NEWS

Volkswagen Polo GTI: con il restyling anche più potenza

Pubblicato 30 giugno 2021

La versione sportiva GTI della Volkswagen Polo si rinnova: il 2.0 TSI guadagna 7 CV ed arrivano i nuovi sistemi di assistenza alla guida.

Volkswagen Polo GTI: con il restyling anche più potenza

UN NOME STORICO - Dopo l’annuncio del rinnovamento della Volkswagen Polo, sottoposta al consueto restyling di metà carriera (qui per saperne di più), è la volta della versione sportiva che naturalmente mantiene il nome di Volkswagen Polo GTI.

HA SETTE CV IN PIÙ - Sotto il cofano della nuova Volkswagen Polo GTI troviamo il 4 cilindri 2.0 TSI turbo a benzina che eroga 207 CV (7 in più di prima) con una coppia di 320 Nm disponibile tra 1.500 e 4.500 giri. Viene abbinato di serie al cambio automatico a doppia frizione DSG con sette rapporti. Secondo il costruttore, la piccola tedesca scatta da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi e raggiunge la velocità massima di 240 km/h.

ASSETTO PASSIVO O ATTIVO - La Volkswagen Polo GTI può contare su un assetto più basso di 15 mm, rispetto al modello standard, oltre che più rigido. Come in passato è presente il differenziale autobloccante a controllo elettronico XDS, che ha il compito di migliorare la trazione in uscita dalle curve riducendo quindi il sottosterzo. È disponibile come optional l’assetto Sport Select, che può contare su ammortizzatori a controllo elettronico con due livelli di regolazione selezionabili dal guidatore, una barra stabilizzatrice anteriore di dimensioni maggiori e cuscinetti di fissaggio di entrambe le barre stabilizzatrici più rigidi.

DENTRO IL ROSSO ACCESO - All’interno della Volkswagen Polo GTI troviamo sedili sportivi con l’iconica trama a quadretti e cuciture a contrasto rosse che si sposano con le modanature dello stesso colore presenti sulla plancia. Al debutto il nuovo sistema multimediale MIB 3.1, sempre connesso a internet, che si serve di uno schermo di 9,2” e consente di controllare alcuni parametri dell’auto a distanza (attraverso lo smartphone) e permette di essere avvisati sullo stato di manutenzione. Tra le novità anche il sistema di assistenza vocale e la compatibilità con Apple Car Play e Android Auto senza fili. Inedito anche il quadro strumenti digitale, visibile su un display di 10,25”, denominato Digital Cockpit Pro.

DA FUORI LA RICONOSCI - Esteticamente la Volkswagen Polo GTI mantiene uno stile piuttosto sobrio, come da tradizione. Elementi caratteristici sono, oltre i badge GTI, il fascione anteriore di nuovo disegno e la modanatura rossa nella mascherina frontale, che ha una trama a nido d’ape. Nuovi anche i fari a led matrix Iq.Light con fascia luminosa che li unisce, e i fanali posteriori, anch’essi a led. I cerchi in lega sono di nuovo disegno: di serie vengono forniti i 17”, mentre come optional si possono avere i 18”. La Polo GTI è disponibile in cinque colori: Deep Black effetto perla, Grigio Fumo metallizzato, Kings Red metallizzato, Pure White e Reef Blue metallizzato. Gli ultimi tre colori carrozzeria possono essere combinati a richiesta con un tetto a contrasto verniciato in nero (Roof Pack). Tra i numerosi equipaggiamenti a richiesta figurano, tra l’altro, il tetto panoramico, i rivestimenti dei sedili ArtVelours, e il sound system della Beats con sei altoparlanti e una potenza di 300 watt.

GUIDA DA SOLA (O QUASI) - Come le altre versioni dell'utilitaria tedesca, anche la Volkswagen Polo GTI si arricchisce di nuovi sistemi di assistenza alla guida, che vanno sotto il nome di IQ.Drive. Tra questi c’è il Travel Assist, un sistema di guida autonoma di livello 2 che associa il cruise control predittivo al mantenimento della corsia prendendo il controllo di volante, sterzo, freno e acceleratore e mantenendo così l’auto al centro della carreggiata, a opportuna distanza dal veicolo che precede.

Volkswagen Polo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
120
96
86
56
129
VOTO MEDIO
3,0
3.045175
487




Aggiungi un commento
Ritratto di gt3mc12
30 giugno 2021 - 18:23
Prestazioni e probabilmente prezzo si avvicineranno molto alla sorella maggiore manuale, della quale però non è mai riuscita ad avvicinare il fascino
Ritratto di PETROLHEAD_08
30 giugno 2021 - 18:27
Sempre e solo sto dsg dei miei stivali....che noia
Ritratto di Meandro78
30 giugno 2021 - 20:47
Tristi automatismi per inabili alla guida.
Ritratto di andrea120374
1 luglio 2021 - 12:50
2
Tristi automatismi??? Sei patetico
Ritratto di gianfranco999
1 luglio 2021 - 14:11
Il DSG è fantastico e ti permette di guidare anche in manuale con le palette al volante o la leva del cambio spostata a destra. Poi tutti gli aiuti alla guida non sono certo per handicappati ma, come dice il nome aiuti che possono essere attivati ad esempio in caso di lunga guida autostradale, ma esclusi ad esempio in una strada in montagna con pochissimo traffico e ci si vuol diverire.
Ritratto di Andre_a
2 luglio 2021 - 10:10
9
La modalità manuale degli automatici non sarà mai come un manuale, manca la frizione. Concordo però che su un modello come questo, sportivo ma non estremo e a trazione anteriore, il dsg sia il cambio ideale.
Ritratto di Voltaren
2 luglio 2021 - 13:29
Invero, di frizioni ne ha 2. Battute a parte (leggasi utilizzo plantare della stessa), è altresì vero che un manuale non sarà mai come un doppia frizione, nel bene e nel male.
Ritratto di gianfranco999
2 luglio 2021 - 14:13
Io ho avuto entrambi i cambi, ovviamente, però il DSG non mi fa rimpiangere il pedale della frizione. E' molto più veloce, specie in SPORT e non sbagli mai, specie in scalata.
Ritratto di Andre_a
2 luglio 2021 - 15:32
9
Fanno cose diverse e ognuno ha i suoi gusti, non ha senso dire che uno è migliore dell'altro. L'unica cosa oggettiva è che il dsg è più veloce. A me la possibilità di sbagliare in scalata piace: il punta-tacco non è una manovra facile, ma da molta soddisfazione quando riesce. Sulle auto a trazione posteriore, inoltre, ti aiuta a recuperare una sbandata (o a iniziarla, se preferisci)
Ritratto di AndyCapitan
6 luglio 2021 - 12:23
1
il DSG e' ottimo pero' dura poco...la meccatronica si altera velocemente e porta costose riparazioni in vista....un mio conoscente ha dovuto spendere 3000 e passa euro per rimetterlo in ordine a soli 60 mila km...e non era nemmeno uno che tira di continuo!...il manuale oltre ad essere piu' pregevole su una sportiva e' esente da rotture e cambi olio cambio ricorrenti!...ammazza oh...sta polo gti ha perfino quattro freni a dischi...una rarita' oramai in casa volkswagen!!!!
Pagine