NEWS

Volkswagen Golf GTD: al via gli ordini

Pubblicato 16 ottobre 2020

La gamma della nuova Volkswagen Golf si va completando con la GTD, dotata di motore turbodiesel da 200 CV: il prezzo parte da 41.450 euro.

Volkswagen Golf GTD: al via gli ordini

AL COMPLETO - Dopo la benzina GTI e l’ibrida GTE, arriva sul mercato una nuova dal piglio sportivo della Volkswagen Golf: è la GTD, ordinabile con prezzo da 41.450 euro e attesa nelle concessionarie da novembre 2020.

DI SERIE - La Volkswagen Golf GTD ha di serie il cambio robotizzato doppia frizione DSG a 7 marce, le ruote di 17” e il clima automatico Climatronic, con controlli separati per il guidatore, il passeggero anteriore e quelli posteriori, oltre a parti esterne dal look più grintoso: ci sono specifici fascioni, il fregio cromato nella mascherina, le minigonne e due scarichi collocati a sinistra del paraurti. Sono compresi nel prezzo anche il sistema di accesso a bordo senza chiave, l’assistente al parcheggio, i sensori di distanza anteriori e posteriori e il selettore per le modalità di guida.

HA LA GUIDA ASSISTITA - Fra i sistemi di assistenza alla guida, la nuova Volkswagen Golf GTD è dotata della frenata automatica, del regolatore di velocità adattativo e del mantenimento della corsia, ma anche del sistema che rileva segnali di stanchezza nel guidatore: se la guida si fa meno fluida e le sterzate diventano più brusche, il Fatique Dection invia il pilota ad effettuare una sosta ed evita che possa assopirsi mentre è alla guida. C’è anche il Travel Assist 2.0, che gestisce sterzo, acceleratore e freni in semi-autonomia, fino alla velocità di 210 km/h, e consente alla Golf GTD di seguire da sé il flusso del traffico.

IN REGALO - Nelle prime settimane di vendita della nuova Volkswagen Golf GTD, è offerto gratuitamente il sistema multimediale Discover Media, con schermo tattile di 10” nella consolle, comandi vocali e il sistema per connettere gli smartphone senza filo. Il Discover Media ha un valore di 1.500 euro.

LA PIÙ POTENTE - Il motore della Volkswagen Golf GTD è un “duemila” con 200 CV e 400 Nm di coppia, il più potente diesel mai adottato da una Golf. Grazie ad esso, la compatta tedesca raggiunge la velocità massima di 245 km/h e arriva a 100 km/h, con partenza da fermo, in 7,1 secondi. La percorrenza media dichiarata è pari a 19,5 km con un litro di gasolio. Per migliorare il comportamento su strada, la Golf GTD ha l’assetto ribassato di 1,5 cm e, a richiesta, le sospensioni DCC a controllo elettronico, che costano 865 euro.

Volkswagen Golf
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
52
41
55
45
146
VOTO MEDIO
2,4
2.43363
339




Aggiungi un commento
Ritratto di Flavio8484
16 ottobre 2020 - 18:14
Gentile redazione, prima che oxygenerator e il suo compare legga l articolo, eliminalo ti prego, a loro il "naftone" non va giu...
Ritratto di Roomy79
16 ottobre 2020 - 22:11
1
Vedrai che la toglieranno subito dal mercato, d'altronde c'è la id 3 che e' cosi bella. Non capisco perche insistano anche con le Versioni diesel. Io farei arrestare progettista e dirigente che ha deciso di metterla sul mercato
Ritratto di littlesea
17 ottobre 2020 - 08:59
1
Già...la ID ora è bella...
Ritratto di Roomy79
17 ottobre 2020 - 09:23
1
Ero full ironico...
Ritratto di Antonio D.
17 ottobre 2020 - 12:32
1
Io la linea della I.D. la trovo assolutamente riuscita e prevedo che fara' grandi numeri perche' ha anche contenuti importanti.
Ritratto di nifi3019
17 ottobre 2020 - 13:52
Come i freni a tamburo
Ritratto di Antonio D.
17 ottobre 2020 - 14:42
1
Io guarderei gli spazi di frenata, che sono gli unici che contano in caso di necessita' e la resistenza che ha l'impianto all'affaticamento. E la I.D. con i tamburi al posteriore, che lei disprezza, frena meglio di auto con i 4 dischi e dal peso complessivo inferiore e prende un giudizio molto positivo anche sulla resistenza. Se commenta su AlVolante magari potrebbe anche leggere le prove. La I.D. e' sul numero di novembre. Buona lettura.
Ritratto di littlesea
18 ottobre 2020 - 00:04
1
Peccato che per altre case avere i freni a tamburo viene considerata come eresia. Eh ma... è Volkswagen...ma stica*zzi no?
Ritratto di Antonio D.
18 ottobre 2020 - 00:47
1
Da gente che non capisce di auto sicuramente. Freni a disco e freni a tamburo per il posteriore rappresentano soltanto due soluzioni differenti, ma ognuna presenta pregi e difetti. I freni a disco dovrebbero garantire una frenata piu' potente ma si usurano anche molto piu' rapidamente dei freni a tamburo... ed hanno un costo superiore. Se la I.D. 3 riesce a garantire un'ottima frenata, sia come spazi che come resistenza all'affaticamento, anche con i tamburi al posteriore, vuol dire che i tecnici hanno fatto centro!!! Del resto stiamo parlando di una media elettrica, auto che dovrebbe avere come target una clientela attenta all'ambiente, per cui la scelta dei tamburi al posteriore non e' priva di senso.
Ritratto di Jumputer
18 ottobre 2020 - 15:06
anche la id4 avrà i freni a tamburo. Lo hai detto i freni a disco costano di più. Basta essere chiari. Si va al risparmio. D'altronde sono auto low-cost come la Dacia.
Pagine