PRIMO CONTATTO

Audi A5 Sportback: la grinta in formato famiglia

Col restyling, questa “coupé a cinque porte” si fa ancora più grintosa, pur senza brillare per originalità. Comunque, l’auto non tradisce le esigenze di chi viaggia con tutta la famiglia: ha un baule piuttosto ampio che si carica da un comodo portellone. Il nuovo motore 1.8 TFSI è vigoroso, ma non si può abbinare al cambio automatico.

21 settembre 2011
  • Prezzo (al momento del test)

    € 35.700
  • Consumo medio

    17,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    136 grammi/km
  • Euro

    5
Audi A5 Sportback
Audi A5 Sportback 1.8 TFSI
L’abito è un po’ anonimo

Come tutta la famiglia Audi A5, anche la berlina con profilo da coupé Sportback si concede una “rinfrescatina”. Solo dettagli? Sì, ma significativi: la griglia anteriore ha ora gli angoli superiori smussati, i paraurti sono diversi e i fari presentano un profilo inferiore con uno scalino; inoltre, all’interno dei gruppi ottici anteriori, il disegno è ben più elaborato, con le luci diurne a led che creano un’onda che circonda il proiettore. Nella coda le modifiche si limitano ai fanali, anch’essi a led. Il risultato è apprezzabile, ma manca qualche idea originale che distingua la vettura nel traffico: la Audi A5 Sportback è bella ma un po’ anonima, e ricorda troppo le altre auto della casa.

Se quattro posti vi sembrano pochi…

Dentro, i cambiamenti di questa Audi sono ancora più limitati: saltano all’occhio solo qualche rivestimento inedito e il nuovo volante con il cuscino tondo anziché squadrato. Più “di sostanza” la possibilità di avere il divano da tre posti (345 euro) in luogo delle due poltrone singole posteriori; queste ultime, comunque, sono ben sagomate, comode e imbottite, e “filtrano” meglio gli scossoni dovuti alle sospensioni sportive (altro optional, ma da 305 euro). Invariate la qualità dei materiali e la precisione nei montaggi, entrambe esenti da critiche. E il bagagliaio? Ben rifinito, è grande quanto quello dell’A4 (se non di più quando si abbatte lo schienale posteriore), oltre che facile da caricare. Infatti, al posto del classico sportello tipico delle berline con la coda, l’Audi A5 Sportback dispone di un ampio portellone. Peccato che non si possa avere (neanche pagando) la chiusura motorizzata del portellone: risulterebbe comoda, data la sua grandezza.

Tanta tecnologia, ma non tutta è di serie

Nel prezzo, l’Audi A5 Sportback offre il necessario: sei airbag, controllo di stabilità, cerchi in lega, “clima” bizona e radio con cd, lettore di mp3 (anche da scheda SD) e schermo multifunzione a colori di 6,5 pollici. A pagamento, però, rimangono utili accessori come il regolatore di velocità (315 euro, anche con radar di distanza a 1.495 euro) e i sensori di parcheggio posteriori (da 465 euro); questi ultimi sono pressoché indispensabili, data la scarsa visibilità in retromarcia, dovuta al notevole ingombro dei montanti posteriori del tetto. Di serie, in compenso, c’è il sistema che interpreta i movimenti del volante e capisce se il guidatore è affaticato: chi è stanco tende a far seguire lenti movimenti dello sterzo ad altri rapidi, nella direzione contraria, e questo dispositivo lo rileva; dopodiché segnala con una spia la necessità di una pausa.

Non ha mai il fiato corto

Il motore dell’auto provata è il più piccolo della gamma. Si tratta di un “1800” turbo a quattro cilindri e iniezione diretta di benzina, che sviluppa “solo” 170 CV. I dieci cavalli in più rispetto al precedente 1.8 TFSI non sono solo il frutto di una nuova mappatura della centralina: l’unità è stata profondamente modificata. Per esempio, ora è presente un secondo sistema di iniezione, di tipo indiretto, che immette benzina al posto di quella principale solo in alcuni momenti (quando l’acceleratore non è completamente premuto) e, secondo l’Audi, limita consumi ed emissioni; il motore, infatti, sarebbe già in regola con le norme Euro 6 in vigore dal 2015. Il risultato di questo e altri interventi è che il consumo dichiarato passa dai 13,9 km/l del “vecchio” 1.8 TFSI ai 17,2 km/l, mentre le prestazioni, sempre secondo la casa, migliorano leggermente (la velocità massima è di 230 km/h e lo “0-100” si effettua in 8,2 secondi). A colpire di più, comunque, è l’elasticità garantita dalla robusta coppia, disponibile per un ampio numero di giri: in quinta e a soli 1500 giri, la vettura riprende tranquillamente velocità senza dover scalare rapporto; il che è quasi un peccato, visto il fluido cambio manuale (mentre l’automatico non è disponibile neanche a pagamento).

