PRIMO CONTATTO

BMW Serie 5 Touring: Risparmia sui CV ma non sul brio

La nuova BMW 518d da 143 CV è il modello meno potente della gamma, ma conserva una verve più che sufficiente: ok il comportamento su strada e finiture, non molto spazioso l’abitacolo.

10 ottobre 2013
  • Prezzo (al momento del test)

    € 54.638
  • Consumo medio

    20 km/l
  • Emissioni di CO2

    132 grammi/km
  • Euro

    6
BMW Serie 5 Touring
BMW Serie 5 Touring 518d Luxury Steptronic
Cilindrata uguale, ma meno potenza
 
Già qualche mese fa avevamo presentato la BMW Serie 5 Touring rinnovata, arrivata nelle concessionarie a metà estate. Adesso, però, abbiamo potuto “assaggiare” la novità forse più interessante: la 518d (nel nostro caso, nella versione famigliare Touring), che con il suo quattro cilindri turbodiesel 2.0 da “soli” 143 cavalli si pone alla base della gamma quanto a potenza e prestazioni, un gradino sotto la 520d, che ha lo stesso motore ma da 184 CV (e costa 2.521 euro in più).
 
Non esuberante, ma neppure asmatica
 
Andiamo subito al sodo: come si comporta questo motore su un’auto lunga 491 centimetri e che pesa 1730 kg? La BMW 518d del test montava il valido cambio automatico a otto marce (optional a 2.319 euro), con il quale la casa dichiara uno “0-100” di 10 secondi e 205 km/h di velocità massima. Rimandiamo la verifica di questi  numeri a una prova approfondita sulla rivista; per ora possiamo fornire le nostre impressioni, sostanzialmente positive. Nelle partenze e nelle riprese da bassa e media velocità, dopo un istante di incertezza, il 2.0 tira fuori un bel vigore: merito della coppia massima elevata (360 Nm già a partire da 1750 giri). Dove il motore mostra meno smalto rispetto alla 520d (che avevamo guidato nella precedente edizione, praticamente invariata nella meccanica) è ai regimi medio alti: oltre i tremila giri, allunga con meno decisione. Il 2.0 della 518d ha una rumorosità poco evidente in piena accelerazione, e che scompare del tutto a velocità autostradali, dove il comfort è notevole (un po’ meno sullo sconnesso: le sospensioni “lisciano” piuttosto bene le buche, ma nel farlo diventano rumorose).
 
Con due cilindri in più, ecco le differenze
 
Avendo guidato, subito dopo la BMW 518d, una 530d xDrive (la versione 4x4), dotata di un sei cilindri turbodiesel 3.0 da 258 cavalli, ci pare interessante fare una comparizione. Oltre alla progressione decisamente più poderosa (addirittura esuberante, in gran parte delle situazioni), scompare il ritardo di risposta nelle accelerate brusche; il suono del motore si fa più “melodioso” e l’attivazione dello Start&Stop ai semafori diventa quasi impercettbile (mentre nella 518d le vibrazioni sono evidenti, per quanto di breve durata). Il piacere del sei cilindri, però, si paga caro sia al momento dell’acquisto (solo per il motore, servono circa 8.000 euro in più) sia in seguito: vanno considerati i maggiori costi di bollo e assicurazione, e il fatto che sul cruscotto abbiamo visto una percorrenza di 10,5 km con un litro di gasolio (16,9 dichiarati nel ciclo medio), mentre sullo stesso percorso e adottando una guida simile, con la 518d abbiamo sfiorato i 14 km/litro (19,6 il valore “ufficiale”, con il cambio automatico).
 
Eleganza e praticità
 
Quanto al resto, la BMW 518d Touring Luxury è identica alle versioni più prestanti. Wagon decisamente slanciata ed elegante, nella guida pone l’accento sulla sportività: ha uno sterzo preciso e comandi dalla risposta pronta (fin troppo per quanto riguarda i freni: spesso si “inchioda” senza volerlo). L’abitacolo è riccamente rifinito, ma non particolarmente spazioso: anche per via del tunnel ingombrante (davanti e dietro), questa wagon è comoda al massimo per quattro adulti di media statura. Il bagagliaio, invece, ha dimensioni buone per la categoria (560/1670 litri) e una notevole praticità. Oltre alla soglia di carico vicina a terra (60 cm) e a filo col piano, citiamo il portellone e il tendalino ad azionamento elettrico, il lunotto apribile separatamente e le levette vicine al portellone, per reclinare più facilmente lo schienale. Quest’ultimo, poi, è diviso in tre parti; abbassando quella centrale, si può viaggiare in quattro caricando anche una tavola da sci o le ante di un armadio. 
 
