Smart

Smart
fortwo coupé

da 13.294

Lungh./Largh./Alt.

270/166/156 cm

Numero posti

2

Bagagliaio

260/350 litri

Garanzia (anni/km)

2/illimitati
In sintesi

Completamente rinnovata a fine 2014, la Smart fortwo ha uno stile sempre piuttosto originale, ma più maturo. È anche diventata più comoda senza tradire le sue proverbiali doti di maneggevolezza (bastano 6,9 metri per compiere un’inversione a U): se la lunghezza della carrozzeria è invariata (269 cm), la larghezza è cresciuta a 166 cm (10 più di prima) e, di conseguenza, l’abitacolo è più arioso. Sempre a proposito di interni, migliorano le finiture e i materiali, come pure la dotazione di sicurezza: per tutta la gamma sono di serie, oltre agli airbag frontali, gli elementi laterali per testa e torace e quello per le ginocchia di chi guida. La scocca - sempre basata sulla cellula Tridion in acciaio alla quale sono ancorati gli elementi in plastica della carrozzeria - è inedita e altrettanto vale per le sospensioni: positivi gli effetti sul comfort e sulla guidabilità. Il motore è sempre fra le ruote dietro e, dunque, sotto il bagagliaio (260/360 litri, con accesso tramite lunotto sollevabile e ribaltina inferiore): si tratta di un 1.0 a tre cilindri con potenza di 61 o 71 CV, oppure 0.9 turbo da 90 o 109 CV. Nel primo caso, si può abbinare anche all’allestimento “base” Youngster, l’unico privo di servosterzo ma, comunque, equipaggiato di serie con sistema antiarretramento nelle partenze in salita, cruise control, “clima”, radio con Aux/Usb/Bluetooth e cerchi in lega. Il cambio della Smart fortwo coupé è manuale a cinque marce oppure robotizzato a doppia frizione a sei marce: quest'ultimo è optional per le 70 e 90, di serie nelle versioni speciali nightrunner e safetown, oltre che nella sportiva Brabus. Per gli allestimenti top di gamma Prime (più raffinato, con radar e telecamere anti-collisione) e Brabus (più aggressivo, con assetto ribassato), sono di serie anche gli interni in pelle.

 

Versione consigliata

La Smart fortwo coupé in allestimento passion offre un buon rapporto fra dotazione e prezzo: rispetto alla youngster aggiunge - fra l’altro - il tetto trasparente, il volante multifunzione, lo schermo a colori del computer di bordo e i cerchi in lega Bicolor di 15” lavorati a specchio. Consigliabile Il cambio robotizzato a doppia frizione: è un optional che accresce parecchio il comfort, e  funziona molto meglio del robotizzato delle Smart precedenti.

 

 

Perché sì

Spazio I posti sono soltanto due, ma davvero comodi; sensibile l’incremento di spazio in senso trasversale rispetto al vecchio modello.

Bagagliaio In rapporto alle dimensioni della vettura il vano è ampio; inoltre, si sfrutta con facilità.

Maneggevolezza Nel traffico urbano e nelle manovre in spazi ristretti, la Smart rimane la vettura da battere.

Sicurezza L’indispensabile è di serie anche nella “base”, e le versioni di punta hanno pure dispositivi sofisticati, come il radar che avverte del rischio di collisione.

Perché no

Comfort Il miglioramento rispetto al modello precedente è sensibile, tuttavia sullo sconnesso “si balla” un po’ (specialmente con i cerchi di 16”); inoltre, in autostrada l’insonorizzazione è migliorabile.

Cambio In precedenza quello robotizzato (seppure lento) era di serie, mentre ora si paga a parte.

Protezioni Trattandosi di una vettura da città, bisognava prevedere fasce paracolpi per paraurti e fiancate.

Prezzo I contenuti ci sono, ma l’esborso richiesto è da citycar di lusso.

Smart fortwo coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
37
36
26
53
105
VOTO MEDIO
2,4
2.40467
257
Photogallery