NEWS

Il robot ti ricarica l’auto

Pubblicato 30 dicembre 2019

La Volkswagen sta studiando un sistema automatizzato di ricarica dell’auto elettrica, ideale per parcheggi pubblici e privati.

Il robot ti ricarica l’auto

È AUTONOMO - La carenza dei punti di ricarica è uno dei maggiori ostacoli per la diffusione delle auto elettriche. La Volkswagen sta studiando un sistema che possa aiutare a colmare questa lacuna in determinate circostanze. Si tratta di un robot in grado di “rabboccare” automaticamente le batterie delle auto elettriche mentre sono parcheggiate (guarda il video più in basso). È dotato di telecamere, scanner laser e sensori ad ultrasuoni, che lo aiutano ad orientarsi anche negli spazi angusti ed è totalmente autonomo.

SI PRENOTA DALL’APP - Ma come funziona il sistema proposto dalla Volkswagen? Dopo che il guidatore ha prenotato la ricarica attraverso l’app per smartphone, o il sistema multimediale dell’auto, il robot preleva una batteria di riserva (o powerbank) e la collega alla vettura. Una volta terminata la ricarica il robot torna a prendere la batteria di riserva e la riporta alla stazione dove si carica nuovamente, pronta per un altro rabbocco. Tutto senza che debba intervenire alcun operatore.

IDEALE PER I PARCHEGGI - Secondo la Volkswagen, questa soluzione è ideale per i parcheggi multipiano e condominiali e consente di portare l’infrastruttura di ricarica alla macchina e non viceversa. L’idea della casa tedesca è di proporre un sistema più agile ed economico rispetto ad una più complessa struttura di ricarica di tipo tradizionale.



Aggiungi un commento
Ritratto di Gordo88
31 dicembre 2019 - 02:52
L idea non é male.. invece di dedicare tanti parcheggi e colonnine fisse alle auto elettriche ( che magari rimangono vuoti) ci possono essere pochi robot che svolgono la medesima funzione di ricarica
Ritratto di frusullone1
31 dicembre 2019 - 07:54
mi sembra una vaccata fenomenale forse da oscar per la chiusura del 2019. I robot quanto costano? la loro manutenzione? se lo vandalizzano o lo rubano? in quanto tempo lo sostituiscono? Dove vengono stoccate le powerbank? in un condominio esproprio la cantina si qualcuno per farci stare le powerbank? oppure faccio un gabbiotto esterno facendo pagare tutti i condomini e vedo andare avanti e indietro sta lavapiatti che sicuramente si inchioderà da qualche parte in caso di gelo, neve o pioggia? Te lo vedi un anziano chiamare la "fenomenale" assistenza vw per dire che uno di sti cosi non gli viene a rifornire la 500 elettrica perchè non "becca il buco" e loro da bravi indottrinati gli rispondono :" signore per noi tutto è in ordine". La complessa infrastruttura, come la definiscono gli ingegneroni, potrebbe essere ad esempio semplificata con un sistema di binari a soffitto che permettono lo scorrere per la lunghezza del parcheggio di un numero di cavi ridotto, se sono tutti occupati la app te lo segna. Morale soluzione oltre il demenziale
Ritratto di freaklondon
31 dicembre 2019 - 10:00
L'idea di non creare una struttura fissa di ricarica ma mobile mi sembra interessante. Il concetto che un'apparecchiatura possa non funzionare correttamente/rompersi e ricevere cattiva assistenza è applicabile su tutto, anche una colonnina fissa può rompersi, essere vandalizzata, ecc.. Se dovessi montare dei binari fissi al soffitto a questo punto farei prima a fare delle tracce e relativa colonnina.
Ritratto di frusullone1
1 gennaio 2020 - 20:44
saresti vincolato a tenere dei posti fissi per le auto elettriche e a bucare la soletta per il fissaggio delle colonnine. con un binario scorrevole, dove c'è posto puoi fare rifornimento, se qualcosa non andasse sarebbe piu facilmente manutenibile. come ad esempio le tubature che passano a vista nei seminterrati di certi grandi stabili.
Ritratto di zero
31 dicembre 2019 - 10:53
11
E' una gara: chi propone il teaser più improbabile, vince. Ma non si sa ancora il premio in palio. Già lì vedo tutti questi robottini che portano 700-800 batterie a spasso per parcheggi e centri commerciali per ricaricare quello TSUNAMI di automobiline elettriche che CERTAMENTE invaderà l'occidente da qui a dieci anni. Ecco perché le elettriche non sfondano... Gli smartphone c'erano, ma mancavano i robottini. Adesso, tutto risolto. La ID3 può finalmemente conquistare il pianeta.
Ritratto di Mbutu
31 dicembre 2019 - 10:55
Può essere una buona soluzione temporanea. Poi penso che dei cablaggi possano essere meglio. Come sviluppo potrebbero anzi essere più utili come soluzione in guida autonoma per esterni.
Ritratto di v8sound
31 dicembre 2019 - 13:03
Ma come? Ahhh quindi non saranno le auto a guida autonoma che andranno da sole ricaricarsi, come sosteneva qualcuno 3 o 4 anni fa' tanto che chiesi quando arriveranno, la risposta fu' max tra 2 anni. Al tempo non passava giorno che AV pubblicasse qualche mirabolante annuncio riguardo la guida autonoma, oggi sostituiti da quelli sulle EV... chi non ricorda la macchinina bianca col lampeggiante sul tetto intenta a macinare chilometri e raccogliere dati? Niente è ancora pervenuto.
Ritratto di Mbutu
31 dicembre 2019 - 15:01
È vero che la guida autonoma potrà permettere alle auto di andare da sole a ricaricarsi. Ma, sempre come soluzione tampone, anche questa può avere il suo spazio. Poi non so con chi tu abbia parlato per avere una previsione di due anni. Probabilmente è solo la tua ennesima fantasia o qualcosa che hai letto ma non compreso ...non sarebbe la prima volta.
Ritratto di v8sound
31 dicembre 2019 - 15:17
Un utente pro EV e guida autonoma, mi pare fosse Clayton ma potrei sbagliarmi. Infatti la sua previsione mi sembrò palesemente ridicola. Riguardo la tua frase finale... ne prendo atto e ne farò tesoro, però avvisami quando avvisterai uno di questi cosi "soluzione temporanea". Cordialità.
Ritratto di v8sound
31 dicembre 2019 - 15:25
Comunque c'è di buono in questi progetti: creano occupazione, diversamente gente come te dovrebbe ricorrere al reddito di cittadinanza.
Pagine