NEWS

Stellantis: Mike Manley a capo delle operazioni americane

Pubblicato 18 dicembre 2020

Il manager inglese, attuale ceo della FCA, sarà a capo di un mercato fra i più importanti per il nuovo gruppo nato grazie alla fusione con PSA.

Stellantis: Mike Manley a capo delle operazioni americane

PRIME NOMINE - Le FCA e PSA stanno per fondersi e dare origine ad un nuovo colosso dell’auto, il quarto per numero di immatricolazioni al mondo, che si chiamerà Stellantis. In attesa che l’operazione venga ufficialmente ratificata dai rispettivi consigli di amministrazione, a gennaio 2021, FCA e PSA hanno iniziato a ragionare come un’unica entità e ad assumere le prime decisioni condivise, a partire dalla nomina dei manager di più alto livello: e così, l’attuale amministratore delegato della FCA, l’inglese Mike Manley (nella foto), assumerà la guida di Head of Americas all’interno di Stellantis, dunque sarà a capo delle attività americane.

MERCATO IMPORTANTE - Per Manley, che risponderà all’amministratore delegato della Stellantis, il francese Carlos Tavares (attuale numero uno della PSA), si tratta di un incarico di assoluto rilievo, considerata l’importanza del Nord America per il gruppo: a livello economico, è probabile che sarà il mercato più redditizio, grazie al successo dei marchi Jeep, specializzato in suv e fuoristrada, e RAM, che produce pick-up. La crescita di Jeep e RAM, avvenuta nell’arco degli ultimi dieci anni, è considerata uno dei successi di Manley, che ne aveva diretto le operazioni fino al 21 luglio 2018, quando fu promosso ad amministratore delegato della FCA dopo l’aggravarsi delle condizioni di salute di Sergio Marchionne.





Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
18 dicembre 2020 - 19:13
FCA produce tanto perchè la parte americana : Jeep, RAM e Dodge ha numeri da capogiro ovviamente essendo una delle tre grandi sul ricco mercato americano (fino a 10 anni fa il principale nel mondo) Però scusate l'assurdità è quasi come se la molisana DR che importa, rimarchia modelli Chery, JAC, che già vendono un botto in Cina, importasse Wuling che ne producono milioni, magari qua venderebbero sempre quei 500 esemplari al mese, quasi niente insomma, ma essendo venduta in Estremo Oriente in milioni di esemplari, tutti i fanboy dovrebbero dire: non hai idea che numeri fa DR ...
Ritratto di otttoz
18 dicembre 2020 - 20:25
quanto meno è più avveduto del buonanima marchionne che con l'elettrico ci rimetteva...
Ritratto di lucios
19 dicembre 2020 - 13:50
4
Mi chiedo, quindi se sul versante europeo questo non voglia dire che a gestire le cose saranno i francesi?
Ritratto di Challenger RT
19 dicembre 2020 - 16:33
Indipendentemente da ciò, per quel che riguarda i modelli si avrà molto probabilmente una Fiat Punto rimarchiatura della Peugeot 208 e così via, mentre in USA usciranno Jeep Grand Wagoneer e Dodge Challenger tutte nuove, ancora con i V8 e V6, magari ibridizzati, e non con i 3 cilindri europei...
Ritratto di lucios
30 dicembre 2020 - 13:39
4
E non sarebbe nemmeno male una Punto con piattaforma CMP, la più valida del mercato. Nella speranza che la facciano bella e di una certa qualità.
Ritratto di kualalumpur
19 dicembre 2020 - 19:20
Qui in Europa ha gestito malissimo il gruppo. Zero modelli nuovi . Per me può tornarsene da dove è venuto
Ritratto di Challenger RT
20 dicembre 2020 - 00:43
E tutti i modelli Jeep? La nuova Gladiator e il prossimo Grand Wagoneer dove li metti? Se poi FCA non riesce a vendere nel suo paese d'origine, l'Italia, i modelli migliori e più profittevoli dei suoi marchi, anche popolari come Dodge, perchè gli stupidi governanti italioti li tassano più delle auto di lusso, non è certo un problema del buon e bravo Manley. Per i sudditi italiani vanno benissimo Panda e Ypsilon anche per altri 10 anni come da tradizione e la 500 elettrica per gli aristocratici...
Ritratto di kualalumpur
20 dicembre 2020 - 08:58
Al buon Manley che diamo 12 milioni l anno bisogno dire che i marchi di FCA sono anche Fiat Lancia Maserati e Alfa....i cui modelli nuovi li sognava di notte
Ritratto di Giuliopedrali
20 dicembre 2020 - 09:28
Challenger RT : che tristezza.
Ritratto di Miti
20 dicembre 2020 - 12:51
1
Mi sono sempre chiesto. Se questi " super manager " prendono questi stipendi da capogiro quante auto si devono vendere per pagarli ? Saranno un bel po' di stipendoni ( se posso dire così ) in FCA & PSA da pagare penso ?! Che poi che l'azienda va bene o no a chi importa ? Ieri vedevo un documentario sulla Rimac. Cominciare da zero un'azienda così. Guardatelo sul Motor trend. Vale la candela. Altro che questi ...manager del ...cubo.
Pagine