NEWS

Suzuki Jimny: per il 2020 è già esaurita

di Fabio Madaro
Pubblicato 22 gennaio 2020

Venduti in pochi giorni tutti gli esemplari della piccola fuoristrada Suzuki Jimny destinati all’Italia.

Suzuki Jimny: per il 2020 è già esaurita

GIÀ TUTTE VENDUTE - In un comunicato diffuso in queste ore, Suzuki Italia annuncia con una punta di orgoglio che l’intero lotto di Suzuki Jimny estinate al nostro Paese sono state già tutte vendute. Si tratta di 2.000 esemplari, che hanno già trovato un acquirente e che verranno consegnate nei prossimi mesi. 

COSTRUIRNE DI PIÙ - Per la piccola fuoristrada Suzuki Jimny, giunta alla sua quarta generazione, introdotta nel 2018, si tratta di un successo che va al di là delle più rosee aspettative e che ha colto di sorpresa la stessa casa madre che dovrà porre rimedio aumentando la capacità produttiva. Al momento però, Suzuki Italia conferma che: “non sarà più possibile effettuare alcun ordine della piccola fuoristrada presso la rete dei concessionari”. Per tutti gli altri non resta quindi che aspettare il 2021, o rivolgersi al mercato degli importatori non ufficiali.

> SUZUKI JIMNY: LA PROVA COMPLETA

Suzuki Jimny
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
180
57
27
22
44
VOTO MEDIO
3,9
3.930305
330


Aggiungi un commento
Ritratto di v8sound
22 gennaio 2020 - 19:10
Premesso che non è mia intenzione innescare le frequenti polemiche pro questo pro quell'altro, è interessante notare che questo mezzo per molti (me compreso) "specialistico" per altri semplicemente anacronistico ed inefficiente, ma comunque sia un prodotto di nicchia, abbia già venduto i 2000 esemplari destinati al mercato italiano per il 2020 già a Gennaio (ci saranno stati ordini anche nei mesi precedenti, chiaramente). La Smart fortwo EV, regina di vendite tra le elettriche, ha venduto in tutto il 2019 circa 2.350 esemplari, aiutata peraltro dagli incentivi. Boh, mi pare ci sia sempre maggiore discrepanza tra gli spot che anticipano la rivoluzionata mobilità ed il mondo reale.
Ritratto di Pavogear
22 gennaio 2020 - 20:30
Sono entrambe due vetture di nicchia, entrambe due vetture che hanno una sfruttabilità generale bassa. Una da il meglio in città, l'altra nasce per il fuoristrada puro ma viene acquistata lo stesso da gente che per la maggior parte del tempo la userà in città. Non è forse questo un chiaro segno del fatto che dell' elettrico evidentemente non frega niente a nessuno? Perché a quanto pare nemmeno il fattore chic che darebbe una smart elettrica le permette di avere il sopravvento.
Ritratto di Pavogear
22 gennaio 2020 - 20:49
Eh sì perchè chi vuole una citycar elettrica prende una Tesla, proprio uguale in termini di ingombri. Poi visto che citi la Ferrari se dovesse fare una citycar elettrica dicendo che andrebbe a ruba, ricordami un attimo l'Aston Martin cygnet quante vendite ha fatto...E poi la Smart è sempre stata un modello di successo fin dalla sua prima edizione e nella città più grandi e trafficate ne è pieno. Semplicemente l'idea di una citycar elettrica, che tra l'altro è l'unico segmento insieme alle utilitarie in cui hanno senso queste auto, ancora non piace. Fatevene una ragione voi fan.