Qualche pecca nella dotazione
 
La BMW 518d Touring Luxury ha di serie i cerchi in lega di 18 pollici, il selettore che varia la risposta di motore, sterzo e cambio su tre livelli (Sport, Comfort ed EcoPro), i fari bixeno e gli specchietti esterni sbrinabili e ripiegabili elettricamente. Non mancano i sensori di parcheggio (davanti e dietro), il regolatore di velocità con frenata automatica, il “clima” bizona, la radio cd con prese Aux e Usb e il navigatore (scenografico, ma un po’ lento nel fornire le informazioni) con schermo di 10,2” e connessione a internet. Inoltre, a differenza della Modern (che costa 2.067 euro in meno) la Luxury ha anche i sedili in pelle e gli inserti interni in legno. Complessivamente non ci si può lamentare, anche se accessori importanti per comfort e sicurezza, quali la regolazione lombare dei sedili (373 euro) e l’indicatore di presenza di veicoli nell’angolo cieco degli specchietti laterali (645 euro) avrebbero potuto essere inclusi nel prezzo. 
 
Secondo noi
 
> Bagagliaio. Piuttosto ampio, è facilmente e comodamente sfruttabile.
> Finiture. Materiali e lavorazioni sono di notevole livello.
> Guida. Per essere una grossa wagon, se la cava bene anche tra le curve.
 
No
> Abitabilità. In rapporto alle dimensioni esterne, l’abitacolo non è spazioso.
> Dotazione. La casa avrebbe dovuto essere più generosa.
> Navigatore. A volte fornisce le informazioni all’ultimo istante.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1995
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 105 (143)/4000 giri
Coppia max Nm/giri 360/1750-2500
Emissione di CO2 grammi/km 132
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 8 (automatico) + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 490/186/146
Passo cm -
Peso in ordine di marcia kg 1805
Capacità bagagliaio litri 560/1670
Pneumatici (di serie) 255/55 R17

 

