NEWS

Tesla: tergicristalli laser, gadget o evoluzione necessaria?

Pubblicato 15 settembre 2021

Il brevetto della Tesla prevede raggi laser per bruciare lo sporco sul vetro. I nuovi tergi potrebbero debuttare con il Cybertruck.

Tesla: tergicristalli laser, gadget o evoluzione necessaria?

FUNZIONALI, MA PERFETTIBILI - Pulire il parabrezza con la luce laser invece che con i classici tergicristalli? La Tesla ci sta pensando, anzi ha fatto qualcosa di più depositando un brevetto in tal senso. La trafila è stata lunga, dato che è iniziata nel maggio 2019 mentre il deposito ufficiale è del 7 settembre 2021, ma alla fine il Patent è stato ufficializzato. I tergicristalli attuali hanno un buon livello di funzionalità, sempre che le loro spazzole di gomma siano in buono stato e che il serbatoio del liquido lavacristallo non sia vuoto, e sono di molto aiuto in caso di pioggia, ma avrebbero bisogno di un aggiornamento. Nel caso di deiezioni di uccelli o insetti schiacciati dalla velocità il loro funzionamento appare infatti perfettibile.

LASER PER TUTTI GLI USI - L’oggetto del brevetto della Tesla parla di una "pulizia dai detriti accumulati su articoli in vetro e su gruppi fotovoltaici con luce laser pulsata”. Se la descrizione è generica, uno dei disegni acclusi (nel quale i vari 210A, B e simili sono le chiazze di sporco) rappresenta proprio un’automobile Tesla e quindi gli “articoli in vetro” sono almeno i cristalli dei veicoli. La parola “almeno” è legata al fatto che la guida autonoma della Tesla (la Model Y in Italia avrà l’Autopilot a pagamento) conterà probabilmente solo sulle videocamere e sui sensori a ultrasuoni, come più volte indicato da Elon Musk. I "circuiti di rilevamento dei detriti" citati nel brevetto potrebbero quindi agire non solo sul parabrezza, ma anche sugli obiettivi delle videocamere che scrutano la strada per guidare in autonomia l’automobile.

E GLI OCCHI, COSA NE PENSANO? - In base a quanta sporcizia viene rilevata e al punto nel quale si trova, direzione, intensità e messa a fuoco del raggio laser vengono calibrate per colpire l'area problematica e bruciare lo sporco. Quindi i tergicristalli laser della Tesla possono operare con potenze non trascurabili e allora ci si domanda: nel caso si pulisca un parabrezza gli occupanti dei sedili anteriori non rischiano danni oculari? La risposta potrebbe essere nell’abstract del brevetto, che cita testualmente il fatto che “il livello di esposizione è controllato in modo che la profondità di penetrazione del raggio laser nel vetro sia minore dello spessore del vetro stesso”. Questo dovrebbe salvaguardare l’incolumità degli occhi umani così come i sensori delle videocamere e le celle dei pannelli fotovoltaici. I nuovi tergicristalli della Tesla potrebbero fare il loro esordio sul Cybertruck il cui prototipo è stato presentato senza tergi.
 





Aggiungi un commento
Ritratto di francyb11
15 settembre 2021 - 15:34
PAZZI!.
Ritratto di francyb11
15 settembre 2021 - 19:20
Prima i vetri infrangibili ora questa Tesla ha voglia di rompere vetri.
Ritratto di Thunder1
16 settembre 2021 - 08:24
1
Perché ogni innovazione viene criticata dai dinosauri ancora PRIMA di vedere come sarà?
Ritratto di Volpe bianca
15 settembre 2021 - 15:50
Non è che c'è un accordo tra Tesla e gli oculisti :))) ? Tra schermi e raggi laser.... Poi magari passa quello che ti attacca il volantino pubblicitario sui tergi...incenerito all'istante
Ritratto di AndyCapitan
18 settembre 2021 - 19:54
1
ma poi....non ho capito...qui si parla di neutralizzare i moscerini spiccicati???....perche' se piove ci vuole lostesso il tergi, no?....come fa il laser a dissipare l'acqua sul vetro mentre vai???
Ritratto di Volpe bianca
18 settembre 2021 - 20:10
@AndyCapitan immagino di sì....io punterei di più su un liquido lavavetri più efficace piuttosto che su un laser....
Ritratto di Flavio8484
15 settembre 2021 - 15:57
Ma brucia anche il lavavetri che spunta come un fungo non appena lavi l auto??se si ho trovato un buon motivo per comprare tesla!!
Ritratto di Volpe bianca
15 settembre 2021 - 16:02
Ahahaha.... :))))
Ritratto di RubenC
15 settembre 2021 - 16:06
1
Mi piace molto come idea! I tergicristalli sono uno dei pochi elementi delle auto che sono rimasti quasi del tutto invariati per decenni... Sarebbe ormai giusto pensare a un sostituto più evoluto e "digitale"! Poi, è interessante l'utilizzo per i pannelli solari...
Ritratto di Pintun
15 settembre 2021 - 23:01
Però non capisco questa ossessione a cambiare quello che funziona. È come se si dovesse mettere un volante triangolare perché sono troppi anni che è rotondo
Pagine