PRIMO CONTATTO

Ford Tourneo Courier: carica (e si guida) bene

La Courier è l’ultima nata nella famiglia Ford Tourneo: poco più lunga della Fiesta, offre lo spazio di una monovolume media. Bene i sistemi di sicurezza, meno la ridotta gamma. Non è veloce, ma tiene bene la strada.

2 maggio 2014
  • Prezzo (al momento del test)

    € 19.250
  • Consumo medio

    25 km/l
  • Emissioni di CO2

    105 grammi/km
  • Euro

    5
Ford Tourneo Courier
Ford Tourneo Courier 1.6 TDCi 95 CV Titanium
Non pare una furgonetta
 
La Ford Tourneo Courier è la prima multispazio compatta della casa americana: è lunga 416 cm e, diversamente da alcune sue concorrenti, non ha l'aria di un furgone da lavoro "vestito a festa". Le linee sono infatti dinamiche, quasi sportiveggianti, e ricordano quelle delle Fiesta: mascherina alta e sottile, fari schiacciati e sfuggenti, passaruota marcati e una nervatura all'altezza delle maniglie che caratterizza la fiancata, con due porte scorrevoli posteriori. Rispetto all'utilitaria, la Tourneo Courier è più lunga di 19 cm e questo nonostante la meccanica e la piattaforma siano le stesse. Lo spazio a bordo è decisamente maggiore: ok per cinque e il baule è paragonabile a quello di una monovolume media come la C-Max (395 litri che diventano 1656 ripiegando il divano). Dalla Fiesta sono ripresi anche i motori: il 1.0 turbo da 100 CV a iniezione diretta di benzina e i due diesel, 1.5 TDCi e 1.6 TDCi (rispettivamente con 75 e 95 cavalli). Escluse le alimentazioni a gas, sia Gpl che metano (quest'ultimo offerto da rivali come la Fiat Qubo e la Dacia Dokker). 
 
Sicura e scontata
 
Due gli allestimenti: Plus (a 15.500 euro per la Ford Tourneo Courier meno costosa, col motore a benzina) e il più ricco Titanium. Curata la sicurezza: di serie per tutte ci sono l'Esp, sei airbag, sensori di pressione dei pneumatici, fendinebbia e cruise control (la chiamata automatica di emergenza in caso di incidente con sistema Sync è nei pacchetti Plus e Navigazione, rispettivamente a 500 e 1.500 euro). Standard anche i comandi al volante, la radio cd con vivavoce Bluetooth e i retrovisori a regolazione elettrica sbrinabili. Non mancano, però, lacune nella gamma: l'ormai indispensabile "clima" sulla Plus è optional (750 euro) e per avere le barre sul tetto c'è da passare alla versione Titanium (che aggiunge anche il climatizzatore manuale, i vetri posteriori scuri, i cerchi in lega di 16'' e fari e tergicristalli ad accensione automatica). Quest'ultimo allestimento, però, è disponibile solo con il motore a gasolio più potente: il prezzo sale così a 19.250 euro. Quando arriverà nelle concessionarie, fra maggio e giugno, e per i primi mesi, comunque, la casa offrirà questa vettura a un prezzo-lancio di 17.700 euro, compreso il pacchetto Navigazione (navigatore e "clima" automatico): un vantaggio per il cliente di 3.050 euro. Come da "tradizione" Ford, a costo zero è solo la tinta blu: bianco e rosso pastello si pagano 300 euro (600 le vernici metallizzate).
 
