NEWS

Suzuki Celerio: un richiamo a tempo di record

11 marzo 2015

Il problema riguardava solo le auto con guida a destra nelle quali il pedale del freno, sotto carico, poteva sganciarsi.

Suzuki Celerio: un richiamo a tempo di record
AUTOCAR SCOPRE - Solo dieci giorni: tanto c'è voluto alla Suzuki per porre rimedio a un problema, potenzialmente molto grave, relativo alla nuova Suzuki Celerio. Va sottolineato come tutto sia relativo alle Celerio per il mercato inglese, con guida a destra: su quelle con guida a sinistra, infatti, il particolare non è installato in quanto non richiesto dalle normative vigenti. Durante le canoniche prove strumentali effettuate dalla settimanale britannico Autocar, infatti, un esemplare ha perso completamente potere frenante; la Suzuki ha richiamato l'auto e ne ha immediatamente fornita una seconda, che tuttavia ha manifestato lo stesso comportamento.
 
SUZUKI RISOLVE - Nessun problema di fading: era il pedale a sganciarsi e, quindi, a lasciare senza possibilità di compiere la manovra. Il responsabile era un particolare metallico progettato per effettuare lo sgancio del pedale stesso in caso di forte urto (tipicamente frontale) per salvaguardare le gambe del conducente: il suo dimensionamento faceva sì che le violente frenate al limite, parte della prova strumentale, fossero interpretate come una situazione di pericolo. Col senno di poi, l'effetto sortito era contrario.
 
LEVERAGGIO RINFORZATO - La rivista britannica è stata invitata presso la sede della Suzuki, dove ha potuto toccare con mano il pedale, riveduto e corretto, che avrebbe equipaggiato la nuova produzione; nel frattempo, la casa giapponese ha sospeso il “porte aperte” in atto presso le concessionarie locali e richiamato i 37 esemplari già venduti. La stessa Suzuki ha confermato: “Abbiamo riprodotto nel giro di 24 ore lo stesso problema verificato da Autocar e iniziato a fare i cambiamenti. Abbiamo scoperto che alcuni leveraggi si piegavano quando non avrebbero dovuto farlo. Abbiamo ridisegnato, realizzato e testato il nuovo componente; infine lo abbiamo spedito in Gran Bretagna per la verifica finale e assicurarci che fosse a norma”. Detto e fatto, insomma.
 
TUTTO OK - Non è stato (per fortuna!) registrato nessun incidente legato al problema successivamente risolto. Difficile non esprimere un plauso alla Suzuki che ha risposto con una tempistica-lampo a un difetto tanto lieve dal punto di vista concettuale, quanto potenzialmente disastroso nella guida di tutti i giorni. Autocar lo ha confermato, portando a termine la prova strumentale della Celerio senza intoppi e chiudendo così il caso.
Suzuki Celerio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
33
13
33
47
81
VOTO MEDIO
2,4
2.37198
207
Aggiungi un commento
Ritratto di SuperMaserati
11 marzo 2015 - 14:59
per questa volta l'hanno scampata
Ritratto di Mattia Bertero
11 marzo 2015 - 15:15
3
Una vettura perdente in partenza: meno sicura rispetto alla concorrenza, costruita in economia e non molto bella esteticamente. Poi questo guaio al pedale del freno non fa altro che peggiorare la sua immagine di fronte ai potenziali clienti. A questi punti punterei sulla Dacia per rimanere in ambito low-cost e non spendere troppo di più ma almeno ho pezzi più collaudati ed affidabili di questa Suzuki nuova di zecca, oppure sulla futura Karl della Opel che ha una linea migliore.
Ritratto di Benky
11 marzo 2015 - 15:26
7
Lo penso costantemente...girando il mondo ho guidato un sacco di auto orientali (perchè li sono la stra grande maggiornaza del mercato) e ho visto cose che comuni europei nemmeno si immaginano! Auto con milioni di km usurate da galera trotterellare ancora oggi! Qui da noi sono troppo snobbate, e un motivo c'è...purtroppo abbiamo gusti estetici completamente opposti! Perchè è indiscutibile la loro qualità (Koreane comprese) ma esteticamente ancora non ci siamo, sia per gli esterni che per gli interni. Peccato, perchè comprerei volentieri una Honda o una bella Toyota!
Ritratto di Moreno1999
11 marzo 2015 - 16:55
4
Ok, vedi le nuove Mazda!
Ritratto di Paglianti
12 marzo 2015 - 13:10
Il vero difetto di Honda e Toyota, rispetto alle stravendute tedesche, (a parte l estetica che e' una cosa soggettiva), sono gli interni. Non che siano fatti male, ma badano piu' alla sostanza che alla forma. Le tedesche sono piu' apprezzate xke' piu' "sciccose". Come meccanica, le 2 case del sol levante nn hanno niente da invidiare alle teutoniche,.... anzi!!!
Ritratto di M93
11 marzo 2015 - 15:40
Su una vettura di recentissimo lancio non è sicuramente una pubblicità positiva, anche perché il problema è serio e ha ripercussioni importanti sulla sicurezza. C'è di buono che la segnalazione e il richiamo delle auto già vendute sono stati tutto sommato celeri.
Ritratto di Dragstar68
11 marzo 2015 - 23:53
Anche la blasonata Mercedes con la prima classe A aveva avuto problemi con la famosa prova dell'alce.....e non era un auto a buon mercato....
Ritratto di IloveDR
12 marzo 2015 - 10:50
4
l'importante è porvi rimedio senza causare danni agli utilizzatori...anche la DR ha avuto qualche problema all'inizio
Ritratto di alminore
12 marzo 2015 - 15:18
1
capita anche ai migliori vedi Mercedes ecc. l'importante è rimediare in tempo e Suzuky l'ha fatto. Penso che inun prossimo futuro ci farò un pensierino
Ritratto di andrea120374
12 marzo 2015 - 23:50
2
Celerio l'auto celeri nel richiamo, bravi ma auto OSCENA !