NEWS

Si dimette il presidente della Mitsubishi

19 maggio 2016

Tetsuro Aikawa fa un passo indietro e abbandona l’azienda nel tentativo di farle riconquistare la fiducia dei consumatori.

Si dimette il presidente della Mitsubishi

PRESIDENZA AD INTERIM - Tetsuro Aikawa (nella foto), presidente della Mitsubishi Motors, si è dimesso in seguito allo scandalo legato ai consumi di alcune vetture messe in vendita dall’azienda (qui per saperne di più): la società giapponese ha ammesso di aver modificato per anni i valori dichiarati in sede di omologazione, al fine di incrementare l’appeal commerciale delle automobili e guadagnare così maggiori quote di mercato. Aikawa ha 62 anni ed è entrato in carica nel giugno 2014. Le sue dimissioni saranno effettive dal prossimo 24 giugno, quand’è prevista la riunione annuale degli azionisti.  Il suo incarico verrà assunto ad interim dall’attuale amministratore delegato, Osamu Masuko, secondo cui l’addio del collega rappresenta una “grave perdita per la Mitsubishi”.

VIA PER DUE MOTIVI - Il manager avrebbe deciso di fare un passo indietro per due ragioni: consentire al successore di operare con maggior trasparenza ed in quanto responsabile per diverso tempo della sezione ricerca e sviluppo, sotto la cui responsabilità cadono i test interni sul consumo di carburante. Aikawa, come riportato dal sito AutomotiveNews, si è assunto la responsabilità “per aver causato problemi e preoccupazioni ai nostri clienti ed a tutte le persone coinvolte”. Il manager è entrato in Mitsubishi nel 1978 ed è stato inserito nel 2005 all’interno del consiglio di amministrazione. Le sue dimissioni vengono accompagnate dall’addio di Ryugo Nakao, vice-presidente esecutivo responsabile della qualità e della strategia prodotto, il cui sostituito verrà comunicato entro la fine dell’anno. La Mitsubishi Motors, dopo lo scandalo, ha annunciato di aver ceduto alla Nissan il 34% della sua quota azionaria.





Aggiungi un commento
Ritratto di SINESTRO
19 maggio 2016 - 12:28
3
coerenza nipponica, altro che teutonica.
Ritratto di mirko.10
19 maggio 2016 - 14:11
3
dice il saggio.....meglio fale passo indietlo che quattlo avant.
Ritratto di jabadais
19 maggio 2016 - 16:13
Si ma doveva fare harakiri o quanto meno affettarsi un mignolo...ah non ci sono più i giapponesi di una volta.
Ritratto di mirko.10
19 maggio 2016 - 19:22
3
È un pensiero perfetto ,grande S46. Purtroppo il loro esempio negativo porta alla disgregazione del senso civico basilare per tutti....invidia, antipatie e ad oggi aime' pure per i giovanissimi l'idolatrazione di un personaggio con successo li porta e porta a sterilità comunicativa.
Ritratto di caronte
18 settembre 2016 - 21:55
Non credo che il gesto avrà il risultato sperato.