Rover 400 414 16V 4 porte Si

Pubblicato il 8 agosto 2014

Listino prezzi Rover 400 non disponibile

Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
5
Cruscotto
5
Visibilità
3
Confort
4
Motore
4
Ripresa
5
Cambio
3
Frenata
5
Sterzo
5
Tenuta strada
5
Media:
4.3333333333333
Perché l'ho comprata o provata
Per esigenze familiari,nel gennaio del 2000 i miei genitori dovettero sostituire sia la Peugeot 205 Gti di mia madre che la Renault Clio di mio padre: la prima a causa della scomodità delle 3 porte e la seconda a causa di problemi legati all'affidabilità. La scelta cadde su due auto: la Mitsubishi Spacestar e la Rover 400. Quest'ultima ebbe la meglio a causa del marchio più prestigioso e dell'ampiezza del bagagliaio. L'auto era in configurazione 4 porte e allestimento base denominato Classic. All'esterno presenta paraurti in tinta con la carrozzeria (verde britsh) con fasce paracolpi nere, mascherina anteriore e portatarga posteriore cromati e cerchi in acciaio da 14''.
Gli interni
La dotazione di serie interna comprende: 4 alzavetro elettrici (con discesa automatica per quelli anteriori) , clima manuale, chiusura centralizzata e 2 airbag. Successivamente i miei genitori aggiunsero pure la radio con presa Aux. Una volta entrati nell'autovettura ci si trova seduti in un abitacolo molto basso ma non per questo angusto: lo spazio abbonda in ogni direzione e i rivestimenti chiari degli interni amplificano questa sensazione di ariosità. La parte superiore della plancia è realizzata in una plastica morbida al tatto e di colore grigio chiaro, mentre la parte inferiore è più rigida e di colore scuro. Un tocco di classe è dato dagli inserti in radica e dai battitacchi cromati. Lo stemma della Casa è riportato in molti elementi dell'abitacolo: volante, cruscotto, tappetini, finestrini e perfino sui montanti posteriori! Il cruscotto è completo ed è formato da 4 strumenti con scritte bianche su fondo nero. L'illuminazione è un arancione soffuso ripreso anche dall'orologio digitale al centro della console centrale. La nota dolente è la mancanza di portaoggeti ampi: le tasche sono presenti solo sulle porte anteriori e sono poco profonde, così come il vano di fronte al passeggero (che però è rivestito internamente). Uniche eccezioni sono il vano portaoggetti tra i sedili e il pozzetto di fronte alla leva del cambio. L'impianto audio è potente e dotato di 6 altoparlanti: 2 nelle porte anteriori, 2 in quelle posteriori e 2 di fronte al lunotto, giusto dietro i sedili posteriori. Per quanto concerne le sedute, i sedili sono in tessuto grigio e hanno una trama molto elegante e raffinata, ma soprattutto sono comodi e accolgono comodamente 5 persone. Il vero asso nella manica di quest'auto però è il bagagliaio: un "pozzo senza fondo" che permette di stivare i bagagli per una lunga vacanza di 4 persone. Il merito è delle generose dimensioni del vano di carico (110x130x50 cm). La visibilità è buona all'anteriore: il cofano è lungo e quindi ben visibile, mentre al posteriore il lunotto inclinato ostacola in manovra.
Alla guida
Appena si accende l'auto, si sente il rombo accattivante del 1.4 Twincam a benzina di origine Honda (tutt'altra cosa rispetto ai mosci e impercettibili motori a benzina di ultima generazione!). Accreditato di 103 CV di potenza, spinge con decisione i 1250 kg della vettura fino ad un massimo di 185 km/h. La vivacità del motore si sente in ogni condizione e i sorpassi in autostrada non sono un problema: a 130 km/h il motore da' l'impressione avere ancora molto da dimostrare. Scatto e ripresa sono ottimi, ma la batosta viene dai consumi: la casa dichiara un minimo di 5,3L/100km a un massimo di 8,9L/100km, ma la media reale si attesta intorno ai 9-10 km/l o poco più. Quindi, in questo caso le prestazioni non vanno di pari passo con i consumi che restano piuttosto alti. Analizzando, invece, la parte tecnica dell'auto si scopre una precisione di guida veramente lodevole, accompagnata da uno sterzo piuttosto preciso. Tuttavia, il cambio (manuale a 5 marce) è duro nell'inserimento delle marce basse e, soprattutto della retro, che talvolta fatica a entrare. La rumorosità in marcia non disturba ma non è nemmeno impercettibile; in accelerazione si sente il rumore del motore e in autostrada a volte può essre fastidiosa, ma sta tutto all'orecchio dei passeggeri: c'è chi ama sentire il sound del propulsore e c'è chi ama il silenzio assoluto...
La comprerei o ricomprerei?
Sì la ricomprerei a occhi chiusi, peccato solo che la Rover abbia chiuso i battenti 10 anni fa... In 14 anni ha percorso soltanto 51mila km, ma senza grossi problemi. Ormai ha una linea superata e tecnologie non più all'avanguardia, ma fa sempre la sua bella figura sfoggiando una linea pur sempre elegante. Scoccia un po' purtroppo sul fronte dei consumi e del cambio, sui quali si poteva fare di meglio... tuttavia sono pienamente soddisfatto dell'acquisto dei miei genitori perchè non avrebbero potuto trovare di meglio! è l'ideale per chi cerca un'auto un po' più economica di una Serie 3 o di una A4, ma con finiture di alto livello e una comodità da ammiraglia!
Rover 400 414 16V 4 porte Si
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
0
0
1
3
VOTO MEDIO
2,0
2
5
Aggiungi un commento
Ritratto di M93
14 agosto 2014 - 10:12
Prova ben fatta e auto valida, bravo ;)
Ritratto di DM1991
26 agosto 2014 - 14:02
3
Non bisogna stupirsi se certe case poi falliscono
Ritratto di Erik98
26 agosto 2014 - 19:19
1
So che i gusti sono gusti, ma nel 2000 era un'auto all'avanguardia e con una linea fra le migliori...E soprattutto, un'auto di qualità!
listino

LE ROVER PROVATE DA VOI