NEWS

Volkswagen: le consegne scendono nel 2021

Pubblicato 13 gennaio 2022

La marca Volkswagen chiude l’anno con un -8,1%, per un totale di 4,9 milioni di unità, ma elettriche e ibride plug-in crescono.

Volkswagen: le consegne scendono nel 2021

PESA LA CRISI DEI CHIP - La marca Volkswagen chiude il 2021 con 4.896.900 vetture consegnate ai clienti, l’8,1% in meno rispetto al 2020. Su questo risultato, come conferma la casa, ha pesato la carenza di componenti e il conseguente rallentamento della produzione delle fabbriche. Un dato su tutti fa capire l’entità di questo “imbuto”: la Volkswagen ha accumulato 543.000 ordini da smaltire di cui 95.000 per la famiglia di elettriche ID.

ANCORA POCHE EV E PLUG-IN - Di queste quasi 4,9 milioni di auto complessive, le elettriche pure sono state 263.000 e le ibride plug-in 106.000, per un totale di 369.000: numeri ancora bassi nel complesso, che rappresentano il 7,5% del totale, ma in crescita del 73% rispetto al 2020. È l’Europa il mercato più ricettivo verso queste vetture elettrificate, che sono state il 19,3% delle consegne totali della marca Volkswagen, in crescita rispetto al 12,6% del 2020. Il costruttore tedesco ha registrato aumenti delle consegne di veicoli elettrici anche negli Stati Uniti, in Cina e in Germania. 

LE EV PIÙ VENDUTE - La vettura elettrica più venduta globalmente è stata la Volkswagen ID.4, con 119.650 unità consegnate, seguita dalla ID.3, a quota 76.000, dalla e-up!, con 41.500, e dalla ID.6 (venduta solo in Cina), con 18.000.

DOMINANO LE SUV - Che ormai siano le suv le auto più richieste non è certo una novità. Per quel che riguarda la marca Volkswagen queste vetture sono state nel 2021 il 40% delle consegne totali (l’anno precedente il 34,8%). Grazie alle suv la Volkswagen ha generato ben tre quarti del suo fatturato negli Stati Uniti, dove ha venduto il numero più alto di veicoli dal 2013. Nonostante ciò la Golf ha mantenuto la prima posizione come auto più venduta in Germania nel 2021, nonostante il problema relativo alla fornitura dei chip.





Aggiungi un commento
Ritratto di NITRO75
13 gennaio 2022 - 12:08
E be certo che elettriche ed ibride crescono, basta stoppare la produzione delle altre e chi vuole davvero un modello del marchio si dirotta su quello che c'è in listino. L'unico dubbio è che, a differenza di alcuni anni fa, oggi vedo sempre più commenti scettici in materia di mobilità elettrica ed infrastrutture correlate.
Ritratto di lovedrive
13 gennaio 2022 - 21:38
è come quando alfa non produce le sw perchè dicono che nessuno le compra. infatti nessuna ha comprato la giulia station.
Ritratto di Vincenzo1973
13 gennaio 2022 - 22:14
i commenti scettici si leggono solo qui, poi il mondo reale fa altro. per fortuna. quindi secondo te si danneggiano da soli, stoppano una cosa parte della produzione per vendere altro. se stoppano il termico non e' detto che il compratore prendera' in considerazione l'elettrico della stessa marca, probabile che compri il termico di altri..
Ritratto di Challenger RT
13 gennaio 2022 - 12:09
Su questo risultato avrà pesato anche il fatto che i patiti del diesel non hanno più trovato alcune auto VW con quella orribile motorizzazione e si sono tenuti le loro vecchie ciminiere fumanti.
Ritratto di Cancello92
13 gennaio 2022 - 12:15
Io vado a gpl per fortuna ma penso che anche loro la cambierebbero la ciminiera la domanda è un'altra, ipotizzando che abbiano modo di ricaricare, chi paga? Il problema è sempre quello, specialmente per persone attente al risparmio come in diversi casi è chi gira con un diesel
Ritratto di deutsch
13 gennaio 2022 - 17:25
4
perchè pensi che se un utente non ha comprato la id4 ma la tiguan o una id3 ma una golf, pensi abbia risparmiato tanto sull'acquisto? e sulle gestione? poi molte oggi vengono vendute con formule di noleggio quindi quello che rileva è la rata che tiene conto dei costi d'uso (carburante o corrente a parte). e le rate sono simili
Ritratto di marcoveneto
13 gennaio 2022 - 12:51
Con i tempi che corrono, fanno più che bene a tìrare avanti con le "ciminiere fumanti".
Ritratto di peruzzoe
13 gennaio 2022 - 13:43
Ho una golf 1.6 tdi dal 2015, fa 23 km/l di media per una media di 24000 km all'anno. Sicuramente in vw hanno truffato, ma riguardo il post diesel gate posso dire che la mia "ciminiera" non fa un briciolo di fumo o puzza al contrario di molte auto con altri tipi di alimentazioni (es. avevo un alfa a gpl in precendenza o la Punto di mia moglie...)
Ritratto di Cancello92
13 gennaio 2022 - 17:38
Non credo che il modo migliore di controllare l'inquinamento sia il naso. Però si gli ultimi disel pare inquinino veramente poco. Io non ho nulla in contrario all'elettrico ma sono contro l'imposizione delle cose a scapito di chi ha meno possibilità. Specialmente quando il 90% dei prodotti utilizzati da chi gira in Tesla è fatto bruciando carbone in oriente
Ritratto di bangalora
14 gennaio 2022 - 20:31
Bhe la mia vecchia 307 non fumava per niente e non aveva piu' il fap. E al collaudo nessun problema, anzi, era ben al di sotto dei parametri con sommo stupore del meccanico, unica pecca, il volano bimassa in 330mila km cambiato 3 volte ultima volta su consiglio del meccanico, messo il monomassa.
Pagine