BMW Serie 5 Touring 518d Luxury Steptronic
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
9
9
3
2
5
VOTO MEDIO
3,5
3.535715
28
Aggiungi un commento
Ritratto di sportbackman
10 ottobre 2013 - 12:30
No per piacere,questo motore proprio no sulla serie 5.Gia con il 184 cv siamo un po al mitile,ma 143 su un bestione del genere no!
Ritratto di antoniocascio
11 ottobre 2013 - 11:20
pensa alla bmw 525 tds che di cavalli ne aveva più o meno tanti...ma con molto meno coppia...eppure andava benissimo,io ne ho posseduto una nel 1998...la bmw sa quel che fa.
Ritratto di komoguri
14 ottobre 2013 - 11:35
Infatti i 184 cavalli della 520d vanno bene sulla berlina: bastano e avanzano per un buon rapporto p/p. Sulla Touring meglio la 525d con 218, per avere un buon equilibrio di prestazioni anche a pieno carico. Il resto dei motori, a mio avviso, è superfluo. Limiti in cui il diesel quasi non conviene nemmeno...
Ritratto di fastidio
14 ottobre 2013 - 13:23
3
concordo, io ho la serie 3 touring con il 2000 da 143 cavalli e già lei è al limite figuriamoci la serie 5!
Ritratto di fabri99
10 ottobre 2013 - 14:22
4
Beh, sinceramente montare un 143 cavalli su questa Serie 5, pur avendo un'ottima coppia, mi sembra un po' rischioso, anche se potrebbe essere una buona soluzione in chi cerca confort, tranquillità e bassi costi di tasse e gasolio nella sua berlina, ma con anche un po' di brio che questa tedesca dimostra di avere. Rimango dell'idea che non dovrebbero andare sotto al 184 cavalli, ma anche le avversarie lo fanno ed è perciò giusto non lasciare lacune nella gamma. L'unico problema evidente di quest'auto è il prezzo, davvero altissimo a fronte di una dotazione, completa, ma non full optional. Sinceramente, se mi servisse una berlina di rappresentanza confortevole, spaziosa, tranquilla ed economica da mantenere, credo che sceglierei altro. Costa davvero troppo, non dico che non li valga, ma le avversarie costano e meno e credo che, dato il tipo di auto, ci si possa anche permettere di risparmiare un po' senza perdere poi molto. Detto questo, non saprei nemmeno io cosa scegliere: la Classe E con il 136 cavalli mi sembra un po' ridicola, e non mi piace nemmeno tanto... Forse la XF, ma non ha motori così piccoli(che comunque non comprerei mai e poi mai)... Una CLS SB con il motore da 136 cavalli, o anche 170, secondo me sarebbe l'ideale. Resta il fatto che, pur costando a mio parere troppo, questa BMW è davvero buona, anche se non mi ha mai catturato... Sarà che ero innamorato delle linee particolari delle BMW di Bangle, ma questa mi sembra anonima, troppo classica... Saluti!
Ritratto di follypharma
10 ottobre 2013 - 14:28
2
una macchina touring di quasi 5 metri con SOLO 560 litri di bagagliaio e lo giudicano buono per la categoria ? ? ? ?? sarebbe poco persino per una categoria inferiore (vedi i 100 litri IN PIU' che danno ad es. la nuova golf variant o la nuova civic ...)... no no, a questo punto molto meglio la 5 berlina, pesa anche meno... oppure la classe E ( che ha un bagagliaio moooooolto piu' grande ) o la a6..... Uno che fa, prende la bmw per il piacere di guida, e poi ci aggiunge 100chili per avere una touring che pero' non carica nulla e prende il diesel da 140 cv e si fa sfrecciare davanti auto che costano meno della META' ? ? ? ? ? ? ? follia pura a 54000 euro
Ritratto di giuggio
10 ottobre 2013 - 14:45
io non la prendo per tanti motivi, primo dei quali perché non me la posso permettere. Comunque, pensare che una serie 5 e una Golf (o ancor più una Civic) siano la stessa cosa, mi pare un po', diciamo così, eccessivo. Così come dire che la Serie 5 non carica nulla. Così come dire che si fa sfrecciare davanti da altre macchine. Forse tu ti muovi solo in circuito, ma su strada in teoria più dei 130 non si possono fare. O no?
Ritratto di follypharma
10 ottobre 2013 - 17:01
2
chi acquista una bmw lo fa per il piacere di guida che danno, e per quanto possano dire su alvolante una macchina che pesa 1750 chili ( e poi davano della balenottera alla alfa 159 che pesava 1600 kg) con 140 cv sara' bella quanto vuoi... ma il piacere di guida tipico delle bmw non ce l'ha di sicuro.. oltretutto non paragono certo la serie 5 a una golf / civic, ma quando leggo una rivista che dice che una familiare lunga 490 cm con 560 litri di bagagliaio e' nella media del segmento.... ( cioe' il segmento delle familiari lunghe 490 cm.... tipo la classe E, la a6, ecc.. ) beh, permettimi di dissentire fortemente.. Ovvio che non intendo fare gare con nessuno e per circolare sono piu' che sufficienti anche meno di 130 cv ... ma a quel punto, a parte il gusto personale che non discuto mai, vengono meno TUTTI i motovi per acquistare questa auto, perche' se e' soltanto di circolare cio' di cui hai bisogno, allora non serve spendere 55000 euro per una bmw, ne bastano la meta' per familiari che circolano altrettanto bene,con prestazioni anche migliori e bagagliai piu' grossi ( se vuoi una familiare)... questa le prenderei solo per motivi di gusto personale : mi piace ma voglio risparmiare il piu' possibile e non mi interessa ne' il piacere di guida da bmw ne' tantomeno avere una macchina scattante ( da 0a100 in 10 sec lo fa anche una normalissima punto ben messa) ne' tantomeno tanto spazio nel bagagliaio.... in sostanza si tratta di un acquisto privo di logica.... se conti la logica: 1) vuoi spazio e prestigio? classeE, Audi a6 volvo,jaguar,panamera ecc ecc 2) vuoi spazio e riparmiare? tutto tranne una tedesca premium 3) vuoi il piacere di guida che puo' dare un grande classico come la serie 5 bmw? tutto ma NON la familiare con 140cv diesel
Ritratto di Flavio Pancione
10 ottobre 2013 - 17:27
7
e ho capito ciò che volevi dire. E' un auto di prestigio che da un bel piacere di guida, per cui qui stona il 143 cv , inoltre come tutte le altre è da prendere berlina che la trovo decisamente più bella. In una Classe E invece posso capire il motore 2,1 da 136 Cv perchè fidatevi , quell'auto ha ben pochi sprazzi di sportività, forse la Classe E mai la prendere in questa versione, ma può starci secondo me. Inoltre il 2,1 mercedes da 136 cv, secondo me è un pizzico superiore rispetto all 2.0 bmw in versione 143, li ho provati entrambi ma non su queste auto.. poi nelle versione 184 e a salire tutto cambia!!
Ritratto di giuggio
10 ottobre 2013 - 18:12
... nel senso che: 1) in molti scelgono l'auto in base alla linea e al prestigio del marchio. A mio parere (ma non sarò l'unico in Italia...) la Touring è più grintosa della A6, e più bella della E (ma di tanto tanto tanto). 2) lo 0a100 ha un significato relativo, ovvero ha un senso se fai le gare al semaforo tirando le marce al limitatore. altrimenti, quello che conta davvero (anche sui percorsi guidati) è la spinta ai medi giri, e con 360 Nm non stiamo messi male. 3) il piacere di guida è anche un bello sterzo, una macchina che curva precisa, che ti dà sicurezza... e qui immagino che la 518d non vada peggio delle altre biemvu. Quanto al baule, 560 litri non mi sembrano male. Sfogliando al volante, la Mercedes fa meglio, ma è anche un cassone inguardabile (vedi sopra). la a6 ha 565 litri, la volvo v70 575, la jaguar xf 550... anvedi che differenza! E poi che ne so, la mondeo (altra categoria, ma simile) ne ha 549, la honda accord torurer, che pure mi piace molto (l'ho provata e va benissimo) 395! Per chiudere il discorso, capisco quello che vuoi dire, ma secondo me sta macchina, in questo periodo di crisi, la venderanno melgio delle 530
Pagine