NEWS

SsangYong: la Mahindra taglia i fondi

Pubblicato 07 aprile 2020

A soli due mesi dall'annuncio che avrebbe investito 390 milioni di euro nella controllata SsangYong, la Mahindra cambia idea.

SsangYong: la Mahindra taglia i fondi

LA CRISI COLPISCE - Dopo aver quasi azzerato le attività produttive delle case automobilistiche, fermate per contenere la diffusione del coronavirus, l’emergenza sanitaria inizia ad avere ripercussioni anche nei loro piani di investimento. Fra i primi costruttori a farne le spese c’è la coreana SsangYong, che non riceverà ulteriori finanziamenti dal suo principale azionista, l’indiana Mahindra (ne controlla il 74,65% delle quote) oltre ai 30 milioni di euro per 3 mesi necessari per la “sopravvivenza”. 

RISULTATI DELUDENTI - La SsangYong dovrà cercare altri investitori per assicurarsi i circa 390 milioni di euro con cui far proseguire il piano di rilancio, destinato a farla tornare all’utile dal 2022, dopo anni “rosso” e vendite in contrazione: nel 2019, in Europa, ha consegnato 14.627 nuove auto, contro le 16.082 del 2018. Per dare impulso alle vendite, tra le altre cose, il produttore coreano aveva in programma l’arrivo delle versioni elettrica e ibrida della suv media Korando (nella foto).

SsangYong Korando
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
19
15
17
25
26
VOTO MEDIO
2,8
2.764705
102




Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
7 aprile 2020 - 21:09
Avevo già letto sta notizia oggi, viene da dire: fortuna che Mahindra taglia i fondi a Ssangyong e non alla sua Pininfarina...
Ritratto di Carrisi68
7 aprile 2020 - 21:12
Non ne sentiremo la mancanza sinceramente.
Ritratto di Santhiago
7 aprile 2020 - 21:21
E la Tiguan con i cerchi della Tucson in foto, cosa c'entra?
Ritratto di Giuliopedrali
7 aprile 2020 - 21:36
Hanno anche commentato : così se la compra a basso prezzo qualche Casa cinese. Credo ormai saino più prestigiosi vari brand cinesi, in Indonesia o non ricordo dove a no forse in Malesia mi sembra che Ssangyong sia un re brand delle Daihats,u neanche malvage, ma difficile fare concorrenza a Proton / Geely sul mercato interno, sembrano comunque auto di 5 anni prima queste Daihatsu / Ssangyong.
Ritratto di TAFNER GIULIANO
14 aprile 2020 - 09:27
Tu devi imparare la geografia in quanto SsangYong è Koreana e Daihatsu è Giaponese comunque Ssangyong è sicuramente migliore di tante altre marche Europee con cinque anni di garanzia
Ritratto di Hypercar_
8 aprile 2020 - 10:08
Mi sa anche un po' di Edge e T-Roc
Ritratto di andre9191
8 aprile 2020 - 07:23
Manca un brand importante che faccia da traino, doveva rimanere in un gruppo Kia / Hunday..come ha fatto la Dacia con Renault. per la sostanza, robustezza e 4x4 grandi mezzi a prezzi buoni
Ritratto di Spock66
8 aprile 2020 - 08:06
La SS ha cannato completamente con quella che è la sua unica vettura decente, e cioè la Rexton..il compromesso cercato tra SUV e fuoristrada non ha accontentato nessuno, troppo "rigida" per chi cerca un SUV e troppo "chic" per chi vuole un fuoristrada..o fai una cosa o fai l'altra. Il resto della produzione non merita neanche la carta su cui sono scritti i listini..
Ritratto di Hypercar_
8 aprile 2020 - 10:09
Esatto. Dalle mie parti di ss se ne vedono veramente pochissime, quasi inesistenti. C'è un concessionario qui ma vedo raramente molte auto fuori
Ritratto di Giuliopedrali
8 aprile 2020 - 09:14
Invece secondo me non sono niente male, meglio di alcuni marchi minori giapponesi importati in Italia poco più che simbolicamente, però manca l'immagine, la rete di assistenza, sono quei marchi che stanno già per essere spazzati via da altri orientali già più prestigiosi.
Pagine