PRIMO CONTATTO

BMW X4: fascinosa, svelta e… costosa

La BMW X4 deriva dalla suv X3: la carrozzeria, quasi da coupé, è di grande effetto e non limita il baule (ma riduce la visibilità nelle “retro”). Adeguato il nuovo 2 litri a gasolio da 190 CV, specie con il cambio automatico. Il prezzo, però…

17 luglio 2014
  • Prezzo (al momento del test)

    € 54.150
  • Consumo medio

    18,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    143 grammi/km
  • Euro

    6
BMW X4
BMW X4 xDrive 20d Msport Steptronic
La “scena” si fa pagare
 
È un centimetro più lunga e 37 millimetri più bassa della X3, della quale riprende ossatura e meccanica: è la nuova BMW X4, la “sorella minore” della X6. Della prima la nuova vettura riprende fari e mascherina, mentre i paraurti (sempre con fendinebbia rotondi, ma a led) sono più sportivi, specialmente nella versione M Sport, caratterizzata dalle due enormi (e finte...) prese d'aria ai lati della targa. Dalla X3 è stata ripresa anche la nervatura che corre sulle fiancate all'altezza delle maniglie, mentre una seconda scalfatura “sottolinea” i passaruota posteriori. Anche i motori sono quelli della X3 (ma i “tremila” più potenti, a benzina e gasolio, sulla X4 sono Euro 6) e la trazione è solo integrale. Una carrozzeria così filante, miscelata all'altezza da terra da vera suv, fa girare molte teste, ma questa “esclusività” ha un costo: per la 20d il sovrapprezzo rispetto alla X3 è di 3.200 euro (e arriva a quasi 5.000 per altre versioni).
 
Il baule non delude
 
Rispetto alla X3, la BMW X4 non solo costa di più, ma è anche un po' meno pratica: perde 50 litri di baule (200 con il divano giù), che ha una capienza di 500/1400. Va detto, comunque, che rimane un bel bagagliaio: come dimensioni è vicino a quello di una Serie 3 famigliare. Inoltre, è rifinito con cura e ha dimensioni molto regolari: è un parallelepipedo largo 109 cm, alto 50 e profondo 92 (che salgono a 195 abbassando lo schienale del divano). La vera nota dolente è l'altezza del piano di carico da terra: 78 cm. In compenso, non manca il portellone automatico, di serie come i fari bixeno (a orientamento automatico per 600 euro, a led per 1.770). Il navigatore è senza sovrapprezzo solo nella xLine: per le altre si paga almeno 1.640 euro. Nella versione base, i cerchi sono di 18'' mentre sulle altre di 19''; sulla M Sport, con 1.170 euro si passa addirittura agli “esagerati” 20''.
 
Seduti più in basso
 
A bordo, ritroviamo l'ambiente della X3, con materiali e montaggi curati. Nella BMW X4, le poltrone sono montate 2 cm più in basso che nella X3: la posizione di guida, benché alta da terra, è più da berlina, con le gambe poco piegate e il volante quasi verticale. Sul divano le cose cambiano: il profilo discendente del tetto ha reso meno agevole salire e scendere, ma non sono richiesti contorsionismi per non picchiare la testa. Le note positive continuano dentro: complice anche la seduta un po' più infossata, due adulti stanno piuttosto comodi e solo chi supera i 190 cm “tocca” il soffitto. Diverso, invece, il discorso per il quinto passeggero: la seduta al centro del divano è dura e molto sporgente e il largo tunnel sul pavimento non aiuta a fare star comode le gambe.
 
Un 2.0 tutto nuovo
 
Per un primo giro sulla BMW X4 abbiamo scelto la 2.0d, con il quattro cilindri a gasolio da 190 cavalli: una novità, non essendo derivato dall'unità da 184 CV che ritroviamo su quasi tutte le altre BMW. Il nuovo 2 litri è infatti frutto del nuovo progetto modulare che permette di condividere fra più motori (a tre, a quattro, a sei e a otto cilindri) un enorme numero di parti meccaniche. Detto ciò, il “carattere” non è molto diverso da quello del vecchio motore: il timbro è marcatamente da diesel anche a caldo (ma, con i finestrini chiusi, la “brutta voce” rimane fuori dall'abitacolo) e ha un bel tiro. Specialmente fra 2000 e 3000 giri, infatti, la spinta è adeguata, ma oltre è inutile insistere: l'allungo è modesto (si superano di poco i 4000 giri). Guidata così, la X4 xDrive20d assicura prestazioni adeguate a dispetto degli oltre 1700 kg di peso. Il merito è anche del rapido e dolce cambio automatico sportivo, con palette al volante: 2.500 euro ben spesi (con questo optional la casa dichiara le stesse prestazioni ma un consumo inferiore, da 18,5 a 19,2 km/l). In modalità Sport+, si attiva anche il sistema BMW Performance Control che, in curva, frena la ruota posteriore interna per trasferire coppia a quella esterna, simulando così la presenza di un differenziale autobloccante che aiuta a “chiudere” la traiettoria. A differenza di molte suv, la X4 ha uno sterzo preciso, che non sfigurerebbe neppure su una berlina sportiveggiante, e una ridotta tendenza al sottosterzo (ovvero quando il muso allarga la traiettoria impostata). 
 
