NEWS

Termina la produzione della Smart Fortwo

Pubblicato 07 febbraio 2024

Marzo 2024 segnerà l’uscita di scena della Smart Fortwo, la citycar elettrica per la quale il costruttore non ha previsto, per ora, un’erede diretta.

Termina la produzione della Smart Fortwo

ADDIO ANNUNCIATO - Manca ormai pochissimo alla fine della storia della Smart Fortwo per come l’abbiamo conosciuta fino a oggi. A metà marzo del 2024 infatti la produzione del modello attuale, erede di quella Smart che alla fine degli anni ‘90 rivoluzionò la mobilità cittadina, cesserà definitivamente. Si appresta così ad andare in pensione un modello storico, nato come una costola della Mercedes e che in oltre 25 anni di vita e tre generazioni è riuscita a non crescere mai troppo: se la prima generazione era lunga 2,5 metri esatti, la seconda e la terza arrivarono a 2,7 metri. A ciò si aggiungeva la configurazione “tuttodietro”, con motore e trazione posteriore, che consentiva non solo di ottimizzare gli spazi ma anche di migliorare l’agilità e il raggio di sterzata. Ora la compattissima a due posti non è più configurabile e nelle concessionarie arrivano solamente le vetture già ordinate.

NATA A BENZINA - L’ultima generazione della Smart Fortwo era stata lanciata nel 2014 e da qualche tempo era venduta solo in Europa e in Cina. Venne progettata in collaborazione con la Renault, infatti oltre alla due posti nacquero anche la Smart Forfour a 4 posti e l’attuale Renault Twingo. La terza generazione della Fortwo abbandonava il motore a gasolio presente sulle due generazioni precedenti e metteva inizialmente a disposizione due diversi motori a benzina, entrambi a 3 cilindri: un 1.0 aspirato da 71 CV e un 0,9 litri turbo da 90 CV. Il cambio a doppia frizione a 6 rapporti sostituiva il precedente (e molto criticato) robotizzato. Ad esso si aggiungeva per la prima volta una trasmissione manuale a 5 marce.

SVOLTA EV - Già la prima e la seconda generazione la Smart Fortwo prevedevano una variante EV, ma è con la terza che l’elettrificazione è diventa davvero di massa. La configurazione rimaneva la stessa, con il motore elettrico da 82 CV montato sopra l’asse posteriore. La batteria, da 17,6 kWh, era montata tra i due assi e consentiva un’autonomia di circa 160 km. Nel 2019, la Smart fu la prima casa automobilistica tradizionale ad annunciare il suo abbandono ai motori a combustione per abbracciare completamente la mobilità elettrica a partire dal 2020, che da quel momento è stata l’unica Smart Fortwo venduta fino ai giorni nostri.

QUALE FUTURO? - Oggi la Smart non è più tutta tedesca, ma il marchio fa parte di una joint venture tra la Mercedes e la cinese Geely che ha portato una nuova filosofia per il brand. Sono nate la Smart #1 e la Smart #3, costruite in Cina, due suv molto distanti per filosofia e dimensioni dalla Smart Fortwo originale. Un’erede dell’attuale Fortwo non è prevista a breve: le indiscrezioni confermano che sarebbe in fase di sviluppo, ma non dovrebbe arrivare prima del 2026-27, dopo il lancio di altri due modelli della Smart. Quindi non certo una priorità.

Smart fortwo coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
137
86
69
63
167
VOTO MEDIO
2,9
2.92912
522