Ritratto di Pavogear
22 gennaio 2020 - 21:04
Una persona può essere ricca e comprarsi una citycar semplicemente perché tra tutte le auto che possiede semplicemente non ne ha una comoda per la città. Poi chi paragona una Ferrari ad una Toyota ricarrozzata? Di certo una citycar andrebbe giustamente paragonata ad una cygnet in quanto sarebbero entrambe due auto discutibili e fatte solamente perché così il ricco di turno potrebbe dire di avere una citycar di tale marchio. Comunque io non è che sono ignorante, è che probabilmente so le cose meglio di te e questo ti rende nervoso. Ma tranquillo non serve prendersela: visto che possiedi una RS5 potresti approfittarne e sfogarti per bene facendoti un bel giretto. O almeno è quello che farei io nella tua situazione
Ritratto di v8sound
22 gennaio 2020 - 22:05
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di CVT7sound
23 gennaio 2020 - 06:28
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di CVT7sound
23 gennaio 2020 - 06:20
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di Challenger RT
23 gennaio 2020 - 01:12
La Jimny è ottima sia per il fuoristrada che per la città. Può essere usata tranquillamente in percorsi extraurbani che non contemplino autostrade. E' infatti solo su queste ultime, ed in caso di viaggi superiori ai 200/300 km, che iniziano a farsi sentire i suoi limiti. Ma se si hanno 20 anni (ma anche molti di più se si ha una certa resistenza e spirito d'avventura n.d.r.) si possono fare viaggi di 2500 km come quelli da me effettuati nel 2019 in Francia e nel 2018 in Germania.
Ritratto di bravehearth
23 gennaio 2020 - 10:36
Peccato che nel test di al volante avesse spazi di frenata da paura!!!
Ritratto di Jenna2007
23 gennaio 2020 - 12:37
Hai perfettamente ragione ....chi si può permettere una piccola macchina elettrica a 25mila euro? Quando finiranno gli incentivi....(che sono pur sempre nostri soldi) addio elettrico. È ancora presto e finché l elettrico non avrà prezzi concorrenziali è tutta fuffa
Ritratto di polaretto84
22 gennaio 2020 - 19:13
Dalle informazioni che girano sul web si tratta invece di problemi di rispetto dei limiti delle normative europee sulle emissioni dell’unico motore che equipaggia la Jimny. Si dice che stanno annullando anche gli ordini delle vetture già prenotate con caparra.
Ritratto di v8sound
22 gennaio 2020 - 19:17
Staremo a vedere le immatricolazioni.
Ritratto di Magnificus
22 gennaio 2020 - 20:10
Infatti...sembra che siano tutte a due posti quelle esaurite ..autocarro ..a 4 posti sono troppo inquietanti:-)))
Ritratto di 82BOB
22 gennaio 2020 - 19:20
2
In Suzuki o hanno fatto troppo bene l'auto, o troppo male i conti... Vettura di sostanza, vista la penuria di 4×4 serie, in molte delle nostre località montane sarà presto diventata oggetto di desiderio!
Ritratto di treassi
22 gennaio 2020 - 20:30
Considerato che non supera i 25mila euro e in montagna non ci sono i blocchi per l'inquinamento avrei fatto a corsa anche io...
