NEWS

Volkswagen Golf 9: varrà la pena farla?

Pubblicato 04 agosto 2022

Se lo chiede anche il ceo della Volkswagen a fronte dei costi crescenti delle auto euro 7 e di un ciclo di vita che potrebbe essere ridotto.

Volkswagen Golf 9: varrà la pena farla?

LA MAZZATA DELL’EURO 7 - La Volkswagen Golf non è certo un modello comune per la casa tedesca essendo il più venduto. Non solo, ma con 205.408 unità nel 2021 è risultata la “regina” del mercato europeo. Tuttavia, anche un modello così popolare, in virtù delle nuove procedure di omologazione per garantire la conformità allo standard Euro 7, potrebbe essere oggetto a delle valutazioni di natura economica. Ed è proprio questo il ragionamento che sta facendo la Volkswagen, il cui management si sta interrogando sull’eventuale profittabilità di una nuova generazione della Golf, la nona. Queste perplessità sono state espresse dal nuovo ceo del marchio Volkswagen, Thomas Schäfer, il quale, in un'intervista rilasciata alla rivista tedesca Welt, prevede un aumento significativo dei prezzi dei veicoli a combustione.

LA GOLF 9 - Secondo il dirigente tedesco nel medio termine, le auto elettriche diventeranno significativamente più economiche delle controparti con motore a combustione. Per queste ultime non saranno più disponibili modelli con prezzi inferiori a 10.000 euro poiché subiranno un aumento nell’ordine di 3-5.000 euro in virtù della necessità della installazione dei complessi sistemi di pulizia dei gas di scarico. A fronte di ciò il manager tedesco ha quindi dichiarato che il marchio sta attentamente valutando l’eventuale introduzione sul mercato di una Golf 9, la cui generazione avrà una durata inferiore rispetto a quella consueta (valutabile in 7 o 8 anni) a causa delle nuove normative che entreranno in vigore. In questo scenario, un modello che fa dei volumi il suo punto di forza, potrebbe non essere sostenibile nemmeno per il Gruppo Volkswagen.


> Con la concept ID.Life del 2021 la Volkswagen ha voluto anticipare l'utilitaria elettrica ID.2 del 2025.

NEL 2025 LE UTILITARIE EV - Schäfer, in qualità del suo doppio ruolo di responsabile dei brand di volume nel Gruppo Volkswagen, ha annunciato che a partire dal 2025 saranno lanciati quattro modelli di utilitarie elettriche. Oltre all'ID.2, che dovrebbe costare meno di 25.000 euro, arriverà un altro modello a marchio Volkswagen, uno a marchio Skoda e un’altra variante con il brand Cupra. 