Aggiungi un commento
Ritratto di capobutozzi
7 febbraio 2024 - 12:18
l'unica smart degna di questo nome, ho avuto la seconda serie a Roma era perfetta uscivi sereno del fatto che da qualche parte la parcheggiavi sempre. un altro pezzo di storia che se ne va in onore del nuovo corso che porterà tutti contro una vetrata
Ritratto di Volpe bianca
7 febbraio 2024 - 13:25
+1
Ritratto di Sherburn
7 febbraio 2024 - 13:28
+2
Ritratto di Francesco Pinzi
7 febbraio 2024 - 16:07
+3
Ritratto di RaptorF22Stradale
7 febbraio 2024 - 21:25
1
+4 Da oggi solo citroem ami
Ritratto di forfEit
7 febbraio 2024 - 12:19
Ora che ci penso, è forse la bev che (nel suo piccolo in quanto a frequenza) più vedo in giro da queste parti
Ritratto di Sherburn
7 febbraio 2024 - 13:31
Quella che ha più senso, quadricicli a parte.
Ritratto di bluset
7 febbraio 2024 - 12:38
Qualcuno sa gli utili dell'azienda Smart prima e dopo la transizione dai motori termici a quelli elettrici?
Ritratto di Clementina Milingo
7 febbraio 2024 - 13:04
quando era a benzina/diesel perdevano 4000€ per ogni esemplare venduto. Ora con l’elettrica non saprei.
Ritratto di Sherburn
7 febbraio 2024 - 13:38
Con quello che costava, probabilmente era fatta a mano pezzo a pezzo, fresato dal pieno, dalla gilda degli orafi ariani.
Ritratto di Clementina Milingo
7 febbraio 2024 - 14:30
soprattutto la prima serie non aveva una vite che fosse condivisa con qualsiasi altra auto al mondo, quindi era più “esclusiva” di una Pagani, La seconda serie per economia usava motori Mitsubishi, la Terza... beh è una Twingo ricarrozzata.
Ritratto di bangalora
8 febbraio 2024 - 06:56
E bhe se uno vuole svenarsi c'è la Cygnet ad un prezzo popolare di 40k/j.
Ritratto di Clementina Milingo
8 febbraio 2024 - 13:26
la Cygnet fuori è uno sgorbio ma gli interni sono uno spettacolo, posso anche capire.
Ritratto di bangalora
8 febbraio 2024 - 13:35
Si ma il valore effettivo non e 50mila euri se l'analiziamo bene non vale nemmeno 20mila quisquilie. A quel prezzo prendo 4 Toyota IQ.
Ritratto di Clementina Milingo
8 febbraio 2024 - 15:20
mmh, bisogna capire quante Cygnet hanno prodotto! io ne ho viste quante le dita di una mano, mettiamo che ne abbiano vendute 500, parleremmo di un’auto fatta artigianalmente una a una, e in questo caso i costi salgono esponenzialmente.
Ritratto di Reallyfly
7 febbraio 2024 - 15:48
ma non diciamo sciocchezze...ma sapete cosa vuol dire perdere € 4000 a macchina? E Paperino è mio cugino...se un auto è in perdità clamorosa dopo 2 anni stoppano la produzione...vedi Alfa Arna o simili, nell' 85 nei saloni, poi nell'86 già dismessa
Ritratto di Clementina Milingo
7 febbraio 2024 - 19:42
senti, pinnacolo d’ignoranza, Daimler ha perso 4470€ per ogni Smart prima serie prodotta, lo sanno tutti e basterebbe informarsi, d’altra parte se oggi Daimler ha 260.000.000.000€ di debiti, da qualche parte avrà pure iniziato...
Ritratto di Volandr
8 febbraio 2024 - 11:59
Realy: Clementina ha ragione. Il progetto Smart è stato uno dei più fallimentari della storia dell'auto, a livello economico. Auto venduta solo in città con grossi problemi di parcheggio, come Roma e Milano e forse Parigi. Nelle città senza questi problemi, nessuno era così pazzo da comprare una due posti che costava il doppio di una city car con quattro posti e bagagliaio doppio. Probabilmente Mercedes l'ha mantenuta in vendita per abbassare la media dei consumi della gamma e rispettare i vincoli della Comunità Europea.
Ritratto di Clementina Milingo
8 febbraio 2024 - 13:25
esatto!
Ritratto di Ilmarchesino
7 febbraio 2024 - 19:37
3
Le DCI con cappotta elettrica andavano a ruba
Ritratto di Volpe bianca
7 febbraio 2024 - 13:20
L'unica vera Smart. Piccolissima, leggerissima, originale. Adiós.
Ritratto di Miti
7 febbraio 2024 - 20:12
1
