NEWS

Tre novità per la Fiat al Salone di Delhi

04 febbraio 2016

Si chiamano Punto Pure, Avventure Urban Cross e Linea 125S e proveranno a sfondare sul promettente mercato indiano.

Tre novità per la Fiat al Salone di Delhi
NOVITÀ DI DETTAGLIO - Sono tre i nuovi modelli che la Fiat espone durante il Salone dell’automobile di Delhi (3-9 febbraio). Nessuno ha le stimmate della novità assoluta, dal momento che le automobili rappresentano “semplici” evoluzioni di modelli già in commercio. L’edizione 2016 della rassegna indiana va pertanto considerata di passaggio, in attesa delle vetture che arriveranno nei prossimi mesi: fra queste, secondo indiscrezioni, potrebbero esserci una cinque porte dedicata alla città ed una suv di lunghezza vicina ai 400 cm. Il mercato automobilistico indiano è cresciuto dell’8,7% fra il 2014 ed il 2015.
 
VECCHIA CONOSCENZA - La novità forse più interessante per gli automobilisti locali è la Punto Pure, variante meno rifinita e costosa della Punto Evo a listino: l’utilitaria sarà in vendita a partire da 449.000 rupie (5.950 euro), prezzo inferiore di 50.000 rupie nel paragone con la meno economica fra le Punto Evo. La Fiat Punto Pure va considerata di fatto una omologa della Grande Punto, venduta nel nostro paese fra il 2005 ed il 2012 e qui ritoccata per meglio comportarsi sulle strade indiane: l’assetto è rialzato e le sospensioni irrobustite. L’automobile sarà disponibile nella sola variante di carrozzeria a cinque porte. La gamma si compone delle versioni con motore benzina 1.2 (68 CV, 96 Nm) e diesel 1.3 MultiJet (76 CV, 197 Nm), entrambe abbinate al cambio manuale a 5 rapporti. Di serie le ruote in acciaio da 14 pollici, i paraurti in tinta carrozzeria, i fendinebbia e le maniglie esterne verniciate in nero, elementi non comuni su una vettura fra le più economiche in vendita sul mercato indiano.
 
 
SPIRITO SPORTIVO - La Fiat Avventura Urban Cross (nella foto più in alto) rappresenta invece una evoluzione della Avventura, modello realizzato su base Punto Evo e simile nell’aspetto ad un crossover. In questo caso però le sue forme vengono ingentilite e rese più vicine a quelle di un’automobile prettamente stradale: la Urban Cross smarrisce la ruota di scorta esterna e guadagna un aspetto più accattivante, grazie alla mascherina in parte ridisegnata, ai fari anteriori con luci a LED ed ai nuovi cerchi in lega, ampi 17 pollici e con design a petali. Le barre al tetto sono cromate. L’unico motore è lo stesso 1.4 benzina già disponibile sulla Avventura, accreditato di 140 CV. La terza novità è anch’essa di tono sportiveggiante: si chiama Linea 125S (foto qui sopra) ed introduce una versione inedita dello stesso motore 1.4, turbo, che sviluppa 125 CV e regala alla 125S il titolo di modello più potente nel segmento d’appartenenza. La berlina guadagna componenti di foggia più sportiva e prevede una dotazione piuttosto ricca, nella quale rientra anche il regolatore della velocità.




Aggiungi un commento
Ritratto di IloveDR
4 febbraio 2016 - 12:47
4
è spaventoso vedere che la Punto Pure è allestita come la Fiat Uno 45 base del 1986...30 anni passati invano...
Ritratto di Vrooooom
4 febbraio 2016 - 13:03
è spaventoso vedere come sono allestite tutte le auto economiche ( e non solo) in India, dove UN aribag viene considerato un lusso...che poi per meno di 6000€ cosa volevi pure una fettina di gluteo? Vai a vedere cosa costano e cosa offrono le altre auto economiche in India, altro che spavento che ti prendi...
Ritratto di william_riker
4 febbraio 2016 - 14:53
96 minuti di applausi!! In effetti c'è da dire che sia proprio questa la politica applicata in Italia
Ritratto di DavideVR46
4 febbraio 2016 - 14:54
Basta pensare alla nano.....
Ritratto di pastrellandrea
5 febbraio 2016 - 13:06
Beh, a parte tutte queste discussione, è giusto offrire in India prodotti che piaciono agli Indiani. Se per loro sono opzionali certi prodotti che per noi invece sono sono standard, allora perché non? Le regole sarano diverse, pure i gusti e anche i budget. Il piano comerciale non viene messo in piede al bar dell'angolo.
Ritratto di SINISTRO
4 febbraio 2016 - 13:57
3
E' spaventoso vedere quanto ha venduto al DR nell'anno appena trascorso... :-((((
Ritratto di Sir Simon
4 febbraio 2016 - 14:39
In India la gente defeca per strada...da noi nemmeno 30 anni fa, quindi direi che é giá un passo avanti.
Ritratto di DavideVR46
4 febbraio 2016 - 14:55
Hai vinto tutto
Ritratto di SINISTRO
4 febbraio 2016 - 16:02
3
???????
Ritratto di maxstilo
4 febbraio 2016 - 12:49
La punto pure potrebbero venderla anche qui, assetto rialzato e sospensioni irrobustite per meglio sopportare la romea. Non credo che le strade indiane siano peggiori della romea o del rettilineo tra Concordia Sagittaria e Ceggia (tagadà in auto) o del tratto Rosolina mare -Porto Caleri (strada da hummer h1). A 5950 ha pure i fendinebbia, forse non avrà il clima ma con 800 euro credo di potrà installare.
Pagine