Ritratto di Pavogear
22 gennaio 2020 - 20:33
Probabilmente hanno stimato al ribasso il successo che auto così possono ancora riscuotere. Un po', come giustamente fai notare, per chi vive in montagna è una manna dal cielo in un mare di piccoli suv uno più inutile dell'altro, un po' per tutta la gente che la prende anche se sta in città. Sicuramente in Suzuki avranno pensato che avrebbe avuto una vita più difficile in un mare di suv, ma per fortuna la Jimny dice ancora la sua in fatto di vendite
Ritratto di UnAltroFiattaro
22 gennaio 2020 - 19:50
Ottima notizia per Suzuki, male per i possibili acquirenti nel resto dell'anno (e quindi per i concessionari...). Personalmente però esteticamente preferivo la serie precedente, questa è troppo squadrata, mentre la Jimny del '98 aveva il giusto mix tra bombature e linee verticali/orizzontali
Ritratto di desmo3
22 gennaio 2020 - 19:53
6
vanno tutte ai Carabinieri??? ahahah
Ritratto di Pavogear
22 gennaio 2020 - 20:24
Cavolo sapevo che avrebbe avuto successo ma non mi sarei mai aspettato che già a gennaio gli ordini per il 2020 sarebbero stati chiusi! Beh comunque sono contento, è un bel segnale il fatto che queste piccole fuoristrada piacciano ancora tanto. Sicuramente meglio una Jimny rispetto ad una t-cross o a qualsiasi altra auto di tale categoria. Non resta che fare tanti complimenti alla Suzuki per aver creduto ancora nelle fuoristrada vere e per aver migliorato una piccola avventuriera che era già ottima prima
Ritratto di Stefano1985
22 gennaio 2020 - 20:45
Si sta parlando di 2000 macchine, del nulla praticamente. In Italia ci sono 102 province chissà quante città . 2000 macchine per il 2020 Diciamo che sono degli incompententi avrebbero dovuto fare meglio i conti. Tutti a commentare successo successo Capre maledette
Ritratto di remor
22 gennaio 2020 - 21:24
Effettivamente è strano. Se non erro il modello è "ufficialmente" 2018 quindi penso che buona parte dei mesi di vendita del 2019 riguardino appunto quello nuovo. Eppure mediamente in tutta Europa in nessun mese del 2019 (dicembre ancora non presente) ha mai raggiunto le 2.000 unità piazzate, ripeto in tutta europa. Si saranno, qui, in tanti voluti farcisi il regalo di natale(?)...
Ritratto di lun8
22 gennaio 2020 - 21:36
1
Ragazzi è una bufala il sold out vantato da Suzuki Italia...il modello è stato ritirato da tutta Europa per ragioni di emissioni non rientranti nei parametri imposti dalla nuova normativa europea. Vi sembra mai possibile che in soli 20 giorni dall'inizio dell'anno abbiano venduto tutti gli esemplari di tutto il 2020?!
Ritratto di v8sound
22 gennaio 2020 - 22:08
Non c'è scritto da nessuna parte che sono solo ordini di Gennaio.
Ritratto di lun8
22 gennaio 2020 - 22:12
1
Neanche nel mio commento ne parlo
Ritratto di v8sound
23 gennaio 2020 - 09:14
Hai scritto "che in soli 20 giorni dall'inizio dell'anno..."
Ritratto di carmelo.sc
23 gennaio 2020 - 10:35
ah ecco svelato il trucco...se una cosa del genere l'avesse fatta fiat a quest' ora sarebbe scoppiata la terza guerra mondiale...
Ritratto di Probos
22 gennaio 2020 - 22:01
Che giornalai che abbiamo in Italia.....
Ritratto di Bruno91
22 gennaio 2020 - 22:40
1
Considerando che le vedo girare in città, dubito che molte di esse vengano usate per fare gite fuoristrada. Credo che sia un'auto comprata perché esteticamente piace e piace quindi lo stile retrò, in quest'epoca piena di auto bombate e dalle forme strane. La trovo molto interessante soprattutto per le sue doti.
Ritratto di manuel1975
23 gennaio 2020 - 01:56
basterebbe montare un motore a gasolio per rientrare dalle co2
Ritratto di Meandro78
23 gennaio 2020 - 05:50
Che in Suzuki non hanno e dovrebbero pagare a caro prezzo. Oltretutto andrebbe montato longitudinalmente. Fanno prima a non vendere in Europa.
Ritratto di Challenger RT
23 gennaio 2020 - 02:11
Pare purtroppo che le vendite siano state limitate da Suzuki per evitare di sforare la media di g/km di CO2 imposta ai costruttori di automobili da una delle norme più stupide e controproducenti che L'Europa si è inventata. Gli stupidi governanti europei, dopo essere stati conniventi per decenni con la scellerata diffusione dei diesel in Europa, ora se la prendono con 4 auto di nicchia a benzina che per uso e chilometraggio annuale risultano nella realtà essere proprio quelle che rilasciano meno emissioni.
