piccolo sforzo, si poteva progettare gli accessori dei liquidi freni, raffredamento, lavavetro, ecc., e ricavarne un piccolo posto bagagliaio e/o oggetti in più. Sembra curata la finitura in generale, e discreta, più di prima l'abitabilità. Vedremo le prestazioni della prova.
Ritratto di biondo89
4 marzo 2014 - 17:10
bella, simpatica e giovanile... tante novità tra cui il motore posteriore peccato non sfruttare però lo spazio del cofano anteriore che scorre veramente poco (cambiare l a batteria sarà una sudata mica da poco)
Ritratto di MatteFonta92
4 marzo 2014 - 17:12
3
Ero molto curioso di vedere gli interni di questa nuova Twingo, e devo dire che ne sono rimasto piacevolmente sorpreso. Oltre ad avere un design dinamico e giovanile, noto con piacere che sono anche pratici e ben fatti. Devo dire che alla Renault hanno fatto un ottimo lavoro, non vedo l'ora di vederla dal vivo!
Ritratto di baccio
4 marzo 2014 - 18:59
Ma da quando la fiat produce un auto con motore posteriore, a tre cilindri, e trazione posteriore????????????
Pagine