Secondo noi

PREGI
> Motore. “Rotondo” nel funzionamento e vigoroso nell’erogazione, permette non solo accelerazioni vivaci ma anche riprese “robuste”.
> Portellone. La sua ampiezza consente di caricare agevolmente anche i bagagli più ingombranti.

DIFETTI
> Cambio automatico. Non è disponibile con questo motore: per averlo si passa al 2.0 TSFI da 211 CV. Ma questa versione (solo a trazione integrale) costa quasi 10.000 euro in più.
> Dotazione. Non è povera, ma, visto il prezzo, dispiace dover pagare per dispositivi che sono di serie in vetture di marchi ben meno prestigiosi.

 

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1.798
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 125 (170)/3800-6200
Coppia max Nm/giri 320/1400-3700
Emissione di CO2 grammi/km 136
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 471/185/139
Passo cm 281
Peso in ordine di marcia kg 1490
Capacità bagagliaio litri 480//980
Pneumatici (di serie) 225/50 R 17
Audi A5 Sportback
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
33
23
18
7
23
VOTO MEDIO
3,3
3.346155
104
Aggiungi un commento
Ritratto di Mister Grr
21 settembre 2011 - 18:55
completamente tolta col restyling. Sono scelte che ci saranno sempre in futuro.
Ritratto di gig
21 settembre 2011 - 19:30
Gli esterni, beh, sono i classici Audi: belli ma monotoni...
Ritratto di Dragon 88
21 settembre 2011 - 19:32
Reputo l'A5 un auto davvero completa e a cui non manca nulla: sportività, qualità, ottimi motori, trazione anteriore o 4x4, 4 o 5 posti, 3 o 5 porte. L'estetica mi piace, ovviamente è un parere personale, ma sul resto davvero nulla da dire.
Ritratto di Claus90
21 settembre 2011 - 21:09
L'audi a5 sportback è davvero grandiosa
Ritratto di Gordo88
21 settembre 2011 - 23:05
Potete dire quello ch volete ma questa è un' auto stupenda, altro che anonima!! Linea pulita e sportiva ma senza eccessi e con la grande qualità audi.. cosa volere di più? Certo il prezzo non è dei più concorrenziali, infatti purtroppo non me la posso permettere, ma gran macchina!
Ritratto di supermax63
22 settembre 2011 - 03:06
Premetto che Audi A5 Sportback solo nella motorizzazione diesel è la macchina dei miei sogni ma preferisco di gran lunga a livello estetico il modello attuale più personale ed aggressivo
Ritratto di lobe93
22 settembre 2011 - 14:18
1
si fa pagare.. ma è elegante e sportiva senza troppi eccessi. 3.0 tdi quattro s-tronic è la versione più adeguata!
Ritratto di C-M@T-tsi
22 settembre 2011 - 15:53
la versione attuale sb è ottima...nulla da dire. Non passa inosservata ed è abile nonostante il passo, è silenziosa e ben fatta. Sicuramente il restyling l'avrà perfezionata in quei piccoli accorgimenti che già andavano bene prima. Ma non capisco la scelta di fare un restyling simile (a livello di carrozzeria), quando della A3 gira ancora il modello che ormai ha raggiunto gli 8 anni.. e i restyling sono stati veramente minimi (fari, cerchi, ecc...) e ancora, è in circolazione.... boh...
Ritratto di Fede97
22 settembre 2011 - 17:26
l'Audi è l'Audi :)
Ritratto di bebo91
22 settembre 2011 - 18:31
2
Preferisco di gran lunga quella attuale in circolazione, a mio parere molto più sportiva e grintosa.
Pagine