Rover 600 base

Pubblicato il 30 marzo 2010

Listino prezzi Rover 600 non disponibile

Qualità prezzo
4
Dotazione
4
Posizione di guida
4
Cruscotto
3
Visibilità
3
Confort
4
Motore
4
Ripresa
4
Cambio
4
Frenata
5
Sterzo
3
Tenuta strada
4
Media:
3.8333333333333
Perché l'ho comprata o provata
Cocktail particolare questa Rover: cromosomi giapponesi (è stretta parente della Honda Accord di qualche generazione fa), immagine di una certa classe tipicamente inglese, prestazioni brillanti, confort elevato, autonomia d'esercizio degna di un'utilitaria; la sua bella linea, poi, permette di distinguerla a colpo d'occhio dalle altre berline in circolazione. Ho avuto l'occasione di guidarla qualche volta in quanto era l'auto di mio padre.
Gli interni
Appena si entra all'interno dell'abitacolo si percepisce da subito un'atmosfera di classe; plancia e fianchetti porta arricchiti dagli inserti in radica, corona del volante e selleria in pelle, assemblaggi accurati rendono palpabile la buona impressione generale. La posizione di guida si può facilmente ritagliare su misura, le regolazioni (manuali) del sedile hanno ampie escursioni, così come la regolazione del massiccio volante (solo in altezza); Plancia e comandi attorno oltre ad essere all'altezza della situazione sono disposti in modo ottimale e si azionano in maniera intuitiva. La plancia, costruita con cura è molto tradizionale nell'impostazione: sotto una palpebra, davanti al pilota, trova posto la strumentazione, composta da quattro quadranti principali (tachimetro, contagiri, livello carburante e temperatura dell'acqua), non è proprio completa per la classe della vettura, anche se tuttavia dispone di una nutrita batteria di spie; a centro plancia ci sono i comandi della climatizzazione, composti da tre manopole, che regolano portata, temperatura e indirizzazione dei flussi d'aria, a destra ci sono i pulsanti che azionano il clima e il ricircolo. L'impianto funziona bene, le grandi bocchette sulla plancia assicurano un'ottima portata, eccellente anche la velocità di sbrinamento dei finestrini, inoltre il ventilatore è poco rumoroso; sempre a centro plancia in posizione ben visibile da tutti l'orologio digitale e il tasto dell'hazard; al di sopra della plancia trova posto un'ampia mensola rivestita con un pratico tappetino in gomma che si rivela utile per appoggiare piccoli oggetti, le tasche alle portiere sono abbastanza capienti, il cassetto portaoggetti di fronte al passeggero è rifinito bene, ampio, ed illuminato inoltre lo sportelletto è provvisto di serratura quindi si può chiudere a chiave. Comodo anche il portaoggetti sotto l'autoradio, a centro plancia, che può essere utile per riporre telefoni cellulari o portafogli; le levette ai lati del volante (di origine giapponese) sono abbastanza pratiche, tuttavia si possono attivare involontariamente gli abbaglianti invece dei fari di posizione senza accorgersene;scomodi ed in posizione arretrata i pulsanti dei vetri elettrici, sistemati sul tunnel centrale, tra le due poltrone anteriori. L'abitacolo ha una buona capacità; ospita bene (anche se forse un pò troppo in basso) davanti, grazie al passo abbastanza lungo anche dietro si sta comodi e si ha spazio a sufficienza per sistemare le gambe, anche se in tre non si sta proprio comodissimi. Il bagagliaio è abbastanza grande e rifinito con cura, è illuminato e può essere facilmente ampliato grazie al divano posteriore sdoppiato.
Alla guida