Ritratto di Meandro78
23 gennaio 2020 - 05:56
Dunque, facciamo un piccolo calcolo matematico: tutte le case automobilistiche che vendono in Europa dovranno pagare penali di 95 Euro al grammo di CO2 prodotta oltre il nuovo "demenziale" limite di 95 grammi. La Jimny ne prevede 155. Quindi, semplificando brutalmente, Suzuki dovrebbe smenare in multe alla UE 5.700,00 Euro per ogni esemplare venduto, quindi quasi il 25% del valore di vendita. Ovvio che abbia ritirato il prodotto dalla linea di vendita ufficiale. Torneranno tramite importatori paralleli a caro prezzo. Forse.
Ritratto di v8sound
23 gennaio 2020 - 09:22
Il calcolo dei 95 g/km è effettuato sulla media dell'80% dell'immatricolato, non una penale sull'eccedenza del singolo esemplare.
Ritratto di Meandro78
23 gennaio 2020 - 12:26
Premesso che effettivamente per quest'anno esiste una franchigia del 5% più inquinante, e che quindi viene considerato solo il 95% dell'immatricolato (si, a Bruxelles devono essere dei numerologi burloni), che dal 2021 sparisce proprio, quale parte della premessa "semplificando brutalmente" è difficile da capire?
Ritratto di MS85
23 gennaio 2020 - 13:10
Forse eliminare il concetto di media ponderata dal calcolo era una semplificazione più che brutale in effetti, in quello V8 non ha tutti i torti.
Ritratto di v8sound
23 gennaio 2020 - 13:11
C'è che devi capirne il meccanismo: il calcolo delle emissioni è sulla media di CO2 per ciascun costruttore, sono poi riconosciuti dei ‘Supercrediti’ dal valore decrescente per cui ogni nuova autovettura con emissioni inferiori a 50 g CO2/km conterà come 2 autovetture nel 2020 poi (circa) 1,6 nel 2021 e così via...
Ritratto di Meandro78
23 gennaio 2020 - 13:21
Quindi Suzuki produce e commercializza delle elettriche o delle ibride di tipo "Full"? No perché per stare sotto quota 50 questo significa. E comunque credo che il senso della mia grossolana semplificazione resti ampiamente
Ritratto di v8sound
23 gennaio 2020 - 13:48
Quello serve per avere il bonus, ma l'aspetto principale è che il calcolo è relativo alla media (ponderata) del venduto: se per esempio (semplifico anch'io in modo grossolano) vendono 5 Swift (94 g/km) e 1 Jimni (155 g/km) , tralasciando la franchigia abbiamo una media di 104 g/km. L'eccedenza passa dai 60 g/km del tuo esempio ai 9 g/km del mio, con proporzionale riduzione dell'esborso. Probabilmente proprio per questo hanno "contigentato" gli esemplari per il mercato europeo, avranno fatto delle stime. Nella realtà saranno ben lontani dai 5.700 € ad esemplare che tu hai, seppur semplificando, calcolato.
Ritratto di v8sound
23 gennaio 2020 - 13:50
Poi per quest'anno c'è appunto la franchigia, vedrai che anche loro punteranno a breve alle ibride plug-in, l'offerta và in quella direzione.
Ritratto di Meandro78
23 gennaio 2020 - 14:44
Perdonami, ma sono 9 moltiplicato il numero di vetture immatricolate. Stai deducendo che per le vetture non si applichino a prescindere. Io non sarei così sicuro, dato che sono norme europee e non italiane. A parer mio moltiplicheranno la media della CO2 chilometrica dell'immatricolato per il totale delle vetture. Cosi facendo, tornando al tuo esempio, non avremmo uno sforamento di 9, ma 54 (6x9), minore ma decisamente più vicino a 60. Altrimenti il limite di 56 previsto per il 2030 lo raggiungeranno... Ehm, fammi pensare, mai. L'unica possibilità consiste nel bloccare totalmente la produzione di taluni motori (non che la cosa mi faccia piacere)
Ritratto di MS85
23 gennaio 2020 - 15:26
Sì ma effettivamente in origine hai parlato 5.700€ per ogni esemplare immatricolato. E' tutto lì l'equivoco. Ovviamente, lato costruttore, ogni auto ha un peso in base a quanto contribuisce ad alzare la media, ma poi la multa si paga tutta insieme come se tutte le macchine emettessero come il valore medio. Il costruttore X può appunto decidere di produrre vendere un tot di vetture che emettono molta CO2 se riesce al tempo stesso compensa con altre macchine che compensano tali emissioni. Per quello chi ha le elettriche e le plug-in quest'anno sta dando target di immatricolazione per mese o per trimestre alle concessionarie, anche piuttosto sfidanti.
