NEWS

Toyota Prius Plug-In Hybrid: ora anche per cinque

Pubblicato 19 luglio 2019

Piccole novità per l’ibrida plug-in, che riceve anche un nuovo colore e cerchi inediti. Invariato il sistema ibrido.

Toyota Prius Plug-In Hybrid: ora anche per cinque

UN POSTO IN PIÙ - Di Toyota Prius ce ne sono due, la Hybrid, con batterie non ricaricabili dalla presa di corrente, e la Plug-In Hybrid che si può ricaricare a casa o tramite le colonnine su strada. Oltre che per questo particolare, differiscono anche stilisticamente nella parte frontale e nella coda. Dopo aver ristilizzato la Prius Hybrid (qui per saperne di più), la casa giapponese introduce alcune migliorie anche per la Toyota Prius Plug-In Hybrid, senza però intervenire né sullo stile e né sulla parte meccanica. La novità principale per l’edizione 2019 della Prius Plug-In è l’aggiunta del terzo posto sul divano, perché il modello oggi in vendita è omologato per quattro passeggeri. Le novità per lo stile sono ancora più contenute, perché riceve la nuova vernice metalizzata nero Galaxy e a richiesta si può avere con cerchi di 17”. 

ELETTRICA PER 45 KM - Nessuna novità per il sistema ibrido della Toyota Prius Plug-In Hybrid, che eroga complessivamente 122 CV, formato da batterie con accumulatori di 8,8 kWh di capacità e dal motore a benzina 1.8, che funziona secondo il ciclo Atkinson per essere più efficiente: a differenza di quelli a ciclo Otto, più diffusi, nei motori a ciclo Atkinson la fase di espansione del pistone è maggiore di quella di compressione. Ciò penalizza il brio, ma aiuta a migliorare l'efficienza ed i consumi. La Toyota Prius Plug-In Hybrid può viaggiare in modalità elettrica per un massimo di 45 km e fino alla velocità massima di 135 km/h; partendo da casa con le batterie cariche, e viaggiando su percorsi scorrevoli, la berlina giapponese può arrivare a percorrere fino a 76,9 km/l con un litro di benzina. Una volta esaurita l’energia degli accumulatori, l’auto funziona come una ibrida tradizionale con il motore termico aiutato da quello elettrico in alcuni frangenti.

Toyota Prius
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
68
33
47
29
93
VOTO MEDIO
2,8
2.82963
270




Aggiungi un commento
Ritratto di svedishcar
20 luglio 2019 - 19:23
6
Finalmente arrivano i 5 posti, che rendono questa Prius (più carina rispetto alla classica) comoda quasi quanto la Ioniq. L'auto è carina, anche se a questo prezzo ci sarebbe anche la Volvo XC40 che è proprio una bella auto
Ritratto di Zot27
20 luglio 2019 - 19:41
Aveva due difettacci, ora rimane solo quello del bagagliaio insufficiente
Ritratto di svedishcar
20 luglio 2019 - 19:44
6
esatto, 196 litri sono addirittura meno della Yaris
Ritratto di Michiflanoalila
20 luglio 2019 - 23:01
Mi sarebbe piaciuta questa versione plug-in su una nuova prius 7 posti. Invece la prius+ é rimasta quella della passata generazione e niente spina.
Ritratto di Mbutu
20 luglio 2019 - 23:52
Io continuo a pensare che in Toyota il plugin non vogliano venderlo e lo propongano giusto per dire di averlo. Intanto lo offrono solo sulla prius anziché su tutta la gamma. E poi prima solo 4 posti ed un bagagliaio indecente. Ora i posti diventano 5 ma il bagagliaio resta indecente. Secondo me è autoboicottaggio.
Ritratto di Gwent
20 luglio 2019 - 23:59
2
In effetti hanno dichiarato loro stessi che in 4 anni di convivenza tra Prius pura e Prius Plug-In i numeri di vendita sono impietosi e parlano chiaramente a (stra)favore della Prius normale. La linea è molto più riuscita nella versione Plug-In ma effettivamente tra la prima e la seconda sceglierei nettamente la prima perché se proprio devo avere a che fare con cavine e colonnine che sia elettrica e basta, non che devo preoccuparmi di benzina e bolletta al tempo stesso. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di treassi
21 luglio 2019 - 07:15
Perché il plug-in non è conveniente per nessuno, costa produrlo al costruttore e alla fine il cliente la usa in modalità termica con l'aggravio del peso delle batterie..
Ritratto di remor
21 luglio 2019 - 09:19
Invece guardando i prezzi di listino delle citycar elettriche unitamente alle loro autonomie, le plugin potrebbero avere più che un loro senso. Anche se personalmente più che la Prius punterei dritto sulla Ioniq. Primo per il prezzo più basso di oltre 5 mila euro, inoltre ha un bagagliaio più che accettabile, porta un doppia frizione anziché il cvt, non è troppo moscia in quanto a prestazioni, ha anche una certa dotazione dalla telecamera posteriore al sedile guida regolabile elettricamente. AV stessa ha testato che in città nella modalità elettrica ci si fanno reali oltre 50 km, e si ricarica da casa in 5 ore dall'utenza standard, quindi per cui potrebbe essere a tutti gli effetti l'unica auto di famiglia da usare a 360 gradi in generale e quotidianamente in modalità solo elettrica per buona parte dei giorni. Insomma io fra la Ioniq a 36 mila euro e una e-Smart o e-500 o e-Up (con presumibili autonomie reali di 100 o poco più Km) a circa 30 mila euro punterei dritto sulla coreana. Per lo meno ragionando sui listini, ossia Ecobonus ed eventuali megacontistiche applicate a parte.
Ritratto di svedishcar
21 luglio 2019 - 12:35
6
Secondo me il plug-in ha senso, alla fine la maggior parte delle persone fa meno di 50 km al giorno, quindi vai solo in elettrico, e poi in caso di viaggio non hai l'ansia da ricarica
Ritratto di tramsi
21 luglio 2019 - 16:53
Infatti, Plug-in è la via di transizione più indicata.
Pagine