NEWS

La Tesla apre a Milano il primo centro assistenza italiano

7 luglio 2017

La nuova officina vicino all'aeroporto di Linate, la più grande del Sud Europa, curerà tagliandi e riparazioni.

 La Tesla apre a Milano il primo centro assistenza italiano

PRIMO CENTRO ASSISTENZA A MILANO - La Tesla, la casa californiana di auto elettriche fondata da Elon Musk, ha aperto il primo Centro Assistenza in Italia, a Peschiera Borromeo, alle porte di Milano (nelle foto). E ad agosto sarà la volta di Padova, con il secondo Centro Tesla: un passo importante per l’azienda, che ha deciso di investire nel nostro paese espandendo la propria rete di vendita, consegna e assistenza, solo pochi mesi dopo l’apertura dello store di Milano in piazza Gae Aulenti, nel quartiere di Porta Nuova. 
 
NON PROPRIO UNA CONCESSIONARIA - Visto dall’esterno il nuovo centro assistenza sembra una normale concessionaria, magari un po’ lussuosa. In realtà le differenze ci sono e non sono di poco conto, a partire dal parcheggio davanti all’edificio, dove ogni posto auto ha una colonnina di ricarica, per fare il “pieno” alle Tesla dei clienti o a quelle sostitutive, in consegna durante il fermo macchina in officina. All’interno, poi, dopo aver attraversato un’ampia sala con le vetture in esposizione e una dove vengono consegnate quelle acquistate su internet (sì, perché le Tesla, si possono realmente acquistare con un click), si entra nell’officina dove vengono “tagliandate” e riparate le macchine. Uno spazio molto ampio, pulito, un po’ asettico, dove a dominare è il bianco. Tutta un’altra cosa rispetto ai classici capannoni dei meccanici, dove grasso e lubrificante del motore lasciano tracce un po’ ovunque. A differenza delle auto a benzina, infatti, le Tesla non richiedono cambi d’olio, filtri carburante, sostituzione di candele o controlli delle emissioni. In un veicolo elettrico persino il montaggio di nuove pastiglie dei freni è un evento che avviene con minor frequenza, poiché la frenata rigenerativa, che utilizza il generatore elettrico per trasmettere energia alla batteria, ne riduce significativamente l’usura. Tesla consiglia un tagliando una volta all’anno oppure ogni 20.000 km (il prezzo si aggira attorno ai 500 euro), a seconda dell’evento che si verifica prima, per mantenere le prestazioni del veicolo al massimo livello.

LE TESLA SI AGGIORNANO VIA INTERNET - Le ispezioni in officina sono incentrate sulla verifica dell’allineamento delle ruote e delle condizioni degli pneumatici, valutando l’eventuale sostituzione di parti come le spazzole dei tergicristalli e il filtro dell’aria oppure l’installazione degli ultimi aggiornamenti software. Le Tesla, infatti, ricevono regolarmente aggiornamenti software via internet (quindi anche da remoto) che introducono nuove caratteristiche e funzionalità, ma consentono alla casa anche di diagnosticare e risolvere eventuali problemi tecnici senza che il cliente debba necessariamente portare il proprio veicolo in assistenza. Ogni volta che c’è un aggiornamento disponibile, il cliente di una Tesla riceve una notifica sul grande display a centro plancia, in cui viene chiesto se installarlo subito o rimandare più avanti (per consentire un download più rapido, la casa consiglia di collegare l’auto a una rete Wi-Fi). Insomma, l’assistenza de futuro…



Aggiungi un commento
Ritratto di Dirk
7 luglio 2017 - 11:54
Tutto bello il discorso dell'assistenza Wi-Fi ma se si deve intervenire sulla meccanica per manutenzione devono mettere in conto di creare officine il più possibile capillari. Qualche Tesla in giro ho iniziato a vederla, comunque, e dal vivo è molto bella a mio avviso.
Ritratto di Clementina Milingo
7 luglio 2017 - 12:33
considera che l'ultima versione del gruppo motore elettrico Tesla (motore, riduttore, inverter) è fatto per durare 1 milione di miglia. L'unica cosa che ha un'usura normale solo le sospensioni.
Ritratto di MaurizioSbrana
7 luglio 2017 - 12:38
1
Quando i prezzi dell'elettrico saranni più popolari all'acquisto allora sarà competitiva
Ritratto di Dirk
7 luglio 2017 - 14:49
Considero tutto Clementina Milingo ma se devo avere assistenza in garanzia e per averla devo fare chissà quanti chilometri ammesso che ci riesca perché magari l'auto è ferma e non parte ci penso bene prima d'acquistare un auto come Tesla che non costa propriamente poco.
Ritratto di Zot27
7 luglio 2017 - 16:07
In quel caso penso che l'assistenza sia direttamente dal cliente con officina mobile, o mandano (e rimandano) un carro attrezzi come fa la Lexus
Ritratto di Dirk
8 luglio 2017 - 21:36
Lexus concessionari in italia ne ha, Tesla ha aperto il primo a Milano ed il prossimo lo aprirà a Padova. Sono due situazioni diverse a mio avviso.
Ritratto di Zot27
9 luglio 2017 - 12:10
Ci sono zone in Italia dove qualche anno fa l'assistenza Lexus era almeno a 250 km di distanza, e in una mail mi dissero che non dovevo preoccuparmi, mi avrebbero prelevato l'auto a casa e me l'avrebbero riportata
Ritratto di v8sound
9 luglio 2017 - 12:16
Non sapevo che le Lexus avessero bisogno di assistenza...
Ritratto di NeroneLanzi
7 luglio 2017 - 12:54
No aspettate....grazie al fatto che è elettrica non sostituiscono nulla, tutto bello, grande, fantastico. E poi 500€ di tagliando? Cos'è, la vaschetta del lavavetri te la riempie Michelle Hunziker?
Ritratto di all'avanguardia della truffa2
7 luglio 2017 - 15:33
Sarà lo scandisk a costare così tanto, oppure l'aggornamento antivirus?
Pagine