Ritratto di Meandro78
23 gennaio 2020 - 15:37
No, io non ho scritto che avrebbero pagato 5.700,00 per esemplare immatricolato. Ho supposto in modo becero che se immatricolassero uno e solo un Jimny la somma spesa sarebbe stata quell'importo lì. Ma ribadisco fosse un'iperbole. Me ne scuso. Ovviamente hanno tanto altro a listino. Ma siccome è un marchio popolare, manco generalista, hanno veramente pochi margini. Anche se ho letto un articolo con calcoli stilati a braccio e parimenti iperbolici da cui si evinceva come in Toyota fossero in pari ma il Gruppo Volkswagen viceversa sarebbe passibile di ben 10 miliardi di euro di multe.
Ritratto di MS85
23 gennaio 2020 - 15:42
Ah ok, se aggiungi la premessa "se Suzuki nel 2020 vendesse solo e soltanto una vettura e quella vettura fosse un Jimny" allora sì funzionerebbe. Come mix in questo momento si può migliorare avendo in gamma Swift e Ignis che emettono particolarmente poco. Vitara (il terzo prodotto che fa i volumi principali) nella versione ibrida non fa male ma comunque più di 95. Il grosso problema è poi che la soglia non è nemmeno 95 ma più bassa per Suzuki (le soglie sono differenziate costruttore per costruttore).
Ritratto di v8sound
23 gennaio 2020 - 15:49
Si si chiaro che devi moltiplicare per il numero di vetture immatricolate. L'esempio era per farti capire la logica che non era quella del tuo primo commento. Bisognerebbe ragionare con numeri reali, diciamo che se consideriamo l'intera gamma senza la Jimny con media (per semplicità) di 94 g/km, considerando che in pratica su 20 Suzuki abbiamo 1 Jimny, otteremo una media generale di 97 meno i 95 ottieni 2 moltiplicato i 20 esemplari totali ottieni 40. Già basta che la media delle "19" sia 95 e la media passa a 98 meno 95 fà 3 x 20 e arrivi a 60. Ripeto, era per far capire la logica.
Ritratto di v8sound
23 gennaio 2020 - 15:50
Poi il conto è sull'immatricolato in Europa e probabilmente le percentuali tra i modelli della gamma sono ancora diversi.
Ritratto di Michiflanoalila
23 gennaio 2020 - 06:27
Se è vero che il problema sono le emissioni basterebbe trasformarla in GPL e magari ibrido leggero con tecnologia che hanno già in casa vedi swift
Ritratto di Meandro78
23 gennaio 2020 - 13:22
Il motore è longitudinale.
Ritratto di Michiflanoalila
23 gennaio 2020 - 13:26
Scusami forse mi sfugge qualcosa, credo si possa fare GPL e/o ibrido leggero un motore longitudinale o mi sbaglio?
Ritratto di Meandro78
23 gennaio 2020 - 13:37
Si ma lo devono ingnerizzare appositamente, non possono riciclare quanto presente sul resto della gamma
Ritratto di MS85
23 gennaio 2020 - 15:14
A quanto indicato correttamente da Meandro, aggiungi che, per come è conformato, se vuoi realizzare una versione GPL con capacità elevata devi rinunciare ai sedili posteriori.
Ritratto di oretaxa
23 gennaio 2020 - 08:44
Ho parlato con il mio amico giapponese e mi ha detto che anche lì stanno aspettando.