Tanto spazio ben distribuito
 
Anche il posto di guida è più simile a quello di una berlina che di una multispazio. La plancia ha forme moderne, ispirate alla Fiesta (anche se sulla Ford Tourneo Courier tutte le plastiche sono rigide), il sedile ha la regolazione in altezza e il volante anche quella in profondità (una rarità in questo genere di vetture). Cruscotto e consolle centrale sono invece ripresi direttamente dall'utilitaria Ford: le informazioni non mancano ma gli schermi sono monocromatici, poco definiti e piccoli (caratteristica, questa, che ritroviamo in quello a colori del navigatore, che prende anche il posto del ben pensato MyDock, una “morsa” portacellulare in cima alla consolle dotata di presa Usb per la ricarica). In compenso, lo spazio non manca in ogni direzione. Dietro, in particolare, in tre non si sta scomodi: la seduta è lunga, larga e poco profilata al centro e anche i più alti hanno spazio per le gambe. Inoltre, l'abitacolo è pieno di soluzioni "furbe": sopra le poltrone c'è una mensola e ci sono ampi portaoggetti sul tunnel, sotto la seduta del sedile destro e nelle porte. Le porte posteriori sono ampie e non pesanti da azionare: sono dotate di vetri apribili a compasso e non manca un blocco automatico che impedisce di aprire totalmente quella sinistra quando lo sportellino del carburante è aperto (per evitare che vada a colpire la pistola di rifornimento). Chi siede dietro ha inoltre a disposizione due tavolini ripiegabili con ganci appendiborse. Un gesto, poi, basta per ripiegare lo schienale frazionato del divano (e la seduta può essere anche ribaltata a ridosso delle poltrone, liberando un piano di carico lungo 125 cm). Il baule della Ford Tourneo Courier è quello che ci si aspetta da un veicolo del genere: ampio, regolare e con una soglia di carico vicina a terra (49 cm). Non manca neppure la cappelliera regolabile su due livelli, capace di reggere fino a 10 kg e che può scivolare contro il divano quando non serve.
 
Silenziosa ma poco vigorosa
 
Anche se quella provata è la versione a gasolio più potente della Ford Tourneo Courier, le prestazioni sono quelle che ci si può aspettare da una tranquilla auto da famiglia: la casa dichiara uno scatto da 0 a 100 km/h in 14 secondi e una velocità massima di 170 km/h (ci sono rivali che ufficialmente fanno meglio con circa gli stessi cavalli...). La sensazione è che difficilmente i nostri strumenti riusciranno a rilevare dati migliori: sulle autostrade tedesche, libere da limiti di velocità, per superare i 160 km/h abbiamo dovuto insistere. Da un'auto destinata a caricare famiglie con bagagli e magari a trainare un carrello ci si potrebbe aspettare più vigore nel riprendere giri (senza contare che, quando viene "spremuto", il quattro cilindri alza un po' la voce). Non male, invece, la taratura delle sospensioni: il rollio in curva è evidente ma non tale da compromettere il comfort, mentre pavé e buche vengono "digeriti" con una certa facilità anche a vettura scarica. Inoltre, a dispetto della carrozzeria alta, in velocità non emergono fruscii o rombosità dalle gomme. Lo sterzo è piuttosto preciso ma, anche con le gomme a spalla più bassa su serie sulla Titanium, in curva si arriva presto ad allargare la traiettoria. Senza infamia e senza lode invece il cambio a cinque rapporti: la leva ha un'escursione non troppo lunga e gli innesti sono precisi quanto basta. Difficile infine replicare su strada in consumi omologati, che parlano di 25 km/l, che passano a 26,3 con lo Stop&Start e a 27 con anche il limitatore di velocità a 100 km/h (due optional, questi, per i quali ancora non sono stati comunicati i prezzi).
 
Secondo noi
 
PREGI
> Linea. La Tourneo Courier non è un mezzo da lavoro “imbellettato”: ha forme perfino slanciate, visto il tipo di veicolo.
> Comfort. L'insonorizzazione è curata e le sospensioni lavorano con efficacia per "lisciare" l'asfalto.
> Sicurezza. Sei airbag, l'Esp, i fendinebbia, il cruise control, il vivavoce e i sensori di pressione per le gomme sono di serie per tutte.
 