Ma quei fruscii...
 
A dispetto dei larghi pneumatici a spalla bassa montati su cerchi di 19'', l'assorbimento delle imperfezioni della strada è decoroso. Il rumore di rotolamento delle “gommone”, inoltre, non arriva nell'abitacolo, a differenza dei fruscii aerodinamici causati dagli specchietti,. presenti già poco oltre i 100 km/h. I montanti inclinati creano un punto “cieco” in certe svolte a sinistra, mentre la coda alta e il lunotto “a feritoia” non fanno capire cosa accade dietro la coda: in retromarcia ci si deve affidare ai sensori di distanza (posteriori di serie). Consigliata, per vedere anche i piccoli oggetti, bambini o animali in movimento, la telecamera (posteriore 440 euro o, meglio ancora, la perimetrale Sorround View a 760 euro). 
 
Secondo noi
 
PREGI
> Baule. A dispetto della linea filante, lo spazio “c'è”. Comodo il portellone elettrico di serie.
> Guida. Il cambio automatico (2.500 euro) è rapido e dolce, lo sterzo preciso e l'elettronica aiuta ad “attaccare” le curve.
> Personalità. La X4 fa girare la testa come altre Suv di lusso, ma non rinuncia alla praticità.
 
DIFETTI
> Fruscii. Già a 110 km/h si notano quelli prodotti dagli specchietti. In autostrada è un “concerto”…
> Quinto posto. È solo “virtuale”: la seduta è dura e sporgente e lo spazio per la testa scarso.
> Visibilità. Posteriore quasi inesistente (meno male che i sensori di distanza posteriori sono di serie...). E i montanti inclinati possono dare fastidio in alcune svolte a sinistra.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1994
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 140 (190)/4000 giri
Coppia max Nm/giri 400/1500-2500
Emissione di CO2 grammi/km 143
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 212
Accelerazione 0-100 km/h (s) 8
Consumo medio (km/l) 18,5
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 467/188/162
Passo cm 281
Peso in ordine di marcia kg 1730
Capacità bagagliaio litri 500/1400
Pneumatici (di serie) 245/45 - 275/40 R19

 

BMW X4
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
77
38
32
34
86
VOTO MEDIO
2,9
2.947565
267
Aggiungi un commento
Ritratto di Chromeo
17 luglio 2014 - 17:42
Bestemmie ovunque
Ritratto di Motorsport
18 luglio 2014 - 03:27
Ogni macchina che prova tra i difetti ci sono la cattiva insonorizzazione o i fruscii aerodinamici ... si vede che hanno l'orecchio fine ...
Ritratto di Chromeo
18 luglio 2014 - 13:14
Le bestemmie le dico io, pensando cosa sta combinando la BMW
Ritratto di Andrea Iceman
2 dicembre 2015 - 10:44
Grande!!!
Ritratto di Alex 00001
17 luglio 2014 - 18:18
.....solita auto inutile, che segue la mania del suv
Ritratto di nitrometano
17 luglio 2014 - 19:16
fascinosa?? sto cesso per effemminati è fascinosa? a me fa defecare, come tutte le bmw
Ritratto di swiss air
18 luglio 2014 - 19:16
Si compri una bella Fiat e stia sereno
Ritratto di MatteFonta92
17 luglio 2014 - 19:26
3
Una versione "vorrei ma non posso" della X6, il che basta già ampiamente per definirla... ah già, ed è pure orribile esteticamente. Davvero non capisco cosa possa spingere una persona ad acquistare auto simili (o meglio, posso immaginarlo ma preferirei non farlo).
Ritratto di lele31
17 luglio 2014 - 23:04
concordo al 100%
Ritratto di Francesco110
18 luglio 2014 - 12:05
Che sia però una versione vorrei ma non posso della x6 non lo condivido proprio. Allora la serie3 è la versione vorrei ma non posso della serie5? e l'x3 dell'x5? e la q5 della q7? no sono semplicemente differenti, cambiano tutte, non molto per l'estetica, ma comunque sono differenti le dimensioni, è differente il segmento e sono differenti anche alcune componenti tecniche più o meno di rilievo. Ormai tutte le auto hanno alter ego in segmenti differenti, perché se lo fanno le x4 e x6 non va bene? piuttosto penso sia da criticare il tipo di auto, anche se sinceramente criticherei di più (rimanendo in bmw) l'x3, i suv sono tutti inutili ma almeno che siano filanti visto che oltre l'estetica e le dimensioni offrono poco. Inoltre mi ricorda le critiche della boxter come vorrei ma non posso della 911 che non ho mai tollerato, sono auto completamente differenti! ma ormai non è più così anche perché è nata da tempo la cayman e adesso voglio farne anche una più piccola e a mio avviso ben venga! anche la porche così come la bmw dovrebbero fare delle piccole sportive leggere, economiche e con motori 1.5 (cilindrata tra l'altro già usata dalla bmw) con tipo 250cv. Sarebbero le nuove gt86 e brz già rivedute e corrette! Non sono male ma come potenza e coppia gli mancano quella cinquantina di cavalli che le fa distinguere da una fiesta st che altrimenti a stento lasciano alle spalle.
Pagine