L'ottimo motore Rover di 1994cc e 105 cavalli ad iniezione diretta dona alla 620 SDI un piacevole comportamento all'altezza di tutte le situazioni; è potente quanto basta, ma soprattutto molto elastico, lamenta solo una certa rumorosità, specialmente a freddo. Buona la prontezza e la fluidità della risposta del motore appena si accelera; l'auto scatta con un filo di gas, grazie all'ottima spinta a basso numero di giri permette una ripresa dolce e regolare. Quando si cerca una guida grintosa, la 620 SDI si fa strapazzare volentieri; il rollio non infastidisce mai, forzando l'andatura il regime sale rapidamente, e il cambio (ben spaziato) si adatta anche agli stili di guida più sportivi, anche se tuttavia la quinta marcia è un pò troppo lontana dalle altre marce. Ottimo il giudizio riguardo all'impianto frenante che è efficace sia a minimo che a pieno carico; spazi contenuti, frenata molto equilibrata grazie alla presenza dell'ABS, pedale morbido e ben modulabile, fanno si che l'impianto sia all'altezza di ogni situazione. Ottimo il consumo del motore, più simile a quello di un'utilitaria che a quello di una berlina, permette di percorrere quasi sempre medie di 16/17 km/l anche se si guida senza accortezze particolari; percorrenze notevoli anche grazie al grande serbatoio da 65 litri.
La comprerei o ricomprerei?
Auto che viene venduta a prezzi da "mercatino delle pulci", tuttavia merita di essere presa in considerazione solo se l'esemplare è in ottime condizioni, altrimenti meglio orientarsi verso berline più fresche e giovani (la 75 per prima).
Rover 600
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
1
0
0
0
VOTO MEDIO
4,5
4.5
2
Aggiungi un commento
Ritratto di ste85gangy
2 aprile 2010 - 21:38
io me la volevo fare appena preda la patente prima della 75 perchè ero rimasto colpito dalle macchine che venivano a fare i tagliandi che avevano maggiormente più di 300.000km parlo sempre dei diesel..sono ottimi motori e raramente hanno dato grattacapi cmq complimenti per la prova
Ritratto di sterling-87
3 aprile 2010 - 18:31
Si si è bella tosta come macchina! grazie per il commento ste!
Ritratto di drupi77
18 marzo 2011 - 22:10
Avevo una 620Si ed ero stra contento. Dopo questa avevo pure una MG ZT. Queste si che erano macchine.
Ritratto di jhon78
1 dicembre 2011 - 19:53
Ottima recensione... io sono possessore attuale di Rover 620 Si, non l'ho mai riparata per guasti del motore... l'ho portata qualche giorno fa a fare il tagliando alla concessionaria Honda e il meccanico ha esclamato:"Magari li facessero ancora questi motori!" la sua forma arrotondata e ribassata la fa invecchiare molto bene senza dover chinare troppo la testa di fronte a questi mostri iper tecnologici usciti in questi ultimi anni... la preferisco alla 75 nonostante meno recente, inquanto la 600 è un ibrido di classicità british e sportività mentre la 75 la vedo più come auto di rappresentanza e quidi destinata ad un pubblico prettamente adulto. l'unica cosa che a mio parere avrebbero dovuto correggere è la spaziosità dell'abitacolo, qualche cm del tetto in più non avrebbe guastato e qualche cm in più per le gambe dei passeggeri posteriori. tutto l'altro è eccellente! ciao a Tutti!
Ritratto di jhon78
2 dicembre 2011 - 21:10
P.S. una cosa...il motore della 620 non è Rover è il motore della Honda Accord perchè motore Rover?
Ritratto di lucios
3 novembre 2013 - 08:43
4
.....la 2.0 S.I. lusso per 5 anni, comprata usata e portata alla soglia dei 200.000 km. Un'auto grandiosa, full optional, anche con interni in pelle. Un ottimo motore, benzina di derivazione Honda, che riusciva a fare, se non tirato, anche 13 km/L, e agli inizi del 2000 si poteva ancora mantenere.......mi ha dato tantissime soddisfazioni nei viaggi: caricava tantissimo ed era comodissima. Peccato che in Rover non abbiano continuato. Sembrava quasi una Jaguar in miniatura! Alla fine l'ho venduta per poche centinaia di euro (zittendo anche i miei amici che non ci scommettevano).
listino

LE ROVER PROVATE DA VOI