DIFETTI
> Gamma. La ricca versione Titanium c'è solo col motore a gasolio più potente (e costoso).
> Gas. Alcune rivali offrono l'alimentazione a Gpl e metano: sulla Ford non è prevista né arriverà in tempi brevi.
> Optional. Le barre sul tetto si possono avere solo con l'allestimento più ricco, sulla “base” Plus ci sono comunque da mettere in conto altri 750 euro per l'ormai irrinunciabile "clima" e c'è solo un colore a costo zero.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1560
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 70 (95)/ 3800
Coppia max Nm/giri 215/1750-2500
Emissione di CO2 grammi/km 105
Distribuzione 2 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 416/198/172
Passo cm 249
Peso in ordine di marcia kg 1205
Capacità bagagliaio litri 395/1656
Pneumatici (di serie) 195/55 R 16

 

VIDEO
loading.......
Ford Tourneo Courier
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
14
17
12
13
11
VOTO MEDIO
3,1
3.149255
67
Aggiungi un commento
Ritratto di Moreno1999
1 maggio 2014 - 15:59
4
E non costa poco.
Ritratto di prinz
8 maggio 2014 - 21:14
concordo in pieno ma direi ...+ bruttino
Ritratto di Ivan92
1 maggio 2014 - 21:06
6
un incrocio fra una Skoda Yeti e una Roomster e quel consumo misto sarà fattibile solo andando come una lumaca, l'estetica non terribile ma neanche il sogno di qualcuno perciò 20'000 euro sono troppi, piuttosto per un auto spaziosa, non bellissima e che consuma poco mi orienterei su una molto più economica e valida DACIA Logan MCV 0.9, x 20'000 euro meglio puntare su un usato ma che quando apri la porta del garage provi la soddisfazione del tuo acquisto, cosa che questa Ford farà molto fatica a far provare ad un automobilista.
Ritratto di prinz4ever
2 maggio 2014 - 11:55
3
ma è inguardabile. Sproporzionata da ogni parte la si guardi. Poi è logico che carichi bene, è un furgone adattato.
Ritratto di osmica
2 maggio 2014 - 15:33
Ma non sono un pò pochi considerando che il Qubo, più corta (396cm), ha un vano con capienza massima di ben 2500 litri? Insomma, la differenza è di un metro cubo.
Ritratto di Moreno1999
2 maggio 2014 - 15:52
4
Fiat Qulo - eletta auto dell'ano. Apparte gli scherzi, la Qubo ha però una capienza minima per nulla elevata, stesso discorso per questa Ford con la massima. La più equilibrata è la Doblò.
Ritratto di osmica
2 maggio 2014 - 16:08
La Qubo è più piccola, con i sedili in posizione d'uso ha un bagagliaio "piccolo" (330 litri), questa invece ne offre 396 (in sostanza 60 litri in più). Ma a sedili abbassati la differenza è più che notevole. La Doblò è un altro segmento, va paragonata con Berlingo, Kangoo e Tourneo Connect. La Doblò vanta un bagagliaio di 790-3200 litri, la Torneo Connect (più grande di 3 cm) ha un bagagliaio di 1029 e 2400 litri. A me i numeri non quadrano. Magari sarebbe da sapere come vengono calcolati i volumi; fino al tetto o a filo del finestrino.
Ritratto di Moreno1999
2 maggio 2014 - 16:15
4
Nel senso che non è come queste, che costano più di un'utilitaria (meglio rifinita) e alla fine come capacità minima sono allo stesso livello, a questo punto conviene salire di segmento. La tourneo connect è anche abbastanza carina per essere un furgoncino
Ritratto di osmica
2 maggio 2014 - 16:24
Se ti serve una vettura corta però preferisci una vettura spaziosa, con più abitabilità e capacità di carico (seppur senza i sedili), queste vetture (questa e la Qubo) fanno al caso tuo. La Doblò e Berlingo sono ben più grandi di dimensioni. La Kangoo sta in mezzo.. Saranno peggio rifinite perchè nascono da un furgone commerciale, ma non sono da sottovalutare sotto altri aspetti. ps. d'estate mi faccio prestare la Kangoo 2 dell'amico e vado in vacanza il fine settimana (sabato-dom), dormendo direttamente dentro la vettura.
Ritratto di Moreno1999
2 maggio 2014 - 16:44
4
Io in vacanza in campeggio ho visto una VW Caravelle Camper (quella che si solleva il tetto)...davvero fortissima! Comunque i viaggi in camper sono davvero belli, noi ne avevamo noleggiato uno per andare in Francia...avevo solo 5/6 anni ma ho un ricordo positivo del viaggio dentro una casa viaggiante
Pagine