Aggiungi un commento
Ritratto di alvola2023
4 agosto 2022 - 18:59
La Fiat Tipo ringrazia, nel caso...
Ritratto di alvola2023
4 agosto 2022 - 19:00
(NB è una battuta, ma nemmeno troppo però)
Ritratto di deutsch
4 agosto 2022 - 21:42
4
Beh i ragionamenti dell'articolo non riguarderanno solo golf ma tutte dovranno fare i conti con euro 7 ad obbligatori e t. Sicuro che l'utente fiat tipo sia disposto ad accettare questi aumenti?
Ritratto di deutsch
4 agosto 2022 - 21:42
4
Ops Adas
Ritratto di alvola2023
5 agosto 2022 - 07:08
Penso di sì. È più l'azienda che dovrà decidere se proporsi con un'auto a marginalità inferiore. Molti fanno i difficili in tema (a parole), ma poi intanto Renault Group va finire esista soprattutto se non solo grazie a Dacia, e nella top EU si fa il pienone di 208, Clio, Sandero, C3, Yaris e persino Opel Corsa, quando le seg.B (genio assoluto Fiat che ha abolito la Punto) dicevano che conveniva lasciarle perdere (intanto stellantis EU vorrei proprio vedere come starebbe se priva delle sue seg.B, sulle quali poi ci fanno anche i suv di quasi altrettanto successo commerciale).
Ritratto di deutsch
5 agosto 2022 - 09:39
4
fare grandi numeri e redditività sono due cose diverse. intanto le segmento A stanno sparendo ed il rischio che i nuovi obblighi incidano anche si segmenti maggior principalmente su auto a budget basso. poi viene evidenziato correttamente anche il problema del 2035 nonchè la probabile discesa dei prezzi delle aiutata dalla probabile salita dei prezzi delle termiche. non è un periodo facile per scegliere l'auto con lungimiranza
Ritratto di alvola2023
5 agosto 2022 - 09:51
Ma la Tipo non è certamente seg.A. Poi che le A stiano sparendo è tutto da vedere, intanto come elettriche qui da noi vendono essenzialmente le varie e-500, smart, zoe (se non è A poco ci manca), e-twingo, spring... Alla faccia del fatto che (tolto il discorso powertrain) con le norme sulla sicurezza in fase di implemento dovevano sparire per "sconvenienza". Cioè chiariamoci, non sono certo degli affari, ma se poi la e-megane ci vogliono 40k, così come la id.3, e 50k per la ev6 mi sembra abbastanza automatico invece che domani andremo in gran parte tutti su spring et similia, così come oggi su panda e ypsilon. Convinto ancora che le auto di bassa fascia (per quanto poi tale concetto sarà da aggiornare) andranno a sparire?
Ritratto di alvola2023
5 agosto 2022 - 09:54
Idem, faccio un passo indietro, la Tipo. Finché motoristicamente non sarà proibita sai quanti ce ne saranno (come oggi per le Sandero e Duster) che, al minimo sindacale ammesso di Adas, se li tengono in tasca quei 10k (o più) rispetto a una Astra mhev-phev o a una id.3 (o nuova Golf, elettrica, che sia) in tutta la fascia di paesi che fanno una mezza luna (ovest-sud-est) al di sotto dei soliti benestanti paesi del centro-nord eu?
Ritratto di deutsch
5 agosto 2022 - 10:34
4
il trio del gruppo vw, up e sorelle, non avrà seguito e già oggi è vecchio, quello psa stessa fine a parte la toyota. e cmq queli presenti sul mercato sono ormai vecchio ed un pò abbandonati.... si parla di termiche non elettriche, cmq la zoe è sicuramente una segmento B, non certo A. si parla di normativa euro 7 che non riguarda le elettriche che hai citato. cmq gli adas saranno obbligatori tra due anni, l'euro 7 non è ancora chiaro quando entrerà in vigore. è chiaro che sono tutti elementi che incidono di più su vetture low cost che proprio per contenere i costi evitano quello che non è obbligatorio. anche la tipo, conveniente, ma adesso la 1.5mh nelle versione un pò dotate ha perso completamente gran parte della convenienza che aveva. il fatto che ci sia tanta gente che fa fatica ed è costretta a prendersi una dacia non lo metterei tra i plus
Ritratto di alvola2023
5 agosto 2022 - 10:46
Non ci siamo intesi. Stanno semplicemente spostandosi su altri modelli - marchi - gruppi - tecnologie ma le A non sono state soppresse. La lista te l'ho fatta sopra (e ce ne sono in verità diverse altre ancora), quindi di A ce ne sono ancora in abbondanza e molte di esse in previsione (in quanto bev) di restare ancora a lungo in commercio. Quindi non esiste nessun assioma che uno o più costruttori dicano "tra poco le A non saranno più fattibili come prodotto" e poi queste davvero spariscono. Il che dovrebbe fare da monito su atteggiamenti oltranzisti analoghi (tipo appunto che finita l'attuale serie della Golf fra quanto? 4-5 anni? poi lascerebbero fino al 2035 la fascia scoperta perché le C "non completamente bev" non saranno già più "spendibili"; ma ti pare?)
Pagine