Ritratto di Dface
23 gennaio 2020 - 10:56
Onestamente non so cosa pensare, 2000 auto forse non bastavano per il mercato lombardo, figuriamoci per quello italiano.
Ritratto di MS85
23 gennaio 2020 - 13:12
Beh, nel 2019 ne sono state immatricolare 3.800. Certo 2.000 sono poche rispetto alle richieste, ma è appunto naturale conseguenza del contingentamento per la CO2 rimanendo su un ordine di grandezza comparabile.
Ritratto di ziobell0
23 gennaio 2020 - 11:17
in effetti 2000 unità è una cifra ridicola e la cosa puzzava. Questo mezzo, un po' per la sola estetica, un po' per le doti in fuoristrada, ha (aveva) il suo mercato in un paese con la nostra conformazione
Ritratto di Illuca
23 gennaio 2020 - 12:33
Meno male che Suzuki ha la Jimny, perché altrimenti tra ignis e Baleno......
Ritratto di MS85
23 gennaio 2020 - 13:15
Beh, al netto di noleggi e km0 Ignis rimane l'ottava tra le compatte in Italia. Per dire: Twingo e Smart vendono di meno. Anche se sommi C1 e 108 non fai gli stessi volumi.
Ritratto di Fra977
23 gennaio 2020 - 12:41
Auto semplicemente fantastica,utile,e prestazionale. Dove va lei molte rinunciano. Peccato che in Suzuki non si aspettavano un successo così ampio. Spero pongano rimedio. Cinque volanti se li merita tutti.
Ritratto di paolo cremonesi
23 gennaio 2020 - 12:48
piuttosto che parlare di un gran successo di vendite parlerei di un numero di esemplari molto ridotti destinato all' italia, hanno toppato quelli del marketing
Ritratto di ento
23 gennaio 2020 - 14:20
Quando anche sulla Jimny monteranno un motore ibrido potranno forse sbandierare un tutto esaurito rispettando ampiamente le normative europee:per il momento questo 1.5 è troppo fiacco e beve troppo. Suzuki ha già sviluppato motori ibridi su gran parte della gamma non si capisce cosa aspetta a montarlo anche sulla Jimny.
Ritratto di MS85
23 gennaio 2020 - 15:11
Si tratta di adattare un nuovo motore apposta per il solo mercato europeo (nessun altro mercato ti multa a questi livelli). A quel punto fai prima a vendere quello che già c'è e che va benissimo nei mercati dove ancora credono che non sia il Jimny ad uccidere i koala australiani.
Ritratto di Asburgico
23 gennaio 2020 - 15:00
Sarebbe interessante le quote destinate agli altri paesi europei.
Ritratto di Xadren
23 gennaio 2020 - 17:48
1
Notizia inesatta e faziosa, uguale a quelle di altri siti italiani; peccato che nel resto d'Europa circoli la versione completa e che grazie a internet sia possibile leggerla.
Ritratto di NowhereGuy
23 gennaio 2020 - 19:11
Non è vero, sono stato in concessionaria Suzuki giorno 15 e ci sono 4/5 mesi di attesa
Ritratto di neuropoli
24 gennaio 2020 - 13:09
Ciao un mio collega in Svizzera ha avuto la fortuna di trovarne una demo, altrimenti adesso per averla ci vogliono 2 anni. Verificherò.
Ritratto di HaldeX
24 gennaio 2020 - 14:10
1
Grande Jimny, sei l'unica G che potrei permettermi!!!!!
Ritratto di NITRO75
24 gennaio 2020 - 16:19
lo stop alla produzione è legato allo sforamento dei limiti di inquinamento, fonte Motor 1......leggete, leggete. Altrimenti avrebbero fatto i turni 24 ore su 24. Se un modello vende, non stoppi la produzione e poi quanto gli ci vuole a costruire una Jimny? A casa mia questi si chiamano KAZZARY!
Ritratto di NITRO75
24 gennaio 2020 - 18:38
Ecco adesso è uscito l'articolo anche qui…...come volevasi.