NEWS

Nel 2023 la nuova Volvo XC30

Pubblicato 03 giugno 2021

La Volvo sta sviluppando il suo nuovo modello d'ingresso, una crossover di dimensioni compatte più piccola della XC40, che sarà alimentata dal solo motore elettrico.

Nel 2023 la nuova Volvo XC30

LA NUOVA PICCOLA - Sembra ormai certo che la Volvo stia al lavoro su un nuovo modello compatto, che, nella gamma, possa collocarsi al di sotto della coppia XC40 e C40. Si dovrebbe chiamare Volvo XC30 (o XC20) e sarà una una suv di dimensioni compatte proposta solo con motore elettrico, quindi andrà a competere con auto come Opel Mokka-e e Peugeot e-2008. Si tratta di un altro passaggio fondamentale nell’ambito della strategia del costruttore, che ha come obiettivo quello di proporre, entro il 2030, solo auto elettriche.

UNA PIATTAFORMA AVANZATA - La Volvo XC30, la cui lunghezza è ipotizzata intorno ai 430 cm, dovrebbe essere basata sulla piattaforma Sustainable Experience Architecture (SEA, visibile nelle immagini) sviluppata dal gruppo Geely, di cui la Volvo fa parte, per essere utilizzata in diversi futuri modelli. Presentata nel settembre del 2020, la SEA è un’ossatura molto evoluta e versatile visto che può fare da base ad auto con passo tra i 180 e 330 cm. Il gruppo Geely dichiara che le batterie della SEA non si degrado fino a 200.000 km e possono assicurare un’autonomia fino a 700 km nelle versioni più capienti: nel caso della Volvo XC30 potremmo aspettarci tra i 300 e 400 km. Non mancheranno gli aggiornamenti via internet (i cosiddetti OTA) sia per il sistema multimediale che per il software della vettura, in grado di migliorarne le caratteristiche e l'autonomia.





Aggiungi un commento
Ritratto di Volpe bianca
3 giugno 2021 - 16:56
Chissà se sarà in stile xc40 / xc60 oppure un design completamente stravolto
Ritratto di NeuroToni
3 giugno 2021 - 20:34
...e la faranno anche 4wd.
Ritratto di studio75
3 giugno 2021 - 21:51
5
Mi vengono i brividi a leggere che tramite aggiornamenti via internet potranno migliorare le caratteristiche e l'autonomia della vettura. Fatemi capire, di partenza ti danno una vettura depotenziata ? Poi chiedono un riscatto per liberarne le potenzialità e se non paghi... ti tagliano anche quel minimo che ti hanno venduto? Mi sembra che già TESLA sia stata ripresa per questo tipo di politiche (da un tribunale Norvegese).
Ritratto di RubenC
4 giugno 2021 - 08:09
1
No, semplicemente ti danno il software che c'è. Se sviluppano un software che permette di gestire il motore in modo più efficiente, te lo mandano come aggiornamento scaricabile via internet. Sulle Tesla funziona così.
Ritratto di studio75
4 giugno 2021 - 09:52
5
Leggi gli articoli sulla condanna di TESLA in Norvegia. Via software hanno ridotto drasticamente velocità di ricarica e autonomia...altro che miglioramenti! Sottolineo il pericolo concreto che vi sia la possibilità per i costruttori di alterare via internet (positivamente/negativamente) sulla macchina di mia proprietà. Per non parlare di altri tipi di pericolo legati all'Hackeraggio. Va bene un aggiornamento che carico se e quando lo decido io. Non va bene se l'aggiornamento è installabile via internet. L'auto deve essere un sistema chiuso.
Ritratto di RubenC
4 giugno 2021 - 10:32
1
studio75, tu l'aggiornamento puoi decidere di NON installarlo. Non sono mica automatici e obbligatori.
Ritratto di studio75
7 giugno 2021 - 21:46
5
Probabilmente è così, ma avrei sempre il dubbio che il costruttore lo possa comunque fare da remoto. Se invece il sistema auto fosse di tipo chiuso allora potrei decidere se scaricare via OBD l'aggiornamento o meno recandomi io stesso in officina.
Ritratto di Andre_a
4 giugno 2021 - 10:39
9
Non mi risulta che la connessione a internet sia obbligatoria, comunque la vedo come una cosa positiva: nel termico ti compri la Golf GTI e ha tot cavalli: poi fanno un restyling/nuova versione/generazione che ha lo stesso identico motore ma più cavalli grazie a un miglior software, ma tu ti tieni i tuoi. Rimac nelle ultime interviste lo ha spiegato molto bene: partono con un software molto conservativo, per essere sicuri che vada tutto bene, poi quando avranno più dati potranno spingerlo un po'.
Ritratto di studio75
7 giugno 2021 - 21:49
5
Per quanto riguardo i miglioramenti possibili per un auto termica la penso diversamente...basta dire che sono per uso pista :)
Ritratto di Andre_a
7 giugno 2021 - 22:11
9
@studio75: certo, anch'io adoro e pratico il tuning, ma un aggiornamento via internet, ufficiale, gratuito e garantito dal produttore non è proprio la stessa cosa
Pagine