Direi che ha fatto la sua storia. Ci ha provato la Toyota con la IQ poi come si chiamava quella cosa marchiata Aston Martin con due posti...cygnet ? Mai guidata una smart ma dovrebbe essere abbastanza divertente farti un giro. Chi sa in autostrada?!
Ritratto di giocchan
7 febbraio 2024 - 23:19
Offtopic: di IQ a Roma se ne vedono ancora (relativamente) parecchie... eppure hanno smesso di farla nel 2015! (e non era nemmeno propriamente economica...)
Ritratto di NITRO75
7 febbraio 2024 - 13:25
L'ho avuta ed è l'unica vettura che rimpiango, comoda, scattante, economica e sfiziosa. E nulla, un altro pezzo di storia che se ne va.....
Ritratto di Fortesque
7 febbraio 2024 - 13:29
Morta e sepolta con il passaggio alla sola versione elettrica. Ricordo con piacere quando ne abbiamo avuta una in famiglia. In città era comodissima! Anche se ricordo anche quando un po’ distratto diedi una capocciata nel vetro cercando di premere la frizione…
Ritratto di Sherburn
7 febbraio 2024 - 13:57
Io ci ho fatto bei pezzi di autostrada con una collega che guidava come stesse scappando in un inseguimento. Avrei voluto mettere il casco e stare già con l'estintore in mano, ma temevo potesse essere interpretato come un'offesa. Ehh.... quando si dice chiederla con il cappello in mano.
Ritratto di Clementina Milingo
7 febbraio 2024 - 14:33
io con la Smart prima serie turbodiesel di una mia amica ammetto di aver fatto da Milano Forlanini all’aeroporto di Malpensa con UN litro di gasolio.
Ritratto di Plk_123
7 febbraio 2024 - 22:00
70 km al litro? Mi permetto di avere qualche dubbio... (e come è stato misurato?)
Ritratto di Clementina Milingo
7 febbraio 2024 - 22:22
40
Ritratto di Plk_123
7 febbraio 2024 - 22:24
Risultato notevolissimo, ma gli altri 30 km? E come sono stati misurati?
Ritratto di Clementina Milingo
7 febbraio 2024 - 22:56
semplice, non uso il righello dei maschietti per misurare le distanze.
Ritratto di Plk_123
7 febbraio 2024 - 23:05
Beh, forse farebbe meglio ad usarlo. La distanza in linea d'aria tra i due aeroporti è di 48 km, veda lei. Per analogia immagino che anche il litro sia in realtà... una damigiana.
Ritratto di Clementina Milingo
7 febbraio 2024 - 23:11
no, intendevo zona Forlanini, non “aeroporto Forlanini” e comunque google maps mi dice 45 km passando dal centro città (come ho fatto) e prendendo l'autostrada
Ritratto di Plk_123
7 febbraio 2024 - 23:54
Mah... ci credo poco. E comunque non ha spiegato come ha misurato un litro di gasolio. Nella mia esperienza trentennale di diesel il sistema pieno-pieno non è molto preciso su quantità così ridotte a causa della schiuma e non conosco altri sistemi più precisi usabili da una persona che va in giro normalmente (quindi non strumenti elettronici professionali da "prova su strada")
Ritratto di Clementina Milingo
8 febbraio 2024 - 13:30
ragioniere! ho detto un litro, magari era un litrovirgoladue, ma non stiamo a tetrapiloctomizzare neh!
Ritratto di Oxygenerator
7 febbraio 2024 - 13:50
Bellissima auto. Ho avuto il primo modello per 12 anni. Fantastica.
Ritratto di Quello la
7 febbraio 2024 - 13:51
Quello che non capisco è perchè usare il nome Smart per fare una sorta di crossover e una quasi tre volumi, mentre la fortwo, ossia l'origine di tutto, forse fra due anni. Un po' come Lotus. Ma non potevano creare un n uovo marchio dal nulla? Boh, chiederò al carissimo BZ...
Ritratto di giocchan
7 febbraio 2024 - 23:21
Mah, lo fanno con la 500, con la Mini (anche se in misura più contenuta)... se la gente compra un'auto per il nome e "lo stile", tanto vale fare tutte le taglie (S/M/L/XL)
Ritratto di Trattoretto
7 febbraio 2024 - 14:07
Verrà rimpiazzata dai quadricicli moderni
Ritratto di giocchan
7 febbraio 2024 - 23:24
Tar l'altro, una quadriciclo moderno come la Xev Yoyo ha persino più autonomia - 150km contro 135km! (certo bisognerebbe vedere come sono stati calcolati... magari la Smart a 90km/h l'hanno mandata, la Xev Yoyo non è omologata per andare a più di 80km/h...)
Ritratto di Challenger RT
7 febbraio 2024 - 14:10
E ci siamo giocati un’altra eccellenza europea, una citycar diffusissima ed apprezzata nelle grandi città. Si sta consegnando il settore delle piccole elettriche ai cinesi. Ah, è vero, in Europa e soprattutto in Italia tutti si possono permettere una Tesla Model S o un Cybertruck soprattutto perché sono tutti abilissimi a girare in centro con 5 metri o più di lunghezza… PS: io non faccio testo…
Ritratto di Clementina Milingo
7 febbraio 2024 - 14:27
no, veramente è stato un fallimento totale! La Smart è stata venduta solo in 3 città: Milano, Roma e Parigi, altrove nessuno l’ha mai vista.
Ritratto di forfEit
7 febbraio 2024 - 15:00
Però son stati perseveranti. Alla fine un paio di mln di pezzi (in un quarto di secolo) non li avranno messi giù?
Ritratto di Clementina Milingo
7 febbraio 2024 - 21:23
dubito, secondo me neanche un milione.
Ritratto di Polselli
7 febbraio 2024 - 14:31
Non capisco quale visione del mondo elettrico attuale abbiano i produttori se fanno uscire di scena, l'unica vera citycar esistente tra l'altro già da tempo elettrica. La mobilità elettrica dovrebbe trovare il suo habitat naturale nelle città soprattutto in un momento dove la tecnologia pone ancora limitazioni evidenti di autonomia e ricarica....peccato che non ci siano le auto per farlo....
Ritratto di Mauo
7 febbraio 2024 - 14:39
1
Se ne va l'unica auto che avesse veramente senso in città.... peccato, sempre piaciuta
Ritratto di nano75
7 febbraio 2024 - 15:06
sinceramente non capisco perché le utilitarie, quelle da città, non esistono più, ogni nuovo modello cresce di qualche centimetro, berline e wagon comprese, le famiglie fanno sempre meno figli (quindi meno esigenze di auto spaziose), i garage delle nuove abitazioni sono sempre più piccoli e si parla di tassazione per le auto che superano una certa massa (quindi si presume anche certe dimensioni)...boh...trovo diversi controsensi
Ritratto di Alsolotermico
7 febbraio 2024 - 15:12
Ma come?... l'unica della gamma Smart Ev che aveva ed avuto senso anche con motore termico...la tolgono di produzione!...La clientela del marchio è composta dalla maggior parte delle persone..che scelgono proprio questa smart fortwo. Così facendo può pure dire Abbio all'intera torta di clientela.
Ritratto di Alsolotermico
7 febbraio 2024 - 15:13
*Addio
Ritratto di Gordo88
7 febbraio 2024 - 16:21
1
Concordo una delle pochissime bev che aveva senso di esistere hanno smesso di farla..
Ritratto di Volandr
8 febbraio 2024 - 12:03
Come ha già detto Clementina Milingo, il progetto Smart è stato uno dei più fallimentari della storia dell'auto, a livello economico. Auto venduta solo in città con grossi problemi di parcheggio, come Roma e Milano e forse Parigi. Nelle città senza questi problemi, nessuno era così pazzo da comprare una due posti che costava il doppio di una city car con quattro posti e bagagliaio doppio. Probabilmente Mercedes l'ha mantenuta in vendita per abbassare la media dei consumi della gamma e rispettare i vincoli della Comunità Europea.
Ritratto di Newcomer
7 febbraio 2024 - 15:40
Hanno distrutto un modello iconico il giorno in cui è diventata solo elettrica. Sparita dalla circolazione
Ritratto di Arreis88
7 febbraio 2024 - 15:46
Proprio ieri pensavo alla Smart #1 e a quante ne ho viste finora in strada. Zero. Contenti loro, grande strategia aziendale.
Ritratto di Sherburn
7 febbraio 2024 - 18:41
Ce ne è una in centro a Milano. Insieme ad una Mustang elettrica e due, diconsi due, Polestar.
Ritratto di Clementina Milingo
7 febbraio 2024 - 21:26
no, veramente io di #1 ne ho viste già un po’, per di più in colori diversi, quindi non è la stessa che gira. Polestar pochine, Mustang ne vedevo di più (e non poche) due anni fa ora sembrano scomparse. Aumentano le Porsche Taycan, ne vedo ovunque.
Ritratto di Volpe bianca
7 febbraio 2024 - 19:11
Zero anch'io..
Ritratto di Ale94
7 febbraio 2024 - 17:11
Quando la vendevano termica fino al 2019 vendeva bene col suo motore termico ora con la variante a batteria l’hanno uccisa, e cosa cosa venderanno? Solo quel suv? Addio Smart aveva tanto senso col termico eppure….
Ritratto di Lorenz99
7 febbraio 2024 - 17:33
PRATICAMENTE IL MARCHIO SMART FA LA FINE DI LOTUS E MINI : MADE IN CHINA E MODELLI CHE NON HANNO LA MINIMA COERENZA CON LA STORIA DEL MARCHIO. NON C'È CHE DIRE,IL SETTORE AUTO STA DIVENTANDO UGUALE A QUELLO DELL'ELETTRONICA DI CONSUMO, APPIATTIMENTO TOTALE, E MICROMIGLIORAMENTI PRESENTATI COME INNOVAZIONI RADICALI.
Ritratto di IloveDR
7 febbraio 2024 - 17:48
3
tutte le segmento A stanno sparendo dai listini del nuovo, la up! è da alcuni mesi fuori produzione, la Y by Panda e la 500 termica stanno per concludere il loro lungo ciclo di vita, redo anche la Twingo è ai titoli di coda... da luglio si possono immatricolare solo auto con sistemi Adas aggiornati al Livello 2
Ritratto di giocchan
7 febbraio 2024 - 23:32
Le segmento A spariscono perchè devono costare talmente tanto che non vale più la pena farle. Poi, per carità, qualcuno 18k per la Aygo X li spende pure... sono curioso di vedere cosa succederà alla Panda dopo luglio, quando dovranno imbottirla di costosi ADAS.
Ritratto di Sherburn
8 febbraio 2024 - 10:27
Penso che andrà a 22/23k. Ma venderà lo stesso, perchè tutto il listino si spingerà in alto. Aumenterà tantissimo l'usato (ancora di più), perchè ci sono persone come me che non apprezzano minimamente gli adas, e pagherebbero, letteralmente, per non averli.
Ritratto di markb
7 febbraio 2024 - 18:06
Ammazzata dalla decisione di farla solo BEV. La decisione aveva senso nella concezione di utilizzo, ma il prezzo era esagerato ed ha fatto la fine che si prevedeva facilmente. P.s.: la vera sfida era riuscire a fare all'ammore lì dentro.
Ritratto di Ilmarchesino
7 febbraio 2024 - 19:36
3
Ne ho avute tre si smart e ne ho fuse altrettanti.ma mi sono sempre chiesto perché farla.eletricsa una city car che già di per sé nn consuma niente e nn inquinare... Falla.eletrica è stata una stupidata...
Ritratto di Andre_a
8 febbraio 2024 - 14:45
Elettrica non fonde :D
Ritratto di Ilmarchesino
8 febbraio 2024 - 17:55
3
Nn ci avevo pensato.. cmq nn beve molto ma di olio è una vampira
Ritratto di Pepetto
7 febbraio 2024 - 21:14
Peccato peccato peccato…. nella mia lista delle 10 auto preferite la Brabus rientrava a pieno titolo…perché? un mito a quattro ruote soprattutto ultimo modello…. poi la scelta scellerata dell’elettrico con 100 km di autonomia in diretta concorrenza coi quadricicli… hanno realmente distrutto qualcosa di originale nel panorama dell’auto…. mi dispiace moltissimo che non la facciano più a vantaggio di quelle cose oscene chiamate #1 #2…inguardabili….
Ritratto di Clementina Milingo
7 febbraio 2024 - 21:28
ve lo ricordate Smartista, lo scemodelvillaggio che imperversava qui? che fine avrà fatto?
Ritratto di giocchan
7 febbraio 2024 - 23:33
Mi è capitato di vedere più volte, vicino casa dei miei suoceri, una Crossblade... era veramente una roba incredibile.
Ritratto di marcoveneto
8 febbraio 2024 - 08:02
Ora vale un bel po' di soldi la Crossblade! Ricordo la prova su Alvolante cartaceo dei primi anni 2000!
Ritratto di Andre_a
8 febbraio 2024 - 14:48
Mai piaciuta, ma comunque dispiace la scomparsa dal mercato di un modello piccolo e originale. Come curiosità, aggiungo che la prima generazione è stata una delle uniche due auto straniere ad essere immatricolate in Giappone come kei car.
Ritratto di Rav
8 febbraio 2024 - 18:10
4
Smart non è più smart, è solo il nome con cui Mercedes intende vendere le sue auto basso di gamma. A quel punto potevano chiamarla in un altro modo.
Ritratto di AZ
9 febbraio 2024 - 09:04
Vergogna. Le city car sono le uniche elettriche